Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Noanimalcibus

Noanimalcibus: socialforum alimentare, veganesimo, vegetarianesimo, animalismo, alimentazione

Dalla Romania alla Cina, milioni di animali per il macello

L'intervento dell'Eurodeputato Zanoni: un calvario per un mercato sempre più affamato di carne

L’eurodeputato PD Andrea Zanoni, vice presidente dell’Intergruppo per il Benessere e la Conservazione degli Animali al Parlamento europeo, ha chiesto informazioni al Ministro rumeno dell’Agricoltura Daniel Constantin, in merito ad  una ingente spedizione di animali vivi destinati alla macellazione in Cina. “Parliamo di milioni di bovini, maiali e pecore trasportati per settimane intere via mare – ha dichiarato l’On.le Zanoni – un autentico calvario destinato ad alimentare un mercato alimentare sempre più affamato di carne”.

Secondo notizie pubblicate a mezzo stampa, infatti, il Servizio Veterinario nazionale, l’Autorità di sicurezza alimentare e il Ministero per l’Agricoltura rumeno avrebbe recentemente firmato un accordo con le autorità cinesi che prevede l’export di 500mila bovini, 3 milioni di suini e 3 milioni di pecore, tutti vivi.

“L’associazione animalista Animals Angels è molto preoccupata delle condizioni in cui vengono trasportati questi animali – ha aggiunto l’Eurodeputato -  Sono al corrente di situazioni terribili per quanto riguarda i trasporti europei che a volte durano giorni interi, non oso pensare a cosa succede a questi animali trasportati per mesi all’altro capo del mondo. Per questo al Parlamento europeo sto cercando di concretizzare il limite delle otto ore per il trasporto di animali vivi all’interno e verso l’esterno dell’Ue. Se, come mi auguro, verrà confermata in sessione plenaria la disposizione delle otto ore prevista dal nuovo Regolamento sulla Sanità Animale che abbiamo approvato mercoledì scorso in commissione ENVI, questi trasporti abominevoli non saranno più possibili”.

Traffico di farmaci veterinari illeciti, perquisizioni anche a Parma

Bovini "dopati" per aumentare la produzione di latte. I carabinieri hanno controllato 31 allevamenti intensivi nel nord Italia, fermato un veterinario

Ha coinvolto anche Parma l'operazione dei Carabinieri con cui è stato scoperto un vasto traffico di farmaci veterinari illeciti da somministrare a bovini per aumentare la produzione di latte. Le perquisizioni sono state effettuate in tutta Italia, fermato un veterinario.

Oltre 200 carabinieri dei Nas e dell'Arma territoriale hanno dato esecuzione in nove province italiane (oltre Parma anche Cremona, Mantova, Bergamo, Verona, Brescia, Piacenza, Rovigo e Ragusa) a 48 decreti di perquisizione, di cui 31 in allevamenti intensivi che ospitano 15-20mila capi di bestiame da latte.

I decreti sono stati emessi dal sostituto procuratore Ambrogio Cassiani della Procura della Repubblica di Brescia, anche nei confronti di sette indagati ritenuti responsabili di associazione a delinquere finalizzata al commercio e somministrazione di medicinali veterinari di provenienza illecita.

Le indagini e l'attività investigativa del Nas di Cremona hanno portato i militari ad eseguire, la scorsa settimana, un fermo di indiziato di delitto nei confronti di un medico veterinario, libero professionista, il quale, insieme agli altri indagati - professionisti del settore zootecnico - è stato trovato in possesso di una quantità ingente di farmaci veterinari privi di registrazione e autorizzazione all'immissione in commercio (due quintali circa di specialità medicinali comunitarie ed extracomunitarie, 20 chilogrammi di polvere anonima, verosimilmente antibiotico, e 500 confezioni di farmaci di provenienza extra Ue).

