Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Pilotta

Pilotta: informazioni della città di Parma

4 MAGGIO 2015: ALL'UNIVERSITÀ DI PARMA UNA GIORNATA DEDICATA ALL'EXPO

4 MAGGIO: ALL'UNIVERSITÀ UNA GIORNATA DEDICATA ALL'EXPO.
In sostituzione delle lezioni, una serie di approfondimenti sugli argomenti al centro all’Esposizione Universale di Milano 2015 “Nutrire il Pianeta. Energia per la vita”. Due i poli: il Campus e il Dipartimento di Economia 

Quella del 4 maggio 2015 sarà una giornata speciale per l’Università di Parma. Una giornata interamente dedicata all’Esposizione Universale di Milano 2015 “Nutrire il Pianeta. Energia per la vita”.

Il 4 maggio in Ateneo saranno sospese tutte le attività didattiche e, in sostituzione delle lezioni, sarà proposta una serie di approfondimenti sugli argomenti al centro dell’Expo. Sarà un’ampia discussione, condotta da diversi esperti e cui tutti – a partire naturalmente dagli studenti - sono invitati a partecipare. Alimentazione, sostenibilità, ricerca e sviluppo saranno le parole chiave.


L’iniziativa rientra nel progetto “Unipr&Expo - L’Università di Parma per Expo 2015”
, con il quale l’Ateneo mette in campo il suo patrimonio di saperi nelle tematiche legate all’alimentazione e al cibo e, in genere, agli ambiti centrali di Expo Milano 2015. Dopo i convegni di approfondimento realizzati lo scorso anno e la “Giornata Expo” del 4 maggio, il progetto proseguirà nei prossimi mesi con altri eventi, pensati per le scuole e per la cittadinanza, che saranno presentati a breve.

Università di Parma, 29 APRILE 2015: INCONTRO "SATIRA IN PRIMA"

Sarebbe utile per i giudici e la Procura di Parma un attento ascolto, visto che spesso, mostrano palesi lacune o no hanno idea cosa sia satira, ironia, dirito di cronaca. LB

29 APRILE: INCONTRO "SATIRA IN PRIMA"
Per la prima volta insieme, Altan, Emilio Giannelli, Gino e Michele, Staino, Vincino e Fogliazza discutono del loro lavoro, che ha disegnato la storia d'Italia tra il pieno ‘900 e il 2000. 

Mercoledì 29 aprile, alle ore 15, nell’Aula Magna del Palazzo Centrale dell’Ateneo (via Università 12), si terrà l’incontro Satira in Prima – La politica graffiata nei giornali italiani. Per la prima volta insieme, i maggiori rappresentanti della satira italiana discutono del loro lavoro, che ha disegnato la storia d'Italia tra il pieno ‘900 e il 2000. Il  tema  è particolarmente attuale, dopo che i funesti eventi di "Charlie Hebdo" lo hanno portato alla ribalta mondiale.

Interverranno Altan (L’Italia con l’ombrello), Emilio Giannelli (Sorridere al “Corriere”), Gino e Michele (Noi di “Zelig”), Staino (Noi di “Tango”), Vincino (La satira come controinformazione) e il vignettista parmigiano Fogliazza (Oggi si cambia).

Roberto Ghiretti sui nuovi consigli comunali di quartiere a Parma

Neanche nella peggiore delle ipotesi ci si poteva aspettare che la percentuale dei votanti alla elezione dei Consiglieri di quartiere potesse arrestarsi al 1,95% dei parmigiani.

Un dato che unito alla bassissimo numero di candidati testimonia definitivamente il tracollo di un progetto che fin da subito appariva inutilmente farraginoso e, soprattutto, inutilmente costoso.

