Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Risposta di STOP VIVISECTION (Iniziativa dei Cittadini Europei) 1.173.131 firme autenticate, raccolte nei 28 paesi dell'UE

Risposta di STOP VIVISECTION (Iniziativa dei Cittadini Europei)

alla Dichiarazione di appoggio alla Direttiva 2010/63/UE (1)promossa da 120 enti pubblici e privati europei favorevoli alla sperimentazione animale
 

il 3 Marzo 2015, Stop Vivisection ha inviato alla Commissione Europea 1.173.131 firme autenticate, raccolte nei 28 paesi dell'UE con l'obiettivo di superare una metodologia di ricerca biomedica non solo obsoleta ma pericolosa: la sperimentazione animale.

Qualche giorno dopo, 120 enti pubblici e privati coinvolti nella sperimentazione animale (Università, laboratori e centri di ricerca, allevatori di animali destinati alla vivisezione) hanno preso a bersaglio la nostra iniziativa con una Dichiarazione indirizzata alla Commissione e al Parlamento europeo.

Una serie di affermazioni arbitrarie a sostegno della sperimentazione animale: questo in sintesi il contenuto della Dichiarazione, alla quale noi, i promotori di Stop Vivisection, siamo felici di contro-ribattere punto per punto, potendo così dimostrare quale abisso separi i firmatari della Dichiarazione da una vera ricerca scientifica a favore della salute umana.

 

A - Affermazioni arbitrarie versus una scienza fondata sull'evidenza: 

Assocarni si arrampica sugli specchi

Spettabile Assocarni,
ho ricevuto la mail sottostante che mi informa sulla vostra posizione riguardo il consumo di carne e l’impatto ambientale. 
A prescindere dal fatto che ripudio la pratica del mangiare animali per motivi etici, credo che la vostra posizione sia grottesca e che stiate difendendo l’indifendibile: sono d’accordo con ciò che dichiara SSNV.
Ho letto sul vostro sito alcune informazioni al limite dell'assurdo. Uno degli articoli più interessanti e quello che si occupa dei motivi etici e scientifici del non mangiare animali http://carnisostenibili.it/2015/03/11/scelte-alimentari-i-motivi-etici-non-si-discutono-quelli-scientifici-si/L’aspetto “carni sostenibili” è particolarmente curato sul vostro sito: è interessante che Assocarni dedichi buona parte della sua energia a valutare i motivi etici, forse perché sono quelli che teme di più come fattori che possano minare il profitto dell’industria zootecnica. C’è sul sito una parte dedicata al  benessere animale, che è certamente un aspetto importante dell’etica http://carnisostenibili.it/category/benessere-animale/ Assocarni si è accorta che gran parte dei consumatori e delle consumatrici ha iniziato a fare il collegamento tra il massacro animale che la zootecnia opera e il cibo che risulta da questo massacro  

Roberto Ghiretti sui tagli ai servizi per l'infanzia della Giunta Pizzarotti (Comune di Parma)

Il sindaco Pizzarotti e l'assessore Paci si sorprendono  del fatto che i genitori dei bambini protestino per un taglio ai servizi per l'infanzia “solo” dell'1,7%.

Il tutto fingendo di ignorare che questo “piccolo” taglio comporterà la riduzione di circa 190 posti tra nidi e materne e il rischio della perdita del lavoro per circa 40 tra personale e ausiliari. Un bel risultato non c'è che dire per una politica avviata tempo fa con il raddoppio delle rette e culminata ieri pomeriggio con l'annuncio, come sempre unilaterale, di tagli che avranno un impatto devastante su intere famiglie.

Patetico poi il fatto che si continui a cercare di indirizzare il malcontento verso Roma, suonando, ormai come un disco rotto, la tiritera dei tagli statali che a seconda delle convenienze ammonterebbero a 20 milioni di euro o 11 o chissà quale altra cifra.

Purtroppo siamo di fronte ad un'inadeguatezza strutturale di Sindaco e Assessore, i quali non sono in grado di comprendere fino in fondo le ricadute di azioni che solo ai loro occhi paiono “leggere”.