CRESCE ANCHE IN ITALIA LA SCELTA VEGAN

Sempre più diffusa, la dieta vegana dice no a qualsiasi derivato animale, bocciati anche uova e latticini. Il vegan lifestyle in giro per l'Italia

Non solo non mangiano carne o pesce, ma escludono dalla loro alimentazione anche latte e uova. Sono i vegan, ovvero i ‘vegetariani estremi’.
Chi segue questo stile alimentare ,però, non ama etichettarlo con la parola ‘dieta’ e preferisce definirla come un vero e proprio stile di vita.
Secondo l’Eurispes, in Italia esistono circa mezzo milione di vegani, a cui si affiancano 4,2 milioni di vegetariani dichiarati e nuovi seguaci delle diete da ‘un giorno senza animali’, che sia per motivi di coscienza, salute o bilancia.

Anno dopo anno, l’universo vegano è cresciuto a tal punto che ristoranti, fast food, chef stellati e case editrici si sono avvicinati per sostenerlo e promuoverlo. Oltre alla settimana vegetariana, nella quale si inserisce la Notte Veg, ecco dove è possibile assaporare la cucina vegana in tutte le sue sfumature e curiosità.

Per avere più muscoli si può puntare sulla soia e non sulle bistecche

Studio: la perdita di massa muscolare a livello degli arti è minore in chi ha consumi più elevati di proteine vegetali rispetto a chi ne utilizza meno in cucina

Un adeguato apporto proteico è molto importante per ridurre la perdita la massa muscolare che si verifica con il passare degli anni e quando si parla di proteine in questo contesto viene naturale pensare a quelle di origine animale e quindi soprattutto alla carne. Ma le proteine vegetali possono avere anch’esse un ruolo protettivo? Stando ad uno studio condotto in Cina e recentemente pubblicato su The Journal of Nutrition Health and Aging la risposta sembra affermativa. In questo studio, analizzando i consumi proteici di 2.726 persone, di età pari o superiore a 65 anni, che sono state poi seguite per 4 anni, i ricercatori hanno osservato che la perdita di massa muscolare a livello degli arti era minore in chi aveva consumi più elevati di proteine vegetali rispetto a chi aveva consumi più bassi. Non si è invece rilevata nessuna associazione tra conservazione di massa muscolare e consumo totale di proteine o di proteine di origine animale.

ROMA VEGAN IN BICI

Sabato 25 Ottobre le associazioni ROMAINBICI e ASSOVEGAN organizzano una giornata informativa, culturale e sportiva di relax e socializzazione dal titolo “Cycle Art Vegan Tour”, la prima visita guidata cicloturistica che coniuga Sport ed Arte, Etica e Cultura, Socialità e Salute. Partecipa con noi, indossa una maglietta bianca ed entra nella famiglia di Romainbici.

La manifestazione sponsorizzata tra gli altri dall’Istituto comprensivo Regina Margherita in Trastevere, nasce dalla costante richiesta di coniugare la “vivibilità” della città per mezzo degli spostamenti in bicicletta, la cultura ecologista che l’utilizzo delle piste ciclabili implicitamente propone, l’idea di rendere facilmente accessibili a tutti i luoghi d’arte e di cultura della Città Eterna nonché la divulgazione dell’etica vegan per uno “stile di vita” rispettoso di se stessi e senza crudeltà sugli animali.

La Capitale si caratterizza per un’estrema ricchezza ambientale, per un patrimonio storico ed architettonico di eccezionale valore e, nota caratteristica e di unicità, per una elevata densità di ciclisti e di potenziali ciclisti; un territorio quindi che ha al tempo stesso un elevato potenziale umano (sia di sensibilità che di alti valori etici) e un valore storico – artistico unico e ricco.
Facendo leva su questi fattori da valorizzare gli organizzatori dell’evento presentano quindi la prima di una serie di giornate ad hoc dove le “pedalate” per le piste ciclabili di Roma verranno alternate a visite museali o ad altri ambiti d’interesse storico artistico (Parchi, Pinacoteche, Orto Botanico, ….) e da momenti di socializzazione e condivisione.

Le proteine di soia sono efficaci come quelle della carne nel controllo di peso e senso di fame

Le proteine di soia sono efficaci come quelle della carne nel controllo di peso e senso di fame

Leggi i dettagli

Le diete ipocaloriche ad alto tenore proteico sembrano caratterizzate da una maggiore efficacia, almeno nel breve periodo, nell’indurre un calo ponderale: probabilmente per l’elevato potere saziante delle proteine (i macronutrienti più efficaci nel controllare l’ormone che per eccellenza induce senso di fame, e cioè la grelina), che facilita l’adesione a una dieta a ridotto contenuto calorico.

