Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Mafia Capitale. La Pizzarotti coinvolta nell' inchiesta su Cara Mineo

Torna a risuonare il nome dell’impresa Pizzarotti nell’inchiesta della Procura di Roma su Mafia capitale, a riguardo di scambi fra affari e politica attorno al centro immigrati Cara di Mineo, in Sicilia, proprietà della società di costruzioni di Parma. La magistratura sta indagando su un accordo fra esponenti del Nuovo centro destra e una serie di realtà economiche, quelle che stanno guadagnando milioni nella gestione di questo centro, in cambio di voti. Le ipotesi degli investigatori si basano su una serie di intercettazioni nella cricca di Salvatore Buzzi e Massimo Carminati, parole in parte pubblicate nei giorni scorsi dal Corriere della Sera e dal Messaggero. Ora a confermare tutto c’è anche la confessione di Luca Odevaine, ex vicecapo di gabinetto di Walter Veltroni, accusato di essere la persona che gestiva gli affari legati agli immigrati in Mafia capitale. “Tu c’hai idea quanto ce guadagno sugli immigrati? Il traffico di droga rende meno”, diceva Salvatore Buzzi.

Stando a quanto dichiarato da Odevaine ai magistrati, il centro di accoglienza Cara di Mineo venne fatto per fare un favore alla Pizzarotti di Parma. Era il 2011, governava Berlusconi e al suo fianco sedeva Gianni Letta, come sottosegretario alla presidenza del Consiglio. Come luogo dove stipare i profughi, il Governo sceglie proprio la proprietà della Pizzarotti per farle una favore: “Quella struttura fu scelta anche per fare un piacere a Pizzarotti che in quel momento aveva dei problemi”, afferma Odevaine. Il centro – “residence degli Aranci” – era stato infatti costruito per gli alloggi dei militari americani della vicina base Nato, che pochi mesi prima aveva però disdetto il contratto. Questo “favore” sarebbe venuto o da Berlusconi o da Letta.

'Ndrangheta: nuovi arresti e sequestri per 35 milioni a Parma e in altre province

A Riccione, sigilli a società riconducibili a Michele e Francesco Bolognino

Tre ordinanze di custodia cautelare in carcere, chieste dalla Dda di Bologna e disposte dal Gip Alberto Ziroldi sono state eseguite dai carabinieri, nell’ambito dell'indagine "Aemilia". Si tratta degli esiti di un supplemento investigativo sul versante patrimoniale, scattato dopo i 117 arresti di gennaio. La misura è stata eseguita nei confronti di Michele Bolognino, ritenuto uno dei capi dell’associazione di 'Ndrangheta e dei fratelli imprenditori Palmo e Giuseppe Vertinelli, residenti a Montecchio Emilia. Bolognino abitava a Parma ed è attualmente in carcere a L'Aquila. 

Michele e Francesco Bolognino avevano interessi anche in Romagna: la Guardia di Finanza di Rimini ha sequestrato società riconducibili a Bolognino che gestivano bar e pasticcerie a Riccione. 

Parma, degrado ambientale e discariche abusive in zona Campus e via Liani

Parma 01 settembre 2015

Oggetto: degrado ambientale nella nostra zona (area Campus)

Gent.mo Assessore Folli,

Recentemente abbiamo letto una sua lettera indirizzata ai maestri Ghiretti e Pellacini e le anticipiamo che non è nostra intenzione di entrare nel merito delle vostre questioni, ma crediamo tuttavia di esserci coinvolti per una serie di cose:

-conveniamo con lei che il Comune sta operando per migliorare la raccolta differenziata della spazzatura e che civilmente ci adoperiamo per fare il nostro dovere.

-conveniamo con lei sugli effetti negativi dei cambiamenti climatici dovuti a tante ragioni legate alle eccessive combustioni di carburanti fossili e disboscamenti, ecc., ma in merito al disboscamento vorremmo ricordarle che il marzo di questo anno (prima di S. Giuseppe) è stato concesso ai “baracconi” d’installarsi nell’area del parcheggio Sud (zona Campus) e per fare ciò sono state “SPIANTATE decine di alberi”. Abbiamo segnalato la cosa a voi con una documentazione fotografica, ma non ci è stata data una risposta e dopo la partenza dei baracconi, sono stati abbattuti tutti alberi rimanenti e coperto le aiuole di terra, con asfalto?  Questo è in linea con “l’inversione di tendenza” che lei, nella sua lettera, ci consiglia? Non era forse meglio rimettere a dimora tutti gli alberi abbattuti anziché fare tabula rasa ed asfaltare il tutto?