Chi ha votato 5 stelle lo ha fatto sulla base di un programma politico che ogni giorno di più viene disatteso, che si parli di politiche sociali, della cultura o dei rifiuti da fuori provincia; il tutto mentre, a dispetto del fatto che si dica che non ci sono soldi, si continua a destinare decine di migliaia di euro a iniziative che, vista la situazione, risultano quanto meno superflue, dal Festival dei Maghi alle spese per la comunicazione, passando per i viaggi di rappresentanza in giro per il mondo.

La verità è che questi tagli rappresentano meno dello 0,3% del bilancio comunale, una cifra talmente infinitesimale che solo una volontà politica ottusa può decidere di non recuperare da altri capitoli di spesa, scegliendo di fatto di far pagare ai parmigiani un prezzo davvero troppo alto per un risultato tanto misero. 

OIPA Italia DECRETO DI DEPENALIZZAZIONE: ESCLUSI I REATI CONTRO GLI ANIMALI

DECRETO DI DEPENALIZZAZIONE: ESCLUSI I REATI CONTRO GLI ANIMALI. 
MALTRATTAMENTO E UCCISIONE DI UN ANIMALE NON PUO’ MAI ESSERE “TENUE”

 

La norma sulla “tenuità”, in vigore dal 2 aprile, è residuale, inapplicabile di fatto, ai reati contro gli animali. Maltrattamenti e uccisioni non solo continueranno ad essere perseguibili ma non archiviabili nella stragrande maggioranza dei casi anche alla luce del nuovo articolo 131-bis del Codice penale voluto dal Governo e avallato dalla grande maggioranza del Parlamento. I reati contro gli animali rimangono quindi perseguibili d’ufficio e ogni Forza di polizia è tenuta a intervenire pena la denuncia per omissione d’atti d’ufficio. Le guardie zoofile continueranno pertanto ad agire per reprimere i reati contro gli animali, dimostrando la gravità dei reati in ogni occasione.

 

LA GIORNATA DEL PULCINO e IL TRENO VERDE DI LEGAMBIENTE dal 28 al 30 marzo 2015 fa tappa a Parma

LA GIORNATA DEL PULCINO

Sabato 28 marzo 2015, dalle 15 alle 18

Dopo il successo della scorsa edizione, torna anche quest'anno l'attesissima giornata dedicata ai piccoli piumati!

Li osserveremo in ogni fase della loro crescita: dalle incubatrici fino al pollaio,  ci scambieremo pettegolezzi da chiocce,

giocheremo tanto e - dopo esserci accuratamente lavati le mani - prepareremo insieme una merenda gialla gialla!

Visita al pollaio e incontro con i pulcini del Podere

Accompagnati da Cristina Piazza, esperta di biodiversità

Attività didattiche

A cura di Carlotta Astori  e Paola Campolongo.

Prenotazione consigliata. € 10,00 a bambino, comprensivo di attività e merenda.

Mille saluti da Casalmaggiore Dalle cartoline storiche alla Mail Art 28 marzo – 3 maggio 2015 Museo Diotti

Mille saluti da Casalmaggiore.

Dalle cartoline storiche alla Mail Art

28 marzo – 3 maggio 2015

Museo Diotti

Via Formis 17 - Casalmaggiore 

La nuova mostra del Museo Diotti, che sarà inaugurata sabato 28 marzo, si colloca nell’ambito della documentazione e della ricerca – proprie dalla missione del Museo – sul paesaggio, sulla città, sul territorio e sulle forme della loro rappresentazione.

Il Museo possiede, fra le raccolte normalmente non esposte al pubblico, un piccolo fondo di cartoline storiche che si prestava come punto di partenza per una mostra più articolata: questa è stata possibile grazie al prestito di due collezionisti casalaschi, amici e collaboratori del Museo già in altre occasioni, Lucia Mainoldi Capelli e Mario Buglia che da anni raccolgono cartoline di Casalmaggiore, alcune delle quali ormai molto rare. La mostra non intende avere carattere di esaustività: i pezzi esposti avrebbero potuto essere molti di più, anche perché spesso le cartoline sono state realizzate in molte varianti, simili fra loro. E’ stata quindi effettuata una selezione, a cura di Valter Rosa, che consentirà comunque di osservare in mostra circa 300 pezzi raffiguranti gli scorci più caratteristici della città, dal fiume alla piazza, dalle chiese alle principali strade, a documentare le trasformazioni intervenute a Casalmaggiore dagli inizi del Novecento agli anni Sessanta.