Sì perché questo esperimento di democrazia di plastica ci è costato quasi 60mila euro così dettagliati: 10.064, 51 euro per la stampa dei depliant, 4.741,16 euro per i servizi di Poste Italiane, 1.439,60 euro per la stampa dei manifesti di pubblicizzazione delle elezioni, 3.799,08 per inserzioni pubblicitarie sui media locali e 36.880 euro di servizi informatici da parte di It.City. Sono soldi in cui si decide di tagliare servizi scolastici essenziali avrebbero fatto comodo, soprattutto se si considera che, visti i 2724 partecipanti, possiamo ben dire che si sono spesi 21 euro a voto: un'enormità visti i risultati!

Leggo già sui Social network che qualcuno vorrebbe liquidare la cosa come una prova di immaturità dell'elettorato parmigiano che non saprebbe apprezzare la democrazia diretta. Io penso invece che si tratta con tutta evidenza di una prova scadente da parte di questa amministrazione in termini di progettualità.  Troppo astruso il meccanismo dei candidati sorteggiati, troppo vago il ruolo che i futuri consiglieri andranno a ricoprire, troppo macchinoso il voto elettronico: la ricetta proposta dai 5 stelle per dare voce ai quartieri di Parma è fallimentare da qualsiasi punto di vista la si guardi. Di fatto quella di queste elezioni poteva essere un'occasione per tutti, si è trasformata invece in una sconfitta per la città intera e per il concetto stesso di democrazia.

“Affinità elettive” e “Paesaggi sentimentali” concerti all'auditorium del Carmine di Parma

 

Andrea PadovaAdriana CicognaRoberta Ropa

Il pianista Andrea Padova e il duo Adriana Cicogna (mezzosoprano)-Roberta Ropa (pianoforte) suonano per “I Concerti del Boito”. 

Due gli appuntamenti della settimana con il ciclo “I Concerti del Boito”, organizzati dal Conservatorio di Parma nell’Auditorium del Carmine. Martedì 28 aprile, alle 21.00, il noto pianista Andrea Padova condurrà il pubblico in un percorso che esplora le “Affinità elettive” fra tre compositori apparentemente lontani nel tempo. Il programma inizierà infatti con alcune Sonate del compositore barocco Domenico Scarlatti, che furono intitolate dal loro autoreEssercizi per gravicembalo: una definizione modesta, che metteva in risalto la componente didattica di composizioni che andavano ben al di là di semplici esercizi. Spesso le Sonate di Scarlatti vengono considerate "pre-pianistiche", e in effetti esse ebbero molti ammiratori in epoca romantica. Chopin (di cui Padova interpreterà alcuni Valzer, Mazurke, Notturni e Scherzi) amò questi brani e li fece studiare ai suoi allievi. Così anche Liszt: neiValse oubliée e in Les Jeux d'eaux a Villa d'Este si possono trovare debiti nei confronti della scrittura tastieristica scarlattina. Di Andrea Padova il Washington Post ha scritto: "trasforma il suono in poesia. Il suo virtuosismo, dispiegato con sensibilità, risuona a ogni battuta...".

Roberto Ghiretti, Parma Unita: Un patto per la città

Foto Luigi Boschi: Roberto Ghiretti - Parma Unita: Un patto per la cittàFoto Luigi Boschi:Roberto Ghiretti - Parma Unita: Un patto per la città

Roberto Ghiretti nell'incontro con i simpatizzanti del Movimento civico durante l'inaugurazione della nuova sede in via Alessandria 16 nel suo intervento ha manifestato il suo impegno per costruire insieme un Patto con la città affinché Parma torni ad essere una città Europea d'avanguardia e non di retroguardia. (Parma, 24/04/2015) Luigi Boschi

Foto Luigi Boschi: Parma Unita

Roberto Ghiretti: Nuova sede per Parma Unita

Roberto Ghiretti

Domani, venerdì 24 arpile, Parma Unita inaugura la sua nuova sede del movimento in via Alessandria, 16.
 
Roberto Ghiretti

Parma calcio: dichiarato il fallimento della Eventi sportivi

E' stata dichiarata fallita la società Eventi Sportivi Spa, l'azienda che possedeva il 90% del Parma Fc e che dalle mani di Tommaso Ghirardi era finita prima alla Dastraso Holding e poi a Giampietro Manenti.