Proposte di lavoro Indeed

Parma, Emilia-Romagna
La figura ricercata avrà la responsabilità della gestione di tutti gli aspetti amministrativi fino alla redazione del bilancio (prima nota, registrazione...
Unimpiego Confindustria 11:19
LAVOROPIÙ S.P.A. 2 recensioni - Parma, Emilia-Romagna
Il presente annuncio é rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le età etutte le nazionalità , ai sensi dei...
Cambio Lavoro 21:40

Enzo Bianchi: Laudato sì, il vangelo della creazione

La Monnaie, Brussels Blue Hortensia, Bruxelles

di ENZO BIANCHI

Nell'aprire il secondo capitolo della sua enciclica, dedicato al Vangelo della creazione, papa Francesco si interroga apertamente sull'opportunità di quelle pagine: “Perché inserire in questo documento, rivolto a tutte le persone di buona volontà, un capitolo riferito alle convinzioni di fede?” (LS 62) e risponde confermando la convinzione che lo ha portato a redigere un'enciclica – cioè un documento del magistero della chiesa cattolica – indirizzandola però a tutti coloro che si mostrano disponibili ad accoglierla e a collaborare per il bene comune: “la scienza e la religione, che forniscono approcci diversi alla realtà, possono entrare in un dialogo intenso e produttivo per entrambe” (ivi). Ora, nell'articolato dialogo tra l'etica cristiana, la ricerca scientifica, le responsabilità politiche, la preoccupazione per la sorte del pianeta e la sollecitudine per la “cura della casa comune”, diviene fondamentale che il papa dia voce alle motivazioni del pensare e dell'agire dei cristiani più propriamente legate alla loro fede e agli insegnamenti che provengono dalla parola di Dio contenuta nelle Scritture.

A SCUOLA DI SOSTENIBILITA’ CON LA LAV: NASCE “ALIMENTAZIONE E AMBIENTE”, IL NUOVO PROGETTO DIDATTICO MULTIMEDIALE

A SCUOLA DI SOSTENIBILITA’ CON LA LAV: NASCE “ALIMENTAZIONE & AMBIENTE”, IL NUOVO PROGETTO DIDATTICO MULTIMEDIALE, SVILUPPATO CON CIVICAMENTE PER INFORMARE E SENSIBILIZZARE I PIU’ GIOVANI SULLE ABITUDINI ALIMENTARI SOSTENIBILI. WWW.EDUCAZIONEDIGITALE.IT/LAV 
COMPLETAMENTE GRATUITO E A DISPOSIZIONE DI OGNI INSEGNANTE, “ALIMENTAZIONE & AMBIENTE” PORTA IN AULA IL TEMA DELLA SCELTA ALIMENTARE, CON APPROFONDIMENTI, SPAZI DI RIFLESSIONE E IL MINI CONCORSO DEDICATO ALLE CLASSI, “RICETTE PER LA LAV” 

In occasione del nuovo anno scolastico, la LAV dedica alle scuole italiane “Alimentazione & Ambiente”: un innovativo percorso didattico finalizzato all’informazione e alla sensibilizzazione dei più giovani sul tema delle abitudini alimentari sostenibili. Il tool didattico multimediale è scaricabile gratuitamente all’indirizzo www.educazionedigitale.it/lav

Il progetto, sviluppato in collaborazione con Civicamente, società specializzata nell’uso della tecnologia digitale per l’Educazione, offre ai ragazzi un’occasione originale e utile per comprendere quanto le abitudini alimentari incidano sul Pianeta e quali siano le scelte più efficaci per diminuire l’impatto negativo della produzione alimentare sull’ambiente. 