A corredo della mostra viene proposto un montaggio-video di alcune immagini del passato a confronto con la città attuale: esso è stato realizzato da Fabrizio Paroli e Chiara Vietta, studenti del Liceo Classico di Casalmaggiore, nel corso della loro recente esperienza di alternanza scuola lavoro svolta presso il Museo.

 

VeganOK & Bioagricert: L'Unione fa la Forza !

L'Onda Vegan avanza, sono ormai più di 400 le realtà commerciali italiane che hanno fatto la scelta precisa di certificare VeganOK i propri prodotti o servizi.

Un onda forte e determinata, resa possibile anche dall’inevitabile aumento di vendite con relativo vantaggio economico, che le aziende riscontrano aderendo al disciplinare etico VeganOK.

Bioagricert, l’autorevole Ente di Certificazione italiano con oltre 8000 aziende certificate in Italia e 3000 all’estero, si unisce al progetto VeganOK con il proprio bagaglio di esperienza e autorevolezza. La presentazione ufficiale dell’Unione tra le due realtà avverrà durante la Conferenza Stampa al VeganFest di Bologna (12/15 Settembre 2015), ma fin da adesso, tutte le aziende che già certificano VeganOK i propri prodotti, nonchè tutte le aziende certificate da Bioagricert, avranno a disposizione una ulteriore possibilità: far certificare anche da un ente terzo i prodotti rispondenti al disciplinare VeganOK.

Anche i principali player della grande distribuzione che stanno privilegiando all’interno delle loro catene distributive prodotti certificati VeganOK, potranno finalmente beneficiare dall’accordo VeganOK/Bioagricert per garantire al consumatore precisi requisiti etici.

Molte aziende attente alle esigenze del mondo vegan saranno presenti al VeganFest di Bologna (12/15 Settembre 2015), il più grande appuntamento per il mondo vegan che ha il merito di aver reso possibile la presenza gratuita delle più attive associazioni animaliste e vegan all’interno di un evento che garantisce una visibilità enorme (oltre 43.000 visitatori!) come nessuna altro evento vegan può vantare.

Sei una azienda grande o piccola?
Ancora non hai certificato VeganOK i tuoi prodotti?
Vuoi valutare se farlo con il supporto dell’Ente Certificatore Bioagricert per renderli interessanti ad oltre 6 milioni di potenziali clienti?

Ferrari, Pavarotti, cibo e vino Modena si apre all’Expò

Ferrari, Pavarotti, cibo e vino
Modena si apre all’Expò Oltre 80 eventi in programma dalla musica al cibo
Spettacoli, incontri, show cooking e molto altro

BOLOGNA - Un calendario di oltre 80 eventi che, per sei mesi ma con una ricaduta anche oltre, animerà tutta la provincia secondo il motto «Nutrire il pianeta, energia per la vita». Si va dai convegni scientifici alle mostre, dai festival agli itinerari alla scoperta delle eccellenze, dalla valorizzazione dei prodotti tipici agli incontri con chef, artisti, studiosi. C’e’ tutto questo e tanto altro nel programma Expo 2015 di Modena. Il circuito è il «Discover Ferrari & Pavarotti Land», che sabato verrà presentato a Palazzo Vecchio a Firenze nell’ambito dell’evento Expo in presenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Oltre agli addetti ai lavori a partire da Antonio Ghini, direttore dei musei Ferrari, sono coinvolti i Comuni di Carpi, Sassuolo, Nonantola, Spilamberto e Maranello. Ogni municipio partecipa con 50.000 euro, le aziende con 25.000. La tariffa standard per i visitatori del circuito vale 60 euro, inclusi navetta e visite guidate, ma ci saranno agevolazioni.

Fusione tra Kraft e Heinz, nasce il quinto maggiore gruppo alimentare mondiale

Il controllo del nuovo gruppo sarà della società brasialiana di private equity 3G Capital e di Berkshire Hathaway, la finanziaria di Warren Buffett.

