Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

VeganOK - domenica 02 agosto 2015

Promiseland.it - Notizie e aggiornamenti dal mondo Etico
Ci vediamo al VeganFest 2015!
Dal 12 al 15 Settembre il VeganFest 2015, la più grande esposizione del mondo Vegan......
Webinar: Eliminare le Cause dello Stress
Immagina come migliorerà la tua vita quando saprai le cause nascoste dello stress......
Hai perso VeganOK TG News?
Guardalo adesso al link: https://youtu.be/A6iyVkRwBlw Guarda anche l'archivio......
TAR boccia espulsione del bimbo Vegan!

Disservizio nel turno domenicale Farmacie Parma centro

Possibile che domenica 2 Agosto 2015 non vi fosse aperta nemmeno una Farmacia in Parma centro (via Repubblica, via Mazzini, cia Cavour). La più vicina era nell'Oltretorrente in via Bixio al n°72. Ma chi pianifica i turni per quartieri delle Farmacie, assicurando in ogni quartiere un presidio? Assessore Casa, lei a queste situazioni non fa caso? Non le coordina? Se non è lei, chi è l'Assessore preposto? Proviamo ad immaginare cosa significa questo disservizio non solo per i parmigiani, che conoscono però la città, ma anche per il turista in visita a Parma durante questa domenica in caso di necessità. (Parma, 02/08/2015)

Luigi Boschi
 

Un social che è anche operatore telefonico etico lanciato dal fondatore di Wikipedia

Il 49enne ideatore e fondatore di Wikipedia battezza The People's Operator, una piattaforma per far interagire gli utenti e, nello stesso tempo, fare beneficenza trasparente. Tutto senza pubblicità. Dietro, l'operazione per l'omonima compagnia telefonica: "Gli altri social vi trattano come dati da vendere, questo conduce a un uso intrusivo delle informazioni private"

di SIMONE COSIMI

LA SIGLA è TPO. Sta per The People's Operator, l'operatore della gente, ed è la nuova creatura dell'inarrestabile Jimmy Wales, il 49enne ex broker cofondatore di Wikipedia. Per il Dio-Re (così l'hanno spesso apostrofato, non senza polemiche) della Wikimedia Foundation, la ong che dal 2003 si occupa di gestire i progetti legati all'enciclopedia diffusa e realizzata dagli utenti, si tratta in realtà di un duplice progetto. Da una parte, l'estensione negli Stati Uniti di un carrier telefonico "etico", per così dire, già presente nel Regno Unito con 30mila abbonati ma in rapidissima crescita. Dall'altra, il lancio di un omonimo social network nuovo di zecca dedicato alle cause sociali e civili che funzionerà come una via di mezzo fra Twitter e una piattaforma di crowdfunding, cioè di raccolta fondi. Completamente privo di pubblicità.

PD, sì alla fusione tra i comuni della “Bassa Est Parmense” Colorno, Sorbolo, Mezzani e Torrile

Comunicato di Donatella Censori, segretario PD Colorno:

Il Circolo del Pd di Colorno, ritenendo questa fase strategica per il futuro del nostro Comune e del nostro territorio, ha deciso di assumere un posizione chiara sul progetto di fusione dei Comuni della “Bassa Est Parmense”. Attraverso incontri di Segreteria e Direttivo, in cui il tema delle fusioni comunali è stato ampiamente dibattuto, il Partito Democratico di Colorno ha raggiunto una posizione unitaria in cui auspica una fusione a quattro dei Comuni della “Bassa Est Parmense”.

E’ stato considerato che la fusione con Sorbolo e Mezzani sia la naturale conclusione di un processo iniziato nel 2010 che, attraverso l’Unione, ha permesso di esercitare in forma associata una serie di funzioni fondamentali che ha determinato una migliore razionalizzazione della spesa pubblicae importanti contributi economici.

Il Pd di Colorno ritiene inoltre che, nel nuovo assetto di riordino territoriale della Bassa Est Parmense previsto dalla Legge Regionale, debba rientrare anche il Comune di Torrile.