Il cibo, infatti,  non è solo nutrimento: è un fondamentale componente della nostra cultura e del nostro modo di rapportarci al mondo. Allo stesso modo, la scelta di un’alimentazione vegetale è anche la scelta di uno stile di vita non crudele e responsabile, con conseguenze positive sugli animali, sulla nostra salute, sull’ambiente e sulla distribuzione globale delle risorse.

Parmacalcio 1913: via con il campionato di serie D il 6 settembre 2015

La Lega di D ha ufficializzato i calendari della nuova stagione. Primo impegno fuori casa per i crociati, che la seconda giornata affronteranno al Tardini il Villafranca Veronese. La squadra di Apolloni è stata inserita nel girione D dei Dilettanti.

Il campionato partirà il prossimo sei settembre, con i crociati in trasferta al Dal Molin di Arzignano, nel vicentino. Quindi il 13 debutto al Tardini con il Villafranca Veronese. La stagione si chiuderà il tre aprile 2016, con la gara al Tardini contro San Marino.

IL CALENDARIO DEL PARMA IN PDF

IL GIRONE D - Queste le squadre che affronteranno i ducali nel corso della stagione: Altovicentino, Bellaria igea marina, Clodiense, Correggese calcio 1948, Delta calcio Rovigo, Forlì, Fortis juventus 1909, Imolese calcio 1919, Legnago salus, Lentigione calcio, Mezzolara, Romagna centro, Ravenna FC 1913, Ribelle, Sammaurese, San Marino Calcio, Villafranca Veronese, Union Arzignanochiampo.

Proposte di lavoro Indeed

Effekappa srls - Parma, Emilia-Romagna
Il presente annuncio è rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le età etutte le nazionalità, ai sensi dei...
JobGratis.com 13:47
three star trade (T.S.T) - Parma, Emilia-Romagna
Il candidato si occuper di soddisfare tutte le esigenze del personale attivo sul cantiere:. Cerchiamo, per azienda produttrice di impianti meccanici, un...
Bianco Lavoro 19:04

Fondazione Arturo Toscanini: APERTA LA SOTTOSCRIZIONE ABBONAMENTI A NUOVE ATMOSFERE 2015/16

Logo Fondazione Arturo Toscanini

24 i concerti in programma al Paganini. I vecchi abbonati hanno tempo sino al 3 ottobre

E’ iniziata come ogni anno, in coincidenza con il rientro dalle vacanze, la campagna abbonamenti di Nuove Atmosfere, la rassegna concertistica della Filarmonica Arturo Toscanini all’Auditorium Paganini di Parma che avrà luogo dal 14 novembre 2015 al 29 maggio 2016. Arrivata quest’anno alla sua decima edizione, la stagione comprende complessivamente 24 appuntamenti sinfonici (12 concerti per il Turno Verde, 9 concerti per il Turno Rosso costituito interamente da repliche dei concerti del turno precedente, 3 concerti la serie Tutti per uno, interpretata dai solisti della Filarmonica che quest’anno diventa un’opzione sottoscrivibile da tutti gli abbonati, che la potranno aggiungere alla propria tessera principale).

La Fondazione Toscanini ha fatto fronte direttamente al difficile momento nazionale che ha penalizzato tutte le istituzioni musicali di Parma e non ha aumentato i prezzi dei biglietti e degli abbonamenti. Gli abbonamenti ai due Turni principali (da 288 a 120 € i prezzi) e alla serie Tutti per uno (da 60 a 36 €) sono rinnovabili dal 1 settembre al 3 ottobre. I nuovi abbonamenti saranno acquistabili dal 17 ottobre, i singoli biglietti dal 4 novembre 2015. Chi vuole procedere ad un cambio turno (dal Rosso al Verde) può farlo, nel limite delle disponibilità, dal 7 al 10 ottobre.