Kraft e Heinz hanno annunciato la fusione con la nascita del quinto maggiore gruppo alimentare al mondo. La nuova società si chiamerà Kraft Heinz Company in una operazione pilotata dal fondo di private equity brasiliano 3G Capital che due anni fa aveva acquisito Heinz in partnership con Berkshire Hathaway, la holding di Warren Buffett. In base ai termini dell’intesa siglata dai rispettivi consigli di amministrazione, gli azionisti di Kraft deterranno una quota del 49% del nuovo gruppo e un dividendo extra di 16,50 dollari ad azione. La rimanente quota del 51% sarà nelle mani degli azionisti di Heinz e Berkshire Hathaway e 3G investiranno altri 10 miliardi di dollari per finanziare il dividendo straordinario. Il valore di capitalizzazione di Kraft è di 36 miliardi di dollari. Due anni fa la brasiliana 3G Capital, insieme alla statunitense Berkshire Hathaway, hanno acquistato il colosso alimentare Heinz per 23 miliardi di dollari. Nel nuovo gigante alimentare che nascerà dalla fusione dei due gruppo gli azionisti di Kraft controlleranno il 49% e quelli di Heinz il 51%. Gli azionisti di Kraft riceveranno anche un dividendo speciale cash di 16,50 dollari ad azione, finanziato da 3G Capital e Berkshire Capital. L’investimento dei brasiliani e della finanziaria di Warren Buffett per avere il 51% del nuovo colosso alimentare che nascerà dalla fusione di Kraft e Heinz, sarà intorno ai 10 miliardi di dollari.

Concerto di Pasqua domenica 29 marzo ore 17 Sala dei Teatini di Piacenza

 

RICORRENZE IN MUSICA 2014-2015 

In occasione delle festività pasquali

domenica 29 marzo alle 17 alla Sala dei Teatini

l'Ensemble '900 Musica di Piacenza diretto da Camillo Mozzoni

eseguirà lo Stabat Mater di A. Vivaldi e lo Stabat Mater di A. Pärt

Solisti il soprano Giovanna Beretta, il contralto Anna Maria Chiuri

e il tenore Dino di Domenico

Il concerto è ad ingresso gratuito 

Nell'ambito della Stagione Ricorrenze in Musica – Concerti aperti alla città, domenica 29 marzo alle 17, in occasione delle festività pasquali, alla Sala dei Teatini si terrà il concerto dell'Ensemble '900 Musica di Piacenza diretto da Camillo Mozzoni impegnato nell'esecuzione dello Stabat Mater di Antonio Vivaldi e dello Stabat Mater di Arvo Pärt. Solisti il soprano Giovanna Beretta, il Contralto Anna Maria Chiuri e il tenore Dino di Domenico. 

Una scelta quasi obbligata quella di proporre due diverse interpretazioni dello Stabat Mater che ben si adatta al mood dell'evento celebrato dal concerto.

Regione Emilia Romagna: taglio dei dirigenti della sanità

La promessa nell'assessore Venturi. Ipotesi di ticket a pagamento per chi non si presenta all'esame clinico

Dopo la riduzione dei bonus, arriva il taglio dei dirigenti sanitari in regione. L'assessore Sergio Venturi ha fornito il timing della ristrutturazione questa mattina nel corso dell'audizione in commmissione sanità. "Dopo le nomine delle nuove direzioni generali, ora ci concentriamo sul progetto di riorganizzazione dell'assessorato e dell'agenzia regionale socio-sanitaria, come previsto nei primi cento giorni di mandato", ha detto Venturi. "Cercheremo di ridurre il numero dei dirigenti, si è parlato di un 20%. Contiamo di presentare un'ipotesi di riorganizzazione in giunta il 31 marzo. In questo modo assessorato e agenzia si struttureranno in modo più agile".