Molto spesso, tuttavia, le diete iperproteiche sono di fatto basate sulla carne: il cui eccesso alimentare si associa, com’è noto, a effetti non favorevoli sulla salute nel lungo termine.

In questo piccolo studio di intervento controllato gli autori hanno somministrato, a soggetti obesi, una dieta iperproteica (vale a dire il 30% di calorie da proteine), basata o su proteine della carne o su proteine di soia e hanno poi valutato l’effetto delle due diete su peso corporeo, desiderio di cibo tra un pasto e l’altro e livelli di alcuni ormoni intestinali.

Lo studio mostra chiaramente che le due diete, per quanto concerne gli effetti testati, sono sostanzialmente sovrapponibili.
Sia il calo ponderale (ovviamente modesto, alla luce della breve durata dello studio – due settimane), sia gli indicatori di fame o sazietà si sono infatti mossi in modo analogo, nei due gruppi.

Le proteine vegetali possono quindi sostituire in modo efficiente le proteine animali nelle diete iperproteiche, e sono prive, come riporta l’articolo, degli effetti non favorevoli sulla salute nel lungo termine causati dal consumo di carne.

La Dieta Vegana riduce rischi cardio-vascolari e artrite reumatoide

18/03/08 - Karolinska Institutet di Stoccolma
Testo in italiano (qui)
Fonte originale (Karolinska Institutet -2008 )
Articolo collegato, sempre del Karolinska Institutet (del 2001) (qui)

Titolo dell’articolo del 2001 - A vegan diet free of gluten improves the signs and symptoms of rheumatoid arthritis: the effects on arthritis correlate with a reduction in antibodies to food antigens.
Una dieta vegana priva cioè di glutine, latte e derivati, migliora i segni e i sintomi dell'artrite reumatoide. Con tale dieta si osserva una netta riduzione degli anticorpi contro gli antigeni contenuti in certi tipi di cibo (ovviamente non vegan).

Osservano i ricercatori : l'assunzione di cibo può modificare il decorso dell'artrite reumatoide

Titolo dell’articolo del 2008 - Vegan diet promotes atheroprotective antibodies in patients with rheumatoid arthritis
Dieta vegana promuove anticorpi ateroprotettivi(*) nei pazienti con artrite reumatoide

(*) Il termine ateroma viene dal greco athere, che significa "pappa", ad indicare il materiale grasso, poltaceo, contenuto nelle placche

il 18 -19 Ottobre 2014 a Torino VEGAN KERMESSE, due giorni di incontri con i medici di Associazione Vegani Italiani Onlus

Vegankermesse

Sabato 18 e Domenica 19 ottobre 2014 presso la circoscrizione numero 1 di Torino in via Dego 6, si terranno due giorni di incontri su etica salute ed ambiente.

Interverranno alla VEGAN KERMESSE:
-Rossella Robertazzi, esperta di alimentazione naturale e Ambasciatore per il Piemonte di Associazione Vegani Italiani Onlus
-Dott. Vasco Merciadri, medico chirurgo e membro del Comitato Scientifico di Associazione Vegani Italiani Onlus
-Dott. Lorenzo Ferrante, chinesiologo esperto in educazione posturale e membro del Comitato Scientifico di Associazione Vegani Italiani Onlus
-Silvio Sciurba, fondatore di Fruttalia

Altri relatori stanno chiedendo di unirsi alla VEGAN KERMESSE, cercheremo di dare spazio a tutti...
Ci vediamo a Torino!

Gli incontri di VEGAN KERMESSE sono COMPLETAMENTE GRATUITI liberi e aperti a chiunque voglia approfondire temi quali l’alimentazione, la salute, l’etica e l’ambiente. Tutti i partecipanti avranno la possibilità di interagire con i relatori per approfondire gli argomenti trattati.

INFO:
www.promiseland.it/2014/10/10/torino-si-tinge-di-vegan/

Vi aspettiamo numerosi all’insegna della serenità e della condivisione.

