Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

ALIMENTAZIONE E EDUCAZIONE NUTRIZIONALE

Parma, 24/07/2007

Alla attenzione

-         Sindaci della Provincia di Parma
-         Presidente e Assessori della Provincia di Parma

-        

Sindaco Pietro Vignali

-        

Vicesindaco Paolo Buzzi

-        

Pres. Consiglio Comunale Elvio Ubaldi

-        

Assessore Giampaolo Lavagetto

-        

Assessore Paola Colla

Con la presente porgo alla vostra attenzione la necessità di iniziative tese a rendere più diffusa la cultura e la pratica alimentare vegetariana vegana a Parma e nei Comuni della Provincia per il benessere psicofisico delle persone e per la non esclusione dai luoghi pubblici di chi ha fatto questa scelta etica. Vorrei sollecitare una ordinanza comunale tesa a:

1) avere nelle mense scolastiche, pubbliche, ospedali la possibilità di scelta di un menù vegano nutrizionalmente equilibrato;
2) obbligo nei locali pubblici (ristoranti, bar, pasticcerie, tavole calde, ecc) di menù e prodotti vegani in alternativa a quelli tradizionali, in particolare bar e pasticcerie con dolci anche senza prodotti di derivazione animale.

Vorrei inoltre richiedere, nell'ambito delle attività educative alimentari:
a) la possibilità di effettuare incontri nelle scuole sulla alimentazione vegetariana vegana condotti da nutrizionisti o operatori riconosciuti dalle associazioni di settore;
b) evitare a chiunque messaggi diseducativi, mistificatori, funzionali al consumo, sulla realtà degli animali allevati. Sarebbe invece utile che bambini, adolescenti, ragazzi conoscessero, attraverso filmati e una adeguata attività pedagogica, la cruenta verità sulla filiera alimentare di derivazione animale.

Grazie per l’attenzione. Disponibile per una fattiva collaborazione in merito, resto in attesa di un vostro riscontro. Cordiali saluti

Luigi Boschi

N.B. Vedi documento del Ministero della Salute

vegani tranquilli anche fuori casa

Da vegana, so quanto sia difficile mangiare fuori casa senza che nessuno abbia sofferto per il tuo cibo...
Sarebbe veramente un buon inizio e un bell’esempio se Parma prendesse in considerazione non solo i vegetariani (che ora timidamente cominciano ad essere considerati nei menu scolastici e degli esercizi pubblici) ma anche i vegani.
Se ci si riuscisse, sarebbe un trampolino per diffondere simili iniziative anche al resto d’Italia...
Giulia Lodigiani

Laikanimali: condividiamo la proposta

Egregio Signor Sindaco,
condividiamo la proposta sotto riportata in quanto, molte persone, ormai desiderano seguire un'alimentazione sana e spesso difficile da trovarsi nei pubblici locali .
Portare sulle tavole l' opportunità e la conoscenza delle vastissime ricette "senza animali" siamo sicuri sia di buona cultura.
Chiediamo quindi di non sottovalutare la proposta del Signor Luigi Boschi e di un eventuale programma educativo nelle scuole.
Cordialità,
Rossana Conti

Presidente
LAIKA & BALTO Associazione Onlus
Tutela Cani Abbandonati e Altri Animali

LAV: ottima iniziativa

grazie per aver contattato la LAV e per l'ottima iniziativa. Sono felice di informarla che la LAV è impegnata su questo fronte attraverso la raccolta di firme  per una proposta di legge a favore della scelta vegetariana, di cui trova informazioni più dettagliate sul nostro sito (campagne - vegetarismo - menu - petizione ). La raccolta firme si concluderà il 31 agosto.
Cari saluti,
Roberta Bartocci

Sottoscriviano

Sottoscriviamo questa richiesta,

Movimento vegetariano No alla Caccia www.no-alla-caccia.org

il Presidente Marcello Dell'Eva

SSNV sottoscrive

La SSNV (Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana) sottoscrive l'iniziativa.

Dott.ssa Luciana Baroni 

Sviluppo di coscienza

Salve Luigi,
mi chiamo Pietro ed ero presente alla Vegadiner tenutasi qualche sera fa.
Sono vegetariano da ormai sei anni (in venticinque di vita) e da tempo sono diventato vegan.
Come lei sento la necessità di un' informazione più "pulita" sulla scelta e sull' alimentazione vegan e vegetariana nei confronti di un' opinione pubblica piena di pregiudizi inutili.
Credo che, da persona che ha affrontato la scelta vegetariana per motivi puramente etici, il problema forte sia la poca informazione riguardo certe dinamiche di sfruttamento e morte.
Sono però convinto che la consapevolezza nasca da una fortissima elaborazione interiore e personale, da un reale mutamento che solo un radicale sviluppo di coscienza può dare.
Spero quindi la sua iniziativa possa dare dei buoni risultati ed essere recepita in maniera costruttiva e senza nessun preconcetto.

L'unico punto che mi lascia perplesso è quello riguardante i video nelle scuole: credo che si possa affrontare una tematica così dura con un metodo che comprende diversi passaggi di sensibilizzazione, diverse sfumature nell'approccio informativo e formativo.
La mia paura è che mostrare video così crudi possa sortire (soprattutto nel pesonale scolastico) un' errata interpretazione degli intenti o addirittura effetti contrari rispetto a quello sperato (essere tacciati di fanatismo è un rischio reale che io, persona estremamente pacifica, ho provato sulla mia pelle!).

Penso si dovrebbe cercare di comunicare che il vegetarismo è una forte scelta di vita che nasce e si nutre ogni giorno di una consapevolezza profondamente radicata innanzitutto dentro di noi.
Sono convinto che debba passare innanzitutto l'idea che è un preciso dovere vivere il proprio passaggio su questa terra con grande attenzione e rispetto verso i suoi abitanti (e verso la Terra stessa naturalmente), dovrebbe essere il punto di partenza per ogni essere umano moderno.

Con questa mail volevo anche manifestare la mia contentezza nel sapere che esistono persone (oltre a miei cari amici, peraltro presenti alla cena) anche nella mia -nuova, visto il recente trasferimento- città che condividono ed abbracciano il mio stesso stile di vita.
Con amicizia,

Pietro.

Bellissima

Ciao. Bellissima iniziativa.
Un saluto

Francesca

Ottima idea

Direi che è un'ottima iniziativa, e assolutamente un'ottima richiesta, sottoscrivo pienamente.
ciao! elisa

UNA sostiene l'iniziativa

Non solo sosteniamo questa iniziativa, ma speriamo vivamente che almeno da voi a Parma venga accolta la vostra doverosa e legittima richiesta. Gli altri non sanno quanta fatica dobbiamo sostenere per riuscire a mangiare qualche cosa quando non siamo a casa nostra; personalmente, per non correre rischi, mangio solo macedonia di frutta o insalata mista .
Buon lavoro
 
Ebe Dalle Fabbriche
Presidente del Movimento Ecologico Nazionale UNA uomo natura animali