Ticket per chi non si presenta all'esame. E' una delle ipotesi al vaglio della regione per ridurre le liste d'attesa, la grande scommessa del nuovo corso di Stefano Bonaccini in campo sanitario: ticket a pagamento per chi non si presenta all'esame clinico. Sempre in commissione, l'assessore Venturi ha svelato i risultati di un'indagine fatta in provincia di Bologna: percentuali di assenza da parte dei cittadini che vanno dal 25 al 30%. "E di queste oltre la metà non vengono segnalate nelle 24 ore che precedono l'appuntamento". Tra le ipotesi al vaglio di viale Aldo Moro, "quella di applicare la partecipazione alla spesa a coloro che non si sono presentati". In commissione Venturi ha confermato che la "priorità assoluta del primo anno saranno le politiche per i tempi d'attesa". La situazione da inizio anno è in realtà "leggermente migliorata", ha detto l'assessore, ma "resta comunque un tema di grande rilievo, che vogliamo affrontare anche con i medici, a partire dall'appropriatezza delle prescrizioni".

Roberto Ghiretti in merito ai problemi del teleriscaldamento a Parma. Perché non è collegato con l'inceneritore?

 

via Saragat - Parma

Uno dei tanti misteri irrisolti legati all'inceneritore di Ugozzolo è il suo mancato collegamento alla rete del teleriscaldamento. Questa grave mancanza incide non solo sul bilancio ambientale delle emissioni del forno, declassando di fatto quello che doveva essere un termovalorizzatore ad un semplice inceneritore, ma si ripercuote sulle altre strutture che attualmente alimentano i tratti funzionanti della rete di teleriscaldamento, vale a dire le strutture di via Lazio, Campus e strada Santa Margherita.

In merito a quest'ultimo insediamento alcuni residenti della vicina via Saragat mi hanno contattato recentemente per evidenziare come i due camini dell'impianto di Santa Margherita siano in funzione costantemente, nonostante fosse stato detto loro che l'impianto sarebbe stato acceso solo  saltuariamente,  qualora gli altri impianti, tra i quali Ugozzolo, non fossero in grado di sopperire alla richiesta di acqua calda. Considerato che dalla sua accensione l'inceneritore non ha mai fornito acqua calda è facilmente spiegato il perché di questo sovra utilizzo.

Il problema, come fanno giustamente notare i residenti, è che i due camini di strada Santa Margherita sono molto vicini alle abitazioni di via Saragat, con tutto quello che ne consegue in termini sia di qualità dell'aria che di inquinamento acustico, essendo l'impianto abbastanza rumoroso e in funzione giorno e notte.

La ciliegina sulla torta in questo caso è rappresentata dal fatto che essendo quello un sito che produce energia sotto la soglia di 1 megawatt, Iren non è tenuta rendere pubblici i dati relativi agli inquinanti emessi nell'aria.

La “parentopoli” al Cara di Mineo assunzioni e sagre con i soldi dei migranti

MINEO - Dalla sagra del carciofo all’assunzione del nipote del sindaco; dalla festa del patrono al posto di lavoro per il candidato trombato o per il consigliere comunale disoccupato. Tutto sotto lo stesso “conto”: paga l’industria dell’accoglienza. E non c’è alcun dubbio che il Calatino sia una terra accogliente. Perché, oltre ai circa 3.200 aspiranti rifugiati politici ospiti del Cara di Mineo (oltre 4mila nei picchi del flusso di sbarchi), sul territorio si è consolidata una fittissima rete di strutture di supporto. Con decine di milioni di euro spalmati sul territorio: circa 97 milioni solo per la gestione triennale del Cara, con un indotto (fra stipendi e forniture) stimato in un milione al mese; a queste cifre bisogna aggiungere i fondi che arrivano dal ministero per Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) e minori non accompagnati. Ma la fabbrica dell’integrazione è talmente fiorente che sul territorio - nei 9 comuni affiliati al consorzio “Calatino Terra d’Accoglienza”, stazione appaltante per il Cara, ma anche in molti altri del comprensorio - vengono spalmati contributi a pioggia per sagre, feste patronali, rassegne estive e natalizie; una vera e propria “tabellina H” di cui ci occupiamo in dettaglio in un altro articolo. Fatti sui quali la procura di Caltagirone ha da poco aperto una inchiesta al momento contro ignoti. 