Quando: Sabato 18 e Domenica 19 Ottobre 2014
Dove: Via Dego 6, presso Circoscrizione numero 1 di Torino
A che ora: Sabato 18 dalle 15.00 alle 19.00, Domenica dalle 11,30 alle 17,30.

Per ulteriori informazioni:
www.facebook.com/events/1463020610625056/
info@assovegan.it

Uno su 8 degli inglesi ha detto addio a carne e pesce

Beatrice Montini

Anche se forse in Europa la patria della scelta vegan (e anche vegetariana) è Berlino, arriva dalla Gran Bretagna la notizia di una svolta “verde” che ha preso piede negli ultimi anni. Secondo un sondaggio di Mintel il 12% dei britannici ha scelto una dieta vegana o vegetariana. Percentuale che sale al 20% tra i giovani di età compresa tra i 16 e i 24 anni. Molti altri milioni di inglesi, ci dicono ancora i ricercatori, sono invece “flexetariani”, ovvero “tendono” ad una dieta “veg” ma continuano saltuariamente a mangiare carne, pesce e latticini.

In fondo non c’è da meravigliarsi: la Vegetarian Society britannica è  l’istituzione vegetariana più antica al mondo, a cui si attribuisce la creazione del termine “vegetarian” attorno al 1850 (prima si parlava di dieta pitagorica), e anche la più attiva nel diffondere la filosofia veg. E anche la Vegan Society  è nata  in Gran Bretagna nel 1944. Senza contare le innumerevoli star anglosassoni che da anni cercano di sensibilizzare fan e non su un’alimentazione più etica: da Paul McCartney a Morrisey.

Successo per la Settimana Vegetariana Mondiale: l’universo veg unito per salvare il pianeta

Si è conclusa la tre giorni dedicata ad appuntamenti, dibattiti e degustazioni,  inserita all’interno della Settimana Vegetariana Mondiale, organizzata dalla Palermo Vegetariana.  Grande successo  non solo tra i vegetariani e vegani. Ecco tutte le curiosità e la ricetta della maionese vegetale

La scelta vegetariana, per chi la compie diviene una missione o una  “religione” e, in quanto tale,  pur rappresentando un impegno costante nella vita dei fedeli , ha i suoi momenti di “picco” dovuti al presentarsi di ricorrenze speciali . E’ questo il caso della  Settimana Vegetariana Mondiale che si conclusa ieri a Palermo, facendo registrare un grande successo di pubblico.

Tutti gli eventi  sono stati organizzati dalla Palermo Vegetariana in sinergia con la Lega Vita e Salute, che, oltre a fornire i locali della Chiesa Cristiana Avventista del settimo giorno, ha collaborato attivamente nella realizzazione di questo progetto. Scopo dell’evento è  stato di informare sempre più persone sulla scelta di escludere ogni ingrediente di origine animale dalla nostra alimentazione e da tutto il resto della nostra vita .

Ci spiega Lucia Russo, fondatrice e  responsabile della Palermo Vegetariana , “Siamo molto soddisfatti dell’interesse dimostrato dai partecipanti non solo per le numerose presenze ma anche per le richieste  ricevute che sono la prova che qualcosa sta veramente cambiando nella coscienza comune. Per questo motivo ci attiveremo presto con corsi di cucina vegetariana  e  attraverso “micro” eventi di sensibilizzazione e approfondimento che tengano vivo l’interesse di quanti si sono avvicinati a noi , in attesa della prossima Settimana Vegetariana Mondiale”.

BOLOGNA: Nasce lo shop ufficiale di VeganOK

Dove, se non al VeganFest, il festival Vegan più grande d’Europa, poteva venir presentato ufficialmente e per la prima voltaWWW.VEGANOK.EU , lo shop ufficiale della certificazione etica VeganOK?

Quindi non manchiamo all’appuntamento del VEGANFEST dal 6 al 9 Settembre a Bologna dove sarà possibile conoscere ed acquistare molti prodotti certificati VeganOK, prodotti per i quali non è stato necessario sfruttare animali, né effettuare alcuna sperimentazione animale. Prodotti Etici e rispettosi della vita di ogni essere vivente!