Sono state avviate consultazioni e confronti anche con i rappresentanti provinciali e regionali sui passaggi politici amministrativi istituzionali consultivi che dovranno essere affrontati in previsione di un percorso di fusione.

Il tema delle fusioni comunali è da mesi all’attenzione dei circoli del Pd e degli amministratori dei comuni di Colorno, Sorbolo, Mezzani e Torrile e del Partito Socialista di Colorno. Sono stati analizzati in particolare i benefici e i vantaggi per le comunità e per i cittadini, non soltanto di natura economico-finanziaria, derivanti da una pianificazione territoriale sovra comunale organica e razionale che consenta di ottimizzare le risorse disponibili.

Saremo chiamati a realizzare un grande lavoro di squadra tra tutti i circoli della Bassa Est parmense per raggiungere questo importante obiettivo.

Roberto Ghiretti sulla riapertura della fontana del Bizzozero del Comune di Parma

Alla fine, dopo più di due anni di battaglie e bugie, tornerà una fontana per erogare acqua al parco Bizzozero. Sarà una fontana di acqua pubblica solo di nome, perché di fatto si dovrà pagare per avere l'acqua: 5 centesimi al litro per l'acqua frizzante, 4 centesimi al litro per quella naturale. Inutile dire che non era questo lo spirito del progetto che aveva portato alla sua apertura e che tanto favore aveva riscosso tra i parmigiani, al punto che si era dovuto limitare a sei il numero di bottiglie che si potevano prendere, in modo da evitare file eccessivamente lunghe di gente in attesa.

Ciò che lascia perplessi, a dir poco, non è il costo in sé dell'acqua, ma il fatto che ora per accedere alla fontana occorrerà munirsi di una tessera a scalare andando a ritirarla alla sede di Iren. L'obiettivo, se ben comprendo la logica dei nostri amministratori, è utilizzare il ricavato delle tessere per effettuare la manutenzione. Il che significa che se saranno poche le tessere non ci sarà più manutenzione e addio così definitivamente a un bel progetto che funzionava ed era apprezzato da tutti. In mezzo, tra la chiusura della vecchia fontana e l'apertura della nuova, quello che ormai è un segno distintivo della Giunta Pizzarotti: un mare di bugie e mezze verità condite con l'assenza totale di condivisione.

In questi anni ho depositato almeno tre interrogazioni per sollecitare il ripristino del servizio e le risposte dell'assessore Folli sono state nell'ordine che la fontana sarebbe stata rimessa in funzione per gennaio 2014 attraverso una sponsorizzazione di Iren, poi che la sponsorizzazione non poteva essere fatta (ma le donazioni liberali sì, abbiamo scoperto in questi giorni) e poi il nulla.

Fino ad oggi, quando scopriamo, dalla stampa, che il servizio passa in carico totalmente ad Iren, e di qui i costi, la tessera e via discorrendo.

COCA COLA, ECCO COSA ACCADE AL NOSTRO CORPO: 6 EFFETTI IN 60 MINUTI

Coca Cola

Cosa accade al nostro corpo dopo aver bevuto una lattina di Coca Cola? A spiegarlo nel dettaglio è stato il farmacista Niraj Naik, che sul proprio blog ha reso noto uno studio sulle reazioni che la più famosa bevanda del mondo scatena nell'organismo.

“In realtà ho scoperto che un fattore scatenante per molte malattie diffuse in occidente come l'obesità, le malattie cardiache e il diabete potrebbe essere strettamente legato al consumo di una particolare sostanza presente in molti alimenti trasformati e in bevande - il fruttosio sotto forma di sciroppo di fruttosio” spiega Naik.

Lo sciroppo di fruttosio si trova nei piatti pronti, nei dolci e nelle bevande gassate ma non tutti sanno quanto sia dannoso. Lo sciroppo di fruttosio, spiega il farmacista, è metabolizzato solo dal fegato ed è molto simile all'etanolo.