All'Auditorium Paganini di Parma venerdì 27 marzo alle ore 20.30 la Filarmonica Arturo Toscanini, diretta da John Axelrod eseguirà i Carmina Burana di Carl Orff

John Axelrod

I MONUMENTALI CARMINA BURANA DI ORFF ALL’AUDITORIUM PAGANINI

John Axelrod dirigerà la Filarmonica Arturo Toscanini 

E’ un appuntamento molto atteso, quello di venerdì 27 marzo all’Auditorium Paganini. Alle ore 20.30 (concerto valido per il Turno Verde) Nuove Atmosfere, la stagione sinfonica della Filarmonica Arturo Toscanini, ospiterà la straordinaria esecuzione di una delle partiture più famose e popolari del Novecento, anche grazie all’uso che ne è stato fatto come colonna sonora di decine e decine di opere visuali, dai film ai videoclip pubblicitari.

I Carmina Burana di Carl Orff, per soli, doppio coro e grande orchestra hanno come lungo sottotitolo Cantiones profanae, cantoribus et choris cantandae, comitantibus instrumentis atque imaginibus magicis (Canzoni profane da cantarsi da cantori e dal coro accompagnati da strumenti e immagini magiche). Questa sorta di dichiarazione rende concreta la grande dimensione esecutiva necessaria per questo concerto, che richiederà la presenza sul palco di quasi 190 esecutori.

Gli 85 professori d’orchestra della Filarmonica Arturo Toscanini, diretta per l’occasione da John Axelrod, il direttore texano allievo di Leonard Bernstein, si uniranno ai 100 coristi del Coro di Voci Bianche Ars Canto di Parma e del Coro del Teatro Municipale di Piacenza (guidati rispettivamente dal m.° Gabriella Corsaro e dal m.° Corrado Casati). Tre i solisti di canto; la soprano Giuliana Gianfaldoni, il tenore Mark Milhofer ed il baritono Mario Cassi (che sostituisce l’annunciato Roberto De Candia).

Al Municipale di Piacenza Sabato 28 marzo alle 21 la Filarmonica Arturo Toscanini diretta da John Axelrod con i Carmina Burana di Carl Orff

 

John Axelrod

STAGIONE CONCERTISTICA 2014-2015 

Sabato 28 marzo alle 21 appuntamento al Municipale con Carmina Burana opera monumentale e di grande suggestione di Carl Orff. Impegnati per la loro esecuzione la Filarmonica Arturo Toscanini per la direzione di John Axelrod, il Coro del Teatro Municipale di Piacenza e il Coro di voci bianche e giovanile Ars Canto “Giuseppe Verdi” di Parma. In scena le voci soliste del soprano Giuliana Gianfaldoni, del tenore  Mark Milhofer e del baritono Mario Cassi 

Un appuntamento imperdibile quello di sabato 28 marzo alle 21 con la Stagione Concertistica 2014-2015 della Fondazione Teatri di Piacenza. Il palco del Municipale vedrà impegnati per l’esecuzione dei Carmina Burana di Carl Orff la Filarmonica Arturo Toscanini diretta da John Axelrod, il Coro del Teatro Municipale di Piacenza guidato da Corrado Casati e il Coro di voci bianche e giovanile Ars canto “Giuseppe Verdi” di Parma istruito da Gabriella Corsaro. In scena le voci soliste del soprano Giuliana Gianfaldoni, del tenore Mark Milhofer e del baritono Mario Cassi.

Calciopoli, il pg della Cassazione: «Prescrizione per Moggi e Giraudo»

Il procuratore: «Sussiste l’associazione a delinquere ma il reato è prescritto». «Dal Sistema Moggi dossieraggio contro Della Valle»

«Annullamento senza rinvio per avvenuta prescrizione». Questa la richiesta del procuratore generale di Cassazione, Gabriele Mazzotta, lunedì mattina davanti ai giudici della terza sezione penale chiamati a pronunciarsi sul processo di Calciopoli, per Luciano Moggi, ex direttore generale della Juventus che in appello nel dicembre 2013 è stato condannato a due anni e quattro mesi (sentenza più che dimezzata rispetto a quella di primo grado arrivata nel novembre 2011). L’accusa, quindi,per Moggi, condannato per associazione a delinquere e frode sportiva, non ha chiesto l’assoluzione. Ha invece chiesto l’annullamento senza rinvio per alcune singole imputazioni di frode sportiva perché «il fatto non sussiste».