La coerenza etica del Sindaco di Parma e l'ipocrisia dei suoi sostenitori: Il Festival del Prosciutto di Parma 2015 arriva in città

Francesco BarbieriFederico Pizzarotti

Francesco Barbieri e Parma Etica ecco di nuovo il vostro festival annuale coorganizzato dal vostro Sindaco! Per coerenza chiamate come ospiti Luciana Baroni, Luciano Proietti, Michela De Petris, Franco Berrino, Umberto Veronesi, Paolo Ricci, Rossano Ercolini, Stefano Momentè, Enrico Moriconi, Andrea Zanoni. E perché non presentate i principi del Protocollo di Milano? LB

COMUNICAZIONE COMUNE DI PARMA

Teatri Piacenza: STAGIONE 2015-2016 CAMPAGNA ABBONAMENTI E VENDITA BIGLIETTI

STAGIONE 2015-2016

CAMPAGNA ABBONAMENTI E VENDITA BIGLIETTI

 

Riprende da venerdì 4 settembre, in concomitanza con la riapertura al pubblico della biglietteria del Teatro Municipale, la campagna abbonamenti per la Stagione Lirica, Concertistica e di Danza 2015-2016 del Teatro Municipale di Piacenza aperta quest'anno a metà maggio, in largo anticipo rispetto alle stagioni passate. A partire da tale data si potrà quindi acquistare sia un abbonamento per la Stagione Lirica, Concertistica o di Danza del Municipale sia i biglietti per gli spettacoli della Stagione Lirica e Concertistica.

Da martedì 8 settembre invece sarà possibile acquistare i biglietti per gli spettacoli della Stagione di Danza. 

Si comunica inoltre che per tutto il corso della Stagione 2015-2016 la biglietteria del Teatro Municipale di Piacenza (mail: biglietteria@teatripiacenza.ittelefono: 0523 492251;fax: 0523 320365) sarà aperta per informazioni e acquisto con il seguente orario: martedì, giovedì e sabato dalle 10,30 alle 13; mercoledì e venerdì dalle 10,30 alle 15; domenica, lunedì e festivi: riposo.

Giubileo, Papa chiede grande amnistia.

Bergoglio invia un messaggio ai sacerdoti che riguarda l'interruzione volontaria di gravidanza. E concede a tutti i preti facoltà di assolvere per l'aborto. Apre ai Lefebvriani e chiede ai governi atti di clemenza nei confronti dei detenuti

CITTA' DEL VATICANO - Da Papa Francesco un triplice messaggio per il Giubileo, che si aprirà l'8 dicembre. Uno riguarda la Chiesa e in particolare la facoltà dei sacerdoti di concedere il perdono in materia di aborto: "In occasione del prossimo Giubileo della Misericordia, papa Francesco ha deciso, nonostante qualsiasi cosa in contrario, di concedere a tutti i sacerdoti per l'Anno Giubilare la facoltà di assolvere dal peccato di aborto quanti lo hanno procurato e pentiti di cuore ne chiedono il perdono", scrive in una lettera a monsignor Rino Fisichella, presidente del pontificio
Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, che è incaricato di promuovere le iniziative per il Giubileo. Già nell'intervista concessa nel 2013 a Civiltà cattolica  - considerato un manifesto del pontificato - Francesco aveva chiesto misericordia per le donne che hanno abortito. La facoltà di concedere il perdono - attualmente riservata solo ai vescovi e da questi delegata ai penitenzieri di alcune basiliche e alcuni santuari - in questo modo viene attribuita a tutti i preti del mondo, non solo ai missionari della misericordia.

Presidio davanti Hermès per la strage di coccodrilli

Margherita D'Amico

Già nei mesi scorsi gli attivisti di Movimento Cani Sciolti avevano protestato davanti all’Expo, additando contraddizioni e ipocrisie di una manifestazione che si spaccia per rispettosa dell’ambiente ma nei fatti, fra sponsorizzazioni delle multinazionali e valanghe di ristoranti, dimostra tutt’altro. Proprio in quell’occasione era stata ricordata la riprovevole deroga legislativa con cui si consente, nel padiglione dello Zimbabwe, il consumo di carne di coccodrillo.

E torna alta l’attenzione nei confronti di questo grande e perseguitato rettile selvatico grazie a una nuova protesta organizzata a Milano alle 11 di martedì 1 settembre, davanti al negozio di Hermès in via Montenapoleone. Il presidio, sempre organizzato da Movimento Cani Sciolti, si preannuncia pacifico e scenografico, e cade nella giornata inaugurale del Mipel, fiera della pelletteria a Rho Fiera Milano, e trae ispirazione da una recente video inchiesta dell’associazione internazionale Peta-People for the Ethical Treatment of Animals.