All’interno del catalogo di WWW.VEGANOK.EU sono già disponibili tanti, tantissimi prodotti VEGAN di ogni genere e per i vegani più esigenti è possibile con un solo click selezionare esclusivamente i prodotti dotati della certificazione etica VeganOK che garantiscono quindi il rispetto del rigido disciplinare etico VeganOK.

Per i più curiosi e golosi, sul sito WWW.VEGANOK.EU , è già possibile visionare ed acquistare prodotti a volte difficilmente reperibili  in Italia come l’irresistibile cioccolato bianco spalmabile, le creme di nocciole, di mandorle o di cioccolato, i croccanti straccetti di soia, i Wurstel e  gli hamburger vegetali, le paste e biscotti di spirulina o farro, i cornetti o snack ripieni di cioccolato o frutta. Per i nostri amici pelosi mangime vegan umido o secco. Per la cura della persona: cosmetici e detergenti crueltyfree.

VeganOK - Network

Promiseland.it - Notizie e aggiornamenti dal mondo Etico
VeganFest: il programma!
 È online il programma del VeganFest Indoor 2014! Ancora una volta il VeganFest......
Pengo Life Project al VeganFest
Il Pengo Life Project ospite al VeganFest, dal 6 al 9 settembre, presso il SANA......
TuttoVegan si rinnova!
Nuove funzionalità dedicate al mondo della ristorazione per l'applicazione TuttoVegan......
Firenze: Corso di Cucina da Eataly
Corso di Cucina Vegana da Eataly a Firenze venerdì 19 settembre con la Chef Licia......

Veganfest 2014 Bologna 6 - 9 settembre

veganfest 2014

Al VeganFest 2014 confermati grandi nomi del mondo della tv, del cinema, della musica, della scienza e dell’alta cucina!

Ancora una volta il VeganFest Indoor, che si terrà a Bologna dal 6 al 9 Settembre 2014, si rivela il più importante appuntamento del mondo etico vegan!

Sul palco della kermesse bolognese sarà un continuo susseguirsi di personaggi noti che hanno fatto del veganismo una scelta di vita. Solo per citarne alcuni, nella giornata di apertura avremo con noi due grandi donne dello spettacolo: l’attrice romana Claudia Zanella e Paola Maugeri, critica musicale, dj, vj e autrice del libro “Las Vegans” certificato VeganOK. Da segnalare anche anche la gradita presenza di Roberta Orrù, giovane promessa della musica pop italiana e attivista vegan.

Anche quest’anno non ha voluto mancare poi il grande musicista Red Canzian, cantante e bassista dei Pooh, Socio Onorario di AssoVegan, titolare del riconoscimento “VeganOK Award 2011″, che incontrerà ancora una volta il pubblico del VeganFest la domenica, stesso giorno in cui, per la prima volta, sarà con noi l’ex campione della nazionale di rugby Denis Dallan e verrà consegnata la tessera di Socio Onorario di Associazione Vegani Italiani Onlus all’attrice Loredana Cannata.

Nella giornata di lunedì da non perdere l’intervento del cantautore e pittore Ivan Cattaneo. Un artista amico del network di VeganOK che condividerà con il pubblico il proprio percorso etico.

Martedì un’anteprima nazionale al VeganFest… La presentazione dell’innovativo progetto musicale antispecista “Animal Machine” (Partner ufficiali LAV, Animalisti Italiani, AssoVegan e VeganOK).

25-26 ottobre 2014 Novara capitale dei vegani

Novara capitale dei vegani
„Sono sempre di più, in città, gli appuntamenti dedicati allo stile di vita vegano. Il 25 e 26 ottobre presso la Sala Borsa arriva anche il Vegan Food and Wellness Expo. Una due giorni di gusto e salute, etica ed eco-friendly“

Sono sempre di più a Novara gli appuntamenti dedicati allo stile di vita vegano
.

Dopo il festival, andato in scena il secondo weekend di luglio in piazza Puccini e sull'Allea, a ottobre la città gaudenziana ospiterà un nuovo evento per sensibilizzare i novaresi al tema. Un'esposizione all'insegna dei sapori e del benessere cruelty free: il 25 e 26 ottobre, infatti, farà tappa in città il "Vegan Food and Wellness Expo". Una due giorni di gusto e salute, un fine settimana etico ed eco-
friendly, ideato proprio per avvicinare la cittadinanza a questa filosofia di vita.