Dopo l'udienza pre-fallimentare di pochi giorni fa, oggi la sentenza: Vincenzo Piazza è stato nominato curatore fallimentare. Piazza è un ex revisore del Comune di Parma e commissario giudiziale del Consorzio Agrario e il suo nome era già stato inserito nella lista dei papabili per il posto poi preso da Anedda e Guiotto, i curatori del Parma Fc.

SENTENZA: LEGGI IL DOCUMENTO INTEGRALE 

E' molto probabile che, grazie a questa decisione, il Parma riesca così a recuperare il possesso del centro sportivo di Collecchio, elemento che renderebbe la società crociata molto più appetibile per un eventuale acquirente.

I debiti complessivi ammontano a oltre 63 milioni di euro: secondo la sentenza "lo stato di insolvenza appare conclamato ed irreversibile" con una "situazione debitoria complessiva, secondo le risultanze del bilancio al 30 giugno 2014, ultimo rendiconto disponibile, di euro 63.786.083, a fronte di un attivo patrimoniale di circa euro 12 milioni".

Respinta l'istanza di competenza territoriale presentata dal legale di Manenti, Antonio Palmieri, che

Verdi Festival 2015: Otello e Corsaro al Regio, Rigoletto (a Busseto)

PIU' CHE UN FESTIVAL MI SEMBRA L'ENNESIMA COMMEMORAZIONE. LB

Del Monaco in Otello

Periodo: dal 1 al 31 ottobre 2015. Programma

Le Opere:

OTELLO - Teatro Regio 1- 17 ottobre 2015
giovedì 1 Ottobre 2015, ore 19.30 turno A
domenica 4 Ottobre 2015, ore 19.30 turno B
domenica 11 Ottobre 2015, ore 15.30 turno D
sabato 17 Ottobre 2015, ore 19.30 turno C

CORSARO - Teatro Regio 14-31 ottobre 2015
mercoledì 14 Ottobre 2015, ore 20.00 turno A
martedì 20 Ottobre 2015, ore 20.00 turno B
domenica 25 Ottobre 2015, ore 15.30 turno D
sabato 31 Ottobre 2015, ore 20.00 turno C

RIGOLETTO - Teatro Giuseppe Verdi di Busseto 10- 29 ottobre 2015
sabato 10 Ottobre 2015, ore 15.30 fuori abbonamento
giovedì 15 Ottobre 2015, ore 20.30 fuori abbonamento
domenica 18 Ottobre 2015, ore 15.30 fuori abbonamento
mercoledì 21 ottobre 2015, fuori abbonamento *
sabato 24 Ottobre 2015, ore 20.30 fuori abbonamento
giovedì 29 Ottobre 2015, ore 20.30 fuori abbonamento 

Si può viaggiare nell’infinito...

Segretario Provinciale PD di Parma, lavori in corso d'opera.

Che non vi sia ancora un nome che possa sostituire il nefasto Cardinali, c'è da chiedersi quale classe dirigente abbia formato il centro sinistra a Parma in questi anni. Dal nulla al nulla! LB

Lunedì nuova convocazione dell'assemblea provinciale. Manca accordo unitario: in lizza Mari e Moretti ma sullo sfondo c'è il congresso

Enrico Mari, Claudio Moretti o congresso? Giorni di trattative e confronti nel Pd chiamato a sostituire il segretario provinciale Alessandro Cardinali eletto in Consiglio regionale. Il nome del traversetolese Mari è già in pista da giorni; candidatura a cui si è aggiunta nelle ultime settimane quella del sindaco di Monchio. L'obiettivo del partito - almeno a parole - è trovare una sintesi in assemblea provinciale per evitare la convocazione di un congresso ad hoc per eleggere il nuovo coordinatore provinciale. Tuttavia al momento non si è arrivati a una sintesi e contrasti permangono fra le varie anime del partito dove sopravvivono vecchie e nuove ruggini e personalismi che di certo non aiutano in questi passaggi. L'ipotesi era quella di arrivare al 30 aprile con una scelta unitaria ma ad oggi l'obiettivo non è stato raggiunto. Lunedì è prevista una nuova seduta dell'assemblea provinciale. Dopodiché, in assenza di una larga intesa, è probabile la convocazione del congresso che a quel punto si potrebbe tenere in ottobre. Cardinali è dimissionario dalla carica (reggente) e alla sua uscita di scena si lega quella di Barba Lori e Massimo Iotti, anche loro eletti in Regione e in carica nei Consigli comunali di Felino e Parma. 