Giraudo, Pairetto, Lotito e Della Valle

Il pg ha chiesto inoltre di dichiarare la prescrizione anche per Antonio Giraudo, ex direttore generale bianconero, condannato a un anno e otto mesi, sia per il reato associativo che per frode sportiva. Andrebbero prescritti anche i processi a carico del designatore arbitrale Pierluigi Pairetto e l’ex vicepresidente della Figc, Innocenzo Mazzini. Verrebbero rigettati anche i ricorsi di Claudio Lotito, patron della Lazio e Andrea e Diego Della Valle, della Fiorentina, i cui reati erano però già stati prescritti.

La drammatica situazione economica, lasciata in eredità, della Fondazione Teatro Lirico di Cagliari

USB denuncia la drammatica situazione economica della Fondazione Teatro Lirico di Cagliari già espressa con forza nel comunicato stampa del 2 marzo 2015, passato quasi inosservato. Una perizia giurata commissionata dal CDI ad un revisore contabile esterno certifica, come riportato dagli organi di stampa la scorsa settimana, una perdita d'esercizio per il 2014, con spese inevase da ottobre scorso: onorari di “Tosca”, “La Traviata”, “Lo Schiaccianoci” e “Gli Stivaletti” per circa 2,3 milioni. A questo si aggiungono contributi non versati (F24) per circa 2 milioni (ottobre 2014/gennaio 2015). Di contro, tutti i contributi ordinari 2014 sono stati erogati. Un problema di cassa “permanente” che da mesi sta di fatto bloccando l'attività del Teatro. Questa situazione ha indotto la Dirigenza a convocare urgentemente nella giornata odierna i dipendenti e le OO.SS. L'annullamento improvviso ed inspiegabile della convocazione dimostra la totale inadeguatezza di una Dirigenza incapace di far fronte alle inderogabili necessità che uno stato di crisi comporta e che aveva già allarmato la scrivente con alcune scelte gestionali discutibili. Risulta che la disponibilità di cassa, comprensiva di fido, sia quasi esaurita. La decisione che si prospetta pare essere una sola: non pagare gli stipendi. Dovrebbe essere chiaro a tutti che la priorità sia pagare immediatamente i debiti e gli F24, condizione essenziale quest'ultima per ottenere il DURC, ovvero il Documento Unico di Regolarità Contributiva, il cui rilascio è condizione tassativa per l'erogazione dei contributi ordinari 2015.

Meerkat, la app per il live streaming

In meno di un mese ha già raccolto 150mila utenti, permette di trasmettere in diretta gli eventi a cui si prende parte

È DISPONIBILE dal 27 febbraio solo su piattaforma iOS e Ben Rubin, Ceo e co-fondatore,  l'ha presentata in uno dei contesti più trendy del momento, il festivalSouth by Southwest in Texas. In pochi giorni ha raccolto 150mila utenti, è diventata virale e fa già paura a Twitter: è l'app Meerkat che dà un contributo notevole alla diffusione dello streaming per tutti. Permette di trasmettere "live" tutto quello di cui gli utenti sono testimoni, da un evento sportivo alla cronaca, andando un passo oltre YouTube grazie alla maggiore immediatezza. "Vogliamo essere la piattaforma primaria di contenuti generati da utenti", ha spiegato il giovane Ben Rubin. Sulla crescita dell'app scommette anche il Wall Street Journal. Secondo il quotidiano finanziario, Meerkat potrebbe essere adottata sempre di più dai politici per tenere aggiornati i propri elettori in tempo reale sulle loro iniziative.

L'immediatezza di Meerkat è dovuta al collegamento con Twitter, ma proprio il microblog ne sta tarpando le ali. Da quando ha comprato Periscope, un'altra app per lo streaming, ha tagliato la possibilità agli utenti di Meerkat di far arrivare automaticamente ai follower del proprio account la notifica dell'inizio delle "trasmissioni". In questo modo lo streaming stesso resta, ma risulta azzoppata la sua distribuzione. Ma Meerkat, che alle spalle ha un lavoro di due anni, continua per la sua strada: "Questa mossa non fa che confermare quanto siamo diventati importanti", ha detto Ben Rubin.