E la Coca Cola? Rivela Naik che quando ne buttiamo giù una lattina il nostro corpo reagisce in un modo molto particolare. E la stessa cosa accade per le bevande simili:

Nei primi 10 minuti: dopo i primi 10 minuti qualcosa come 10 cucchiaini di zucchero (il 100% della dose giornaliera raccomandata) vengono assunti dal nostro organismo. Non si vomita immediatamente perché l'acido fosforico ne altera il sapore.

20 minuti dopo: la glicemia schizza in alto causando un massiccia produzione di insulina. Il fegato risponde trasformando tutto lo zucchero possibile in grasso.

Il Festival del Prosciutto Parma 18 esima edizione con il patrocinio e la coorganizzazione del Comune di Parma sotto l'egida dell'etica falsaria di Pizzarotti e Francesco Barbieri

Barbieri, può evitare di organizzare i suoi convegni vegan sponsorizzando Pizzarotti!! A entrambi e a quelli del Prosciutto dedico il libro Farmageddon. Capisco la logica politica, ma almeno qualche pensiero sui problemi generati dalla filiera industriale del prosciutto era dovuto se il sindaco fosse persona onesta. LB

Il famoso chef Cannavacciuolo aprirà la rassegna il 4 settembre a Langhirano con uno spettacolare show cooking. Ecco un primo assaggio degli eventi e delle iniziative organizzate quest'anno a Parma e provincia

Proposte di lavoro Indeed

Agenziapiù - Parma, Emilia-Romagna
Il/la candidato sarà affinacato al banker, si occuperà dell`accoglienza clientela, delle operazione di back office e delle operazioni dii cassa....
Infojobs 19:20
LORENZO S.R.L. SSD - Parma, Emilia-Romagna
Centro fitness di medie dimensioni sito in Parma, ricerca personale di sesso maschile per mansioni di puliziaTurni da concordare su ore diurne e notturne....
12:36
effekappa srls - Parma, Emilia-Romagna
Il presente annuncio è rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91,.

Rivoluzione a tavola: gli italiani spendono più per frutta e verdura che per carne

I dati Istat: 99,5 euro a mese, contro 97. È la prima volta. Coldiretti: "Epocale"


ROMA - Svolta nelle abitudini alimentare degli italiani: per la prima volta la spesa per frutta e verdura sorpassa quella della carne. Lo rileva la Coldiretti in occasione della 'Festa della frutta e della verdura' a Expo. L'associazione che riunisce gli agricoltori italiani parla di una "rivoluzione epocale" per le tavole nazionali, che non era mai avvenuta in questo secolo.

La spesa degli italiani per gli acquisti di frutta e verdura rappresenta il 23% del budget delle famiglie per il cibo, per un importo di 99,5 euro al mese, contro i 97 euro della carne (22%). L'analisi di Coldiretti si basa su dati Istat. "E' in atto a livello globale una tendenza al riconoscimento del valore alimentare della frutta e verdura alla quale dobbiamo saper dare una risposta concreta - ha sottolineato il presidente di Coldiretti, Roberto Moncalvo -. L'Italia ha il primato europeo nella produzione che genera un fatturato di 13 miliardi, con 236.240 aziende che producono frutta, 121.521 che producono ortaggi, 79.589 patate e 35.426 legumi secchi".

Diritto all'oblio, lo schiaffo di Google alla Francia: no alla cancellazione fuori dall'Ue

Il rifiuto è rivolto al Garante per la privacy d'Oltralpe, che aveva richiesto all'azienda di eliminare i link ritenuti "non più rilevanti" dal motore di ricerca globale

I maiali in Cina della Muyuan

La Muyuan (società di allevamento maiali in Cina) produce un milione di maiali da vendere ogni anno. Entro il 2017 - dice Mr Chen - la Muyun alleverà fino a 9 milioni di maiali all'anno, la stessa quantità di maiali dell'intera industria britannica. 
Farmageddon
pa.353 e 354 