FESTIVAL VEGETARIANO, IN 30 MILA AL CASTELLO DI GORIZIA

Si chiude la V edizione della maggiore manifestazione nazionale dedicata al vegetarismo, che quest’anno ha visto la partecipazione di 91 espositori, 80 ospiti, 62 appuntamenti, oltre 100 volontari e collaboratori di staff. 
Emerge con determinazione l’identità di una kermesse che è altro da quanto già Gorizia offre a livello culturale e che dipinge la scelta vegetariana sempre più come uno stile di vita, che scaturisce dalla consapevolezza che ciascuno di noi può dare un contributo importante al futuro dell’ambiente e degli animali. 

Lo hanno ampiamente ribadito gli 80 ospiti che si sono alternati alla V edizione del Festival Vegetariano al Castello di Gorizia e i 91 espositori, lo confermano i dati del sondaggio nazionale “Waste&Healt Watcher. Vegetarismo a prova di spreco” condotto da SWG Spa per Eventgreen, e lo hanno condiviso le 30 mila persone che hanno affollato Borgo Castello da venerdì 4 luglio ad oggi domenica 6 luglio: il vegetarismo è molto più di un orientamento alimentare, è un vero e proprio stile di vita che scaturisce dalla consapevolezza che le scelte personali possono influire sul futuro dell’ambiente e degli animali.

Festival Vegetariano 2014, dalla tavola alla tutela del pianeta

Gorizia - Festival vegetariano 2014

La V edizione, al Castello di Gorizia dal 4 al 6 luglio, vedrà la partecipazione di ospiti italiani (Andrea Segré, Luca Mercalli, Antonio Galdo, Antonio Lubrano, Rossano Ercolini) e stranieri (Melanie Joy) per proporre sempre più il vegetarismo come stile di vita e non più semplice scelta alimentare. Previsto un forte coinvolgimento del territorio: ad esempio con l’appuntamento di venerdì 4 luglio “Perché no agli Ogm”, con il vicepresidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, l’unica regione dotata di una normativa che proibisce la coltivazione del mais transgenico, e l’”elezione”, domenica 6 luglio, di Gorizia a tappa ufficiale della campagna europea “Un anno contro lo spreco”. 

CRIMINI INSPIEGABILI Ovvero, quando la carne rende violenti

Franco Libero Manco 

I continui episodi di improvvisa violenza che si stanno verificando in Italia, e non solo, non hanno precedenti nella storia recente. Non passa giorno che non si registri una esplosione di follia con efferati omicidi di cui le vittime sono quasi sempre le donne e i minori.

            Questa lunga catena di delitti, in apparenza inspiegabili, riconduce il problema al fenomeno di pochi anni fa della cosiddetta mucca pazza diventata tale perché alimentata con residui di carnami contrari alla sua natura di animale erbivoro. L’identico effetto non lo si può non associare all’essere umano per sua natura frugivoro. Mai l’umanità ha consumato quantitativi di carne come in questo periodo storico. E siccome la carne è un alimento adatto agli animali predatori, serve a dar loro la necessaria aggressività per uccidere la vittima: la logica vuole che se gli umani consumano questa sostanza (incompatibile con la loro struttura anatomica) è probabile che si verifichino i medesimi effetti e di conseguenza avranno di un comportamento aggressivo e violento.

PRESENTAZIONE DEL FESTIVAL VEGETARIANO 2014 Giovedì 26 giugno ore 12,00

TUTTI GLI OSPITI E GLI EVENTI DELLA V EDIZIONE 

CONFERENZA STAMPA
Giovedì 26 giugno 2014 ore 12,00
Palazzo del Municipio di Gorizia – Sala Bianca 

Tutto è pronto per la V edizione 2014 del Festival Vegetariano (Castello di Gorizia e borgo circostante, venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 luglio). Il programma quest’anno apre a nuove tematiche, come lo spreco e i rifiuti, perché è dimostrato che chi sceglie di abbracciare il vegetarismo lo fa in un’ottica non circoscritta alla sfera alimentare bensì allargata allo stile di vita e al rapporto con il mondo.

Condividi contenuti