Il documento rivela le spaventose condizioni di vita e morte dei coccodrilli detenuti dentro orrendi allevamenti intensivi, sia nello Zimbabwe che in Texas, negli USA, vedi il Lone Star Alligator Farms di Winnie.

Enzo Bianchi ricorda il Cardinal Carlo Maria Martini: Così corre la parola

Cardinal Carlo Maria Martini


ENZO BIANCHI

A tre anni dalla morte esce un volume che raccoglie 111 ritratti inediti del cardinale. Pubblichiamo in anteprima quello di Enzo Bianchi

Il significato fondamentale della nostra vita consiste nella vita di Cristo stesso donataci nel battesimo, 
nella giustizia e nell’amore di Cristo che operano in noi a servizio dei fratelli e danno un senso diverso, gioioso, 
a ogni tipo di esperienza o di incontro quotidiano
.

Da Messaggio per l’ingresso nell’arcidiocesi di Milano, 10 febbraio 1980 
(in Le ragioni del credere. Scritti e interventi, Mondadori, Milano 2011, p. 6)

È a Gerusalemme che ci siamo incontrati di persona la prima volta: padre Carlo Maria Martini era professore al Pontificio Istituto Biblico e teneva il consueto semestre di insegnamento in Terrasanta; io stavo vivendo alcuni mesi sabbatici in cui approfondivo la conoscenza dell’ebraico biblico. All’epoca già ero familiare con i suoi studi esegetici, che sempre mi impressionavano per la rara capacità di mettere in risalto la “lettera” così da andare con maggior penetrazione allo “spirito” dello “sta scritto”.

Offerte di lavoro

Omnia Gestione Risore Umane - Parma, Emilia-Romagna
Garantire il mantenimento e lo sviluppo delle logiche di reporting (analisi per segmento di business, per cliente, per Business Unit, livelli di dettaglio,...
Bakeca 20:42
PAMA CONSULTING - Parma, Emilia-Romagna
L’azienda nostra cliente, società operante nel mondo del Marketing ed Eventi, ci ha commissionato la Ricerca e Selezione di un: IMPIEGATO/A ORGANIZZAZIONE E
Curriculum2000 17 ago

Maria Teresa Guarnieri su casette rifiuti a Parma

Fare, disfare, pagare. Questo potrebbe essere il motto dell' Amministrazione Pizzarotti. Emblematico  e' quanto sta succedendo con la raccolta rifiuti. Incurante di ogni suggerimento l'Amministrazione ha proceduto lancia in resta con il suo sistema di differenziata spinta in tutta la città, compreso il centro storico, che presenta maggiori problemi logistici,  togliendo tutti i cassonetti, sguinzagliando i controllori della spazzatura, comminando multe, creando disagi ai cittadini e facendo si' che le strade siano inondate di sacchetti di spazzatura  e che si siano moltiplicate le discariche abusive. Ci sono voluti mesi di proteste e di segnalazioni di condizioni di degrado un po' ovunque per convincere l'Amministrazione della necessità di introdurre dei correttivi al sistema. Ora arrivano le quattro casette per i rifiuti ai parcheggi scambiatori. Meglio di niente. Ma diciamolo chiaro: solo perché l'Amministrazione non  ha voluto mantenere i cassonetti, magari introducendo dei correttivi, adesso i Parmigiani, se sono in difficoltà con il conferimento dei rifiuti nei giorni tradizionali, devono attraversare la città e addirittura pagare 70 centesimi a volta per il loro sacchetto di rifiuti indifferenziati, come se non bastasse il sistema di identificazione richiesto. Probabilmente, i furbetti avranno un ulteriore pretesto per non utilizzare le nuove eco stazioni e per continuare con il metodo del "rifiuto selvaggio". Per gli anziani e le persone senz'auto ci saranno oggettive difficoltà a usare le casette e per tutti i cittadini seri, oltre al danno, la beffa! Non solo continuerà il disagio di un sistema che non funziona e che già costa molto, ma si dovrà anche pagare il costo aggiuntivo di queste casette per avere solo parzialmente quello che già prima avevamo e che l'Amministrazione comunale con le sue scelte poco avvedute prima ci ha tolto e ora reintroduce in minima parte, cercando anche di farci  credere che si tratti di un servizio aggiuntivo.