Riccardo Muti non ha perso il coraggio leonino di sempre

Pietro Acquafredda

Nei giorni scorsi si sono accavallate le notizie di un possibile ritorno, a breve, di Riccardo Muti sul podio del Teatro alla Scala, dove - fino al 2005 - è stato direttore musicale per un ventennio circa. L'hanno  fatto pensare l'arrivo a Ravenna di  Alexander Pereira ma anche di Carlo Fontana, attuale presidente dell'AGIS, ritenuto un tempo antagonista di Muti alla Scala, addirittura suo nemico e causa della sua partenza dal teatro milanese, dal quale anche Fontana se ne andrà.

Accademia di Santa Cecilia. Giro del mondo in due giorni con una orchestra e mezza

Pietro Acquafredda

A Jules Verne occorsero ottanta giorni per compiere il giro del mondo. All'accademia di Santa Cecilia ne bastano due per la farsa che, al secondo anno consecutivo, mette in scena a settembre, nel suo scombinato 'giro del mondo' con le orchestre.

 L'anno scorso, prima edizione se non andiamo errati, calarono a Roma quattro orchestre - orchestrine!-  quest'anno ne bastano tre, una delle quali era piovuta a Roma già nell'edizione precedente, quella del Quatar , che forse all'Accademia non costa nulla oltre l'ospitalità; alla quale se ne aggiunge una seconda, 'giovanile' che viene da una Università messicana ed infine la Filarmonica della Scala, direttore Harding, evidentemente finanziata dall'Armenia, dal governo di quel paese,  che intende, con il tour internazionale dell'Orchestra del Teatro milanese, e di altri compagini di rilievo, ricordare al mondo il tragico eccidio della popolazione, avvenuto esattamente cento anni fa.
Perchè parlare allora di 'giro del mondo' se sono in cartellone appena un paio di orchestre? Bastava segnalare i tre concerti, oltretutto scombinati dal punto di vista delle date ( il primo il 5 di settembre e gli altri due il 14 e 15). Invece no. E colpisce anche il fatto che nessun giornale  muova una qualche obbiezione in tal senso ai dirigenti dell'Accademia. I giornali  bevono tutto quel che vine loro detto e lo scrivono, magari  con una semplice operazione 'tagli e cuci' sui comunicati stampa, come è facile rilevare quasi ogni giorno, leggendo sul medesimo argomento diversi giornali.

Fonte Link: http://pietroacquafredda.blogspot.it/2015/07/accademia-di-santa-cecilia-giro-del.html 

Cosa mangeremo nel futuro? Nel 2050, cosa troveremo sulle nostre tavole?

Un futuro con poca acqua e sempre meno risorse naturali: da queste premesse hanno iniziato a ragionare gli esperti e attivisti riuniti a Chicago per il convegno Future Food 2050. Tra le nuove idee, cibo ad hoc elaborato in 3d, la nutrizione di precisione e il manzo in provetta

di PAOLO PONTONIERE

GLI ESPERTI delle Nazioni Unite prevedono che entro il 2100 la popolazione mondiale avrà superato la soglia dei dodici miliardi persone. Le risorse naturali che già oggi scarseggiano, come l'acqua che per oltre un miliardo di persone è già una rarità, si saranno quasi del tutto esaurite. La desertificazione avrà fatto passi da gigante sulla West Coast e nel Midwest statunitense e lungo il confine messicano. Le peschiere mondiali che sono già allo stremo si saranno quasi del tutto esaurite e l'aria sarà notevolmente più tossica di quella che respiriamo adesso, particolarmente nei paesi emergenti, mentre il tasso di obesità della popolazione - dovuto prevalentemente alla proliferazione di cibi sintetici - avrà raggiunto livelli stratosferici. In altre parole ci stiamo divorando il futuro. Soprattutto a causa del nostro super-consumismo.