Roberto Ghiretti: Cha fa Pizzarotti con Iren?

Consiglieri comunali 5 Stelle di Parma, Reggio Emilia e Piacenza, hanno convocato una conferenza stampa per lamentare il fatto che “Iren stia prendendo soldi da Parma, Reggio e Piacenza per investirli su Torino e la Liguria”.

La lamentela in sé ha certamente un suo senso, peccato che tra coloro che la esprimono sieda il rappresentante di un'amministrazione, la nostra, che sulla gestione di Iren avrebbe certamente la possibilità di dire e fare qualcosa.

Da mesi lamento il fatto che abbiamo perso qualsiasi controllo sull'operato di Iren, pur essendo questa una società in parte proprietà della nostra comunità. Da mesi chiedo risposte su una serie di partite che vanno dai conferimenti all'inceneritore di Ugozzolo al servizio di raccolta dei rifiuti, dalla centrale di strada Santa Margherita alla rete del teleriscaldamento. Mai ho riscontrato una sia pur minima vicinanza dell'amministrazione comunale su questi temi, che anzi non ha perso occasione per schierarsi dalla parte della Multiutility.

Da tempo poi si è persa traccia dell'operato del nostro rappresentante in seno all'azienda, quel Lorenzo Bagnacani che pur avendo promesso di tagliarsi il compenso si è ben guardato dal farlo. La stessa persona che quando il Cda dell'azienda ha deliberato una buona uscita milionaria per l'ex amministratore delegato ha pensato bene di astenersi, senza rendere conto alcuno di questo voto apparentemente incomprensibile, pur essendo stato pubblicamente sollecitato in tal senso da parte mia.

La verità è che se Iren prende i soldi dai territori emiliani e li reinveste altrove, lo fa anche grazie ad un atteggiamento quanto meno “ossequioso” da parte della nostra amministrazione comunale.

Prova ne sia quel bando di gestione dei rifiuti che solo oggi il Comune di Parma si appresta a emanare dopo aver lasciato scadere il termine del precedente e garantendo così alla Multiutility un lungo periodo di gestione in regime di proroga a tariffe incredibili.

A MAGGIO LA RACCOLTA RIFIUTI PORTA A PORTA DIVENTA SERALE COME LA TRASMISSIONE DI BRUNO VESPA

A MAGGIO LA RACCOLTA PORTA A PORTA DIVENTA SERALE
Ecco le novità nella organizzazione del servizio di raccolta rifiuti 

Durante questo primo periodo di effettuazione del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti   sono emerse alcune criticità e, grazie anche alle segnalazioni che pervenute dai cittadini, Comune e IREN hanno studiato un sistema più comodo e flessibile che va incontro alle esigenze di buona parte degli utenti.

Dal mese prossimo, pertanto, il sistema di raccolta differenziata porta a porta su tutto il territorio cittadino viene ulteriormente affinato introducendo un'importante novità: a partire da lunedì 18 maggio 2015 I'orario di esposizione dei rifiuti passerà da fascia diurna a fascia serale, dalle ore 19,30 alle ore 21.

Per ASP FIDENZA, USB scrive a Bonaccini

Egregio Presidente Bonaccini,

come ben saprà, visto che la Regione ha dovuto assumere un apposito atto di Giunta in deroga sull’accreditamento dei servizi, Asp Fidenza è una delle poche Asp della Regione, i cui i Sindaci non hanno ancora deciso quale sarà il futuro dei servizi, dei lavoratori, dell’Azienda stessa e della sua sostenibilità futura.