Vueling lancia il wi-fi low cost

di Simone Cosimi

La compagnia iberica sarà la prima no frill europea a lanciare la possibilità di connettersi in volo "a prezzi accessibili" e a velocità impossibili sui velivoli concorrenti, fino a 20 Mbps

Giuseppe Ungaretti tradotto da Paul Celan

Giuseppe Ungaretti tradotto da Paul Celan

Sul numero 87 di “Anterem” (dicembre 2013) abbiamo pubblicato alcuni frammenti poetici di Giuseppe Ungaretti con la traduzione a fronte in lingua tedesca di Paul Celan.

Li riproponiamo ai lettori del nostro sito, certi di far loro piacere.

I frammenti poetici di Giuseppe Ungaretti sono tratti da Cori descrittivi di stati d’animo di Didone (in La Terra Promessa, 1950) e da Ultimi cori per la Terra Promessa (in Il taccuino del vecchio, 1960). La traduzione di Paul Celan è tratta da P. Celan, Gesammelte Wercke in fünf Bänden, a cura di Beda Allemann, in collaborazione con Klaus Reichert e Rolf Bücher, Suhrkamp, Frankfurt am Main 1983. L’originale della firma autografa di Ungaretti è conservato presso il Fondo manoscritti dell’Università degli Studi di Pavia.

Unesco MAB (Man and the Biosphere) Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano

Un importante passo avanti è stato compiuto per il riconoscimento MAB UNESCO* dell'Appennino tosco emiliano. La commissione di valutazione riunitasi il 2-5 febbraio a Parigi ha proposto al segretariato generale dell'UNESCO che la richiesta venga "approved pending", approvata a condizione (approved pending) che siano chiariti e approfonditi alcuni temi riguardo "la gestione del turismo e la partecipazione dei portatori di interesse alle decisioni di gestione". E' un enorme passo avanti, anche se non è ancora una certezza.
Significa che la strada imboccata è giusta e che,continuando a ben operare, porterà presto, nella primavera del 2016 o, meglio ancora, giugno 2015 al riconoscimento ufficiale. Ciò significherà l'inserimento di un ampio territorio dell'Appennino tosco emiliano e dei 38 Comuni che hanno deliberato l'adesione, nella rete Mondiale MAB (Uomo e Biosfera): la rete delle aree ove si ricercano e sperimentano percorsi di sviluppo sostenibile attraverso azioni condivise di conservazione ambientale, di sviluppo economico e di potenziamento del capitale umano.
E' un'opportunità eccezionale, strategica e di lungo periodo per rimettere in corsa, a partire dall'autostima e dell'approccio propositivo e competitivo ampi territori che negli ultimi decenni hanno visto più declino che crescita e che hanno così l'occasione di mettere davvero in gioco le eccellenze e le qualità che posseggono.
Il Parco Nazionale dell'Appennino tosco emiliano, ente capofila, farà tutto il possibile cominciando a rafforzare il contatto e la collaborazione con i comuni e tutti i portatori di interesse,per conseguire il risultato atteso e per accrescere, come già dichiarato anche il valore del percorso di candidatura.

Pirelli, arriva l’Opa di ChemChina Tronchetti ceo, presidente cinese

Offerta che valuta il gruppo 7 miliardi di euro. Camfin, azionista della multinazionale italiana, ha chiuso l’operazione con Cnrc. La sede del gruppo rimarrà in Italia

China National Tire&Rubber (Cnrc), controllata dal gigante chimico cinese ChemChina, ha firmato un accordo vincolante per una partnership industriale di lungo termine con Camfin ed i suoi azionisti, che detengono il 26,193% di Pirelli, relativa alla stessa Pirelli. La partnership, si legge in una nota «rafforza i piani di sviluppo di Pirelli, rafforza il presidio di aree geograficamente strategiche e consente il raddoppio dei volumi nel segmento Industrial (da circa 6 milioni a circa a 12 milioni di gomme) attraverso la futura integrazione delle attività tyre nel segmento Industrial di Cnrc e di Pirelli.

Tronchetti Provera: Grande opportunità per Pirelli

Condividi contenuti