Immaginare come sfamare così tante persone, nelle condizioni che si prospettano, è probabilmente la sfida maggiore con la quale l'umanità dovrà confrontarsi nel prossimo futuro. E mentre preservare, riusare, riciclare e ridurre i consumi sono misure che possono contribuire a evitare questo scenario apocalittico, in assenza di alternative al corrente modello di sviluppo economico, diventano solo palliativi che dilazionano nel tempo il disastro ecologico-alimentare verso il quale stiamo procedendo a tutta birra.

LAV. GREEN HILL: PROCURA DI BRESCIA CHIUDE INDAGINI

GREEN HILL: PROCURA DI BRESCIA CHIUDE INDAGINI SU DUE VETERINARI ASL E TRE DIPENDENTI PER CONCORSO IN MALTRATTAMENTI, UCCISIONI, OMESSA DENUNCIA E FALSO IDEOLOGICO

LAV: BENE MA VANNO INDAGATI ANCHE VETERINARI IZS, REGIONE E MINISTERO DELLA SALUTE CHE HANNO SEMPRE SCRITTO CHE TUTTO ANDAVA BENE NELLA FABBRICA DEI BEAGLE

 

La Procura di Brescia ha chiuso l'inchiesta bis su Green Hill, l'allevamento di Montichiari di cani destinati alla vivisezione, dopo che il 23 gennaio scorso la responsabile dell'allevamento Ghislane Rondot, il direttore Roberto Bravi e il veterinario Renzo Graziosi  sono stati condannati dal Tribunale al termine del processo di primo grado complessivamente a quattro anni di reclusione, con la sospensione dalle loro attività per due anni. Tutti i 3000 beagle presenti nell’allevamento al momento del sequestro giudiziario sono stati salvati.

Proposte di lavoro Responsability

Azienda di distribuzione nazionale ricerca personale da inserire in magazzino per prodotti Beverage per evasione ordini e consegne....
Lavoro e Formazione 13:06
ABS Assistenza alla famiglia - Parma, Emilia-Romagna
ABS Assistenza alla Famiglia srl, agenzia di assistenza domiciliare, ospedaliera e servizi alla persona cerca personale qualificato....
Bakeca 29 lug

Luce e gas, attenzione a contratti truffaldini al telefono

Comunicato di Federconsumatori Parma:

Le compagnie energetiche, nonostante denunce, esposti e indagini dell'Antritrust, continuano imperterrite nelle pratiche commerciali scorrette. Sono ormai diversi i cittadini che si sono rivolti agli sportelli di Federconsumatori riportando tutti gli stessi fatti: chiama un operatore telefonico che si spaccia per rappresentante della società a cui il consumatore è contrattualmente legato per la fornitura di luce o gas (normalmente aziende di primaria importanza), dicendo di chiamare perché sono previsti degli sconti sulle bollette e inizia a chiedere dati riguardanti il cliente.

La richiesta di informazioni, palesemente inutile se davvero si trattasse della società con cui si è stipulato il contratto (che questi dati gi li possiede) è mirata soprattutto a farsi fornire dal consumatore il POD (che identifica il contatore dell'energia elettrica) e il PDR (che identifica il contatore del gas), dato fondamentale per il cambio di contratto.

Invogliato e subdolamente attratto dal ventilato risparmio, in realtà il consumatore è inavvertitamente indotto a stipulare un contratto che comporta il cambio di operatore.

Coloro che si sono accorti per tempo della truffa e hanno chiesto l'annullamento del contratto nelle modalità previste per legge (14 giorni) hanno comunque riscontrato difficoltà a rientrare con il vecchio gestore, per cui occorre fare molta attenzione. Le registrazioni delle telefonate richieste risultano infatti manipolate da tagli.

Federconsumatori desidera quindi allertare i cittadini affinché prestino la massima attenzione a situazioni di questo genere. Tramite Federconsmatori nazionale si è provveduto a informare l'Antritrust ormai sommersa di reclami. È necessario a questo punto un giro di vite sui contratti stipulati al telefono, fonti di truffe, oltre che disturbo molesto senza vantaggi per i consumatori.

Condividi contenuti