Nonostante vi siano stati almeno tre studi di fattibilità e miriadi di simulazioni, che dimostrano inequivocabilmente come l’internalizzazione dei servizi sia la soluzione economicamente più vantaggiosa per l’Azienda, per i Comuni Soci e quindi per i cittadini, (sino a un milione di Euro di differenza rispetto all’esternalizzazione quasi completa), i Sindaci perseguono logiche decisorie, sebbene non definitive, in cui viene privilegiata un’esternalizzazione di moltissimi servizi. Come ha scritto il Commissario Prefettizio di Sissa Trecasali, in una nota agli atti dell’Azienda, “alla luce delle simulazioni proposte peraltro questa amministrazione non può sottacere l’impressione che la scelta delle strutture di volta in volta da internalizzare e esternalizzare sia avvenuta in funzione della salvaguardia delle posizioni delle cooperative accreditate e non invece con riguardo agli interessi dell’azienda e dei lavoratori pubblici”.

Asp Fidenza è anche l’Azienda nella quale tra la fine del 2014 e l’inizio del 2015 un intero Consiglio di Amministrazione si è dimesso, sono state fatte nomine di Consiglieri durate pochissimi giorni e il Direttore uscente ha rimesso il Suo mandato. Come mai tutto ciò? La Regione si è mai interrogata su questo percorso così poco trasparente? E’ per caso legato agli interessi economici delle Cooperative Sociali, che in caso di esternalizzazione otterrebbero la gestione delle strutture?

ASP FIDENZA: MEGLIO USB!

Sit-in davanti al Municipio di Fidenza da venerdì a domenica.

volantino USB (unione sindacale di base)

MEROVINGI "LE CANZONI DELLO ZODIACO". Viaggio lungo il cerchio astrologico attraverso la musica d'autore italiana

Merovingi

Domenica 19 aprile ore 22.15

Ratafià Teatrobar

[Via Oradour 14 – Parma] 

Domenicalive

MEROVINGI

presentano

"LE CANZONI DELLO ZODIACO"

Viaggio lungo il cerchio astrologico attraverso la musica d'autore italiana 

Domenica 19 aprile al Ratafià Teatrobar di Via Oradour si esibiranno i Merovingi, progetto nato in seno alla Rigoletto Records, consorzio di cantautori indipendenti operanti nel parmense.

Guidati dalla voce di Francesco Pelosi, cantautore appassionato di esoterismo e filosofia spirituale, oltre che di letteratura, cinema e comics, i Merovingi presenteranno lo spettacolo "Le Canzoni dello Zodiaco", un viaggio immaginario lungo il cerchio astrologico attraverso 13 canzoni italiane, ricontestualizzando in maniera originale alcune grandi figure della musica d'autore italiana quali Battiato, De Andrè, Dalla, Modugno e tanti altri. Il concerto sarà anche l'occasione per presentare al pubblico del Ratafià i brani originali scritti da Pelosi e arrangiati dalla band, fra cui alcune canzoni del nuovo disco, attualmente in lavorazione, la cui uscita è prevista per il 2015.

Roberto Ghiretti sui ritardi di molti cantieri di edilizia scolastica del Comune di Parma

Racagni, Anna Frank, Don Milani e Scuola per l'Europa. Esempi di interventi gestiti malissimo da questa Amministrazione sempre ansiosa di annunciare i propri interventi salvo non riuscire quasi mai a portarli a termine.

Per quanto riguarda la Racagni di via Bocchi il disastro è sotto gli occhi di tutti: finanziata con ex fondi Metro e messa a bilancio dal Commissario Ciclosi è stata la prima opera significativa annunciata dall'amministrazione Comunale all'indomani del suo insediamento. Nonostante questo il cantiere oggi appare ancora fermo, due date di consegna sono “saltate” e non sappiamo ancora quando questa odissea potrà finire. A questo punto il rischio che la scuola non sia pronta neppure per l'anno scolastico 2015/1016 è più che concreto, mentre l'imbarazzo dell'Amministrazione è testimoniato dal fatto che ad oggi una spiegazione dettagliata e completa di quali siano i problemi non è ancora stata fornita alla cittadinanza.