Roma, tentata estorsione: arrestato Salvatore Casamonica

Il 27enne aveva chiesto 500 euro a settimana al gestore di un pub al Tuscolano in cambio di protezione, minacciandolo di lesioni e incidenti al locale

E' stato arrestato questa mattina Salvatore Casamonica, 27 anni, ritenuto responsabile di tentata estorsione. Il giovane, appartenente alla famiglia sinti stabilita a Roma dagli anni '70 con base tra il Tuscolano e l'Anagnina e al centro dello scandalo dei funerali alla chiesa Don Bosco, aveva cercato, lo scorso maggio, di estorcere 500 euro a settimana al gestore di un pub nel quartiere, promettendogli una sorta di "protezione" e minacciandolo che, in caso di diniego, lui o il locale avrebbero potuto subire incidenti.

l titolare del pub non si era lasciato intimidire né in occasione della prima richiesta né qualche minuto dopo, quando Salvatore Casamonica era tornato nel locale in compagnia di un complice ribadendo nuovamente le richieste estorsive. In quella circostanza un amico del titolare della birreria era intervenuto per difenderlo, ma era stato malmenato e aveva riportato lesioni guaribili in dieci giorni, salvo complicazioni.

Fonte link: http://roma.repubblica.it/cronaca/2015/08/27/news/roma_tentata_estorsione_arrestato_un_casamonica-121707912/ 

Commento al Vangelo di ENZO BIANCHI: Che cosa è impuro?

Hiroshi Sugimoto, Seascape Baltic Sea, Rugen, 1999

XXII domenica del tempo Ordinario, anno B, 30 agosto 2015
Mc 7,1-8.14-15.21-23
Commento al Vangelo 
di ENZO BIANCHI

1 Si riunirono attorno a lui i farisei e alcuni degli scribi, venuti da Gerusalemme. Avendo visto che alcuni dei suoi discepoli prendevano cibo con mani impure, cioè non lavate - i farisei infatti e tutti i Giudei non mangiano se non si sono lavati accuratamente le mani, attenendosi alla tradizione degli antichi e, tornando dal mercato, non mangiano senza aver fatto le abluzioni, e osservano molte altre cose per tradizione, come lavature di bicchieri, di stoviglie, di oggetti di rame e di letti -, quei farisei e scribi lo interrogarono: «Perché i tuoi discepoli non si comportano secondo la tradizione degli antichi, ma prendono cibo con mani impure?». 


Ed egli rispose loro: «Bene ha profetato Isaia di voi, ipocriti, come sta scritto:

Questo popolo mi onora con le labbra,
ma il suo cuore è lontano da me.
Invano mi rendono culto,
insegnando dottrine che sono precetti di uomini.

Roberto Ghiretti: il senso della nomina di Marco Giorgi a DG del Comune di Parma

Le posizioni anche di Rutigliano e Lavagetto (PD)

Marco Giorgi, amministratore unico di Asp Ad Personam, è il nuovo direttore generale del Comune di Parma.

Lo ha deciso la giunta del sindaco Federico Pizzarotti con una delibera approvata nella seduta di questa mattina.Ora la nomina è ufficiale. Marco Giorgi, che lascerà il suo incarico all'Asp, è stato anche presidente del collegio dei revisori del Comune. Per il nuovo direttore, che dovrebbe entrare in servizio dopo la firma del contratto prevista per fine agosto, si prevede un trattamento economico di 130mila euro lordi annui, oltre ai relativi oneri previdenziali, assistenziali e fiscali, nonché all'irap a carico dell'ente.

Nell'allegato alla delibera della Giunta si prevede una spesa triennale per il dirigente, fino al 2017, di 379mila euro. Tra i diversi obiettivi assegnati al direttore generale, si legge ancora nella delibera, c' anche quello "dell'organizzazione dell'attività volta all'incremento della disponibilità di risorse finanziarie per l'ente attraverso il potenziamento del settore tributi, la lotta all'evasione e l'adesione a progetti finanziati con fondi europei".