Rischia un calvario simile la scuola Anna Frank di via Pini, dove verranno eseguiti lavori di ristrutturazione, per adeguamento sismico ed energetico, comprendenti la demolizione e successiva ricostruzione della mensa, della palestra e dell’auditorium.

In questo caso l'annuncio dell'intervento ha preceduto di gran lunga il concreto reperimento dei fondi necessari alla cantierizzazione dell'opera. Di fatto l'assessore Alinovi, rispondendo ad una mia interrogazione, ha dovuto precisare che l'inizio dei lavori è legato a un «possibile e futuro finanziamento nell’ambito del “Decreto Mutui” che norma i fondi da destinare all’edilizia scolastica nazionale attraverso la Regione».

Una domanda sorge spontanea a questo punto: che senso ha  annunciare l'opera se non si sa nemmeno se ci sono i soldi per farla?

ROSSINI, HAYDN e MOZART PER LA FILARMONICA ARTURO TOSCANINI diretta da Francesco Lanzillotta all'Auditorium Paganini di Parma mercoledì 22 aprile ore 20.30

 ROSSINI, HAYDN e MOZART PER LA FILARMONICA ARTURO TOSCANINI

DIRETTA DA LANZILLOTTA.

Rosanna Valesi e Sandu Nagy interpretano il celebre Doppio Concerto per arpa, flauto e orchestra

 Nuove Atmosfere, la stagione sinfonica della Filarmonica Arturo Toscanini all’Auditorium Paganini di Parma prosegue mercoledì 22 aprile con un programma, tratto dal repertorio classico (il concerto è valido per il Turno Rosso e la Card Tutti per Uno) che permetterà agli appassionati di ascoltare, dopo il recente capolavoro di Brahms, un secondo, altrettanto celebre concerto “doppio”, quello che Wolfgang Amadeus Mozart scrisse nell’aprile 1778 durante il suo soggiorno parigino. La Filarmonica Arturo Toscanini, diretta da Francesco Lanzillotta, suo direttore principale, interpreterà infatti, insieme ai solisti Rosanna Valesi e Sandu Nagy, il Doppio concerto in do maggiore per flauto, arpa e orchestra K. 299, una pagina di magnifica eleganza decorativa che permette di comprendere quanto profonda fosse e geniale fosse la capacità di Mozart di trasformare un’occasione dettata dalle circostanze (ovvero una commissione da due dilettanti quali erano ritenuti il duca de Guines, di professione ambasciatore francese a Londra -ma anche flautista- e sua figlia, arpista ed allieva di composizione di Mozart stesso) in un brano che resta nella memoria di chi ascolta per il ricercato trattamento delle sonorità di due strumenti che Mozart non amava particolarmente. Il brano, a dispetto della teorica scarsa bravura dei committenti, e soprattutto a causa del suo carattere brillante, impone un notevole impegno ai solisti e resta di eccezionale fascino, ricco di idee raffinate ed originalissime.

Public Money, Costa e Vignali trattano il risarcimento

Udienza preliminare rinviata a luglio per permettere ai due noti imputati di trovare un accordo con il Comune e le partecipate, che si sono costituite parti civili, in vista del patteggiamento

Sono in corso le trattative per un risarcimento dei danni alle parti civili da parte di due dei più noti inquisiti nell'inchiesta Public Money, l'ex sindaco Pietro Vignali e l'ex amministratore delegato di Stt Andrea Costa.

L'udienza preliminare fissata nella mattinata di martedì è stata rinviata al sette luglio per permettere di definire alcune questioni legate proprio al pagamento di eventuali danni al Comune di Parma e alle sue partecipate Stt e Alfa e a