Roberto Ghiretti (consigliere Parma Unita)

Ricapitolare la lunga vicenda del Direttore generale del Comune di Parma è un'esercizio che aiuta a comprendere come la rapidità non sia proprio la migliore qualità di questa Amministrazione.

Muore un altro operaio nel cantiere sul Pollino dell'A3 Salerno-Reggio Calabria

È stato schiacciato da una trave. La tragedia a pochi chilometri dal luogo in cui è crollato il viadotto che ha ucciso un altro lavoratore e spezzato in due per mesi l'autostrada. Anas avvia un'inchiesta. E la Fillea-Cgil chiede un incontro per discutere della sicurezza

di ANDREA GUALTIERI

COSENZA - Adrian era precipitato da un'altezza di ottanta metri quando il viadotto sul quale lavorava è crollato. Said, invece, si è visto rotolare addosso la trave metallica che stava montando insieme ai suoi colleghi. Sei chilometri di asfalto della Salerno-Reggio Calabria separano il luogo dell'orrendo incidente del marzo scorso, che ha ucciso l'operaio rumeno e isolato per mesi la Calabria dal resto dell'Italia, da quello avvenuto oggi, nel quale a morire è stato un caposquadra di nazionalità marocchina, residente a Sant'Angelo Le Fratte, provincia di Potenza. Ed è ancora lo stesso cantiere a dover chiudere per lutto, 72 ore dopo la riapertura in seguito alla pausa estiva.

Londra, crescono i milionari

Da Rsera. Nel Regno Unito vivono 715mila milionari (200mila a Londra) e il trend mostra che continueranno a crescere. La prova è negli indici di Borsa che, nonostante qualche leggera battuta di arresto, sono in continua crescita, nell'aumento dei bonus aziendali e nel valore delle case

dal nostro inviato PIETRO DEL RE

LONDRA - La normalità di essere milionario. Accade in Gran Bretagna dov’è milionario un adulto su 65. Il Paese ne conta 715mila (dei quali quasi 200mila solo a Londra), il 40per cento in più rispetto al 2010. Una cifra da primato. Ora, secondo gli esperti è una tendenza duratura, perché tra dieci anni si prevede che di ricconi ce ne saranno 800mila in più. Per spiegare tanta opulenza basta guardare l’indice della borsa di Londra che, nonostante le lievi perdite dello scorso mese, ha guadagnato solo negli ultimi cinque anni 22 punti percentuali. Lo stesso vale per il prezzo delle case, che nel medesimo periodo di tempo ha aumentato di un quinto il suo valore. Senza parlare dei bonus che le aziende versano agli impiegati, i quali sono quasi raddoppiati.

La «42» di Parigi, la scuola ribelle dei computer

Niente curriculum né nozioni, aperta 24 ore. «Insegniamo ai ragazzi a diventare geni»

di Stefano Montefiori

PARIGI - La distesa di iMac fa impressione, più del prevedibile spazio per i videogiochi, della musica a tutto volume negli ascensori o dei ragazzi che arrivano in skateboard e felpa, fedeli all’iconografia da Silicon Valley. La scuola 42 di Parigi è per i giovani dai 18 ai 28 anni born to code, nati per programmare, e in questo palazzone su tre piani vicino al périphérique (la tangenziale) più che un clima totalizzante da campus californiano alla The Circle di Dave Eggers c’è la voglia di imparare subito tutto il possibile, per poi uscire in fretta e scegliere una delle tante offerte di lavoro già pronte, o creare la propria impresa. La scuola 42 (citazione dalla saga di Douglas Adams) è un’invenzione di Xavier Niel, che assieme al direttore Nicolas Sadirac accoglie «la Lettura» nei locali del boulevard Bessières, nel XVII arrondissement di Parigi, per un bilancio a un anno dall’inaugurazione.

La «42» di Parigi è stata fondata da Xavier Niel, ex prodigio dell’informatica

Condividi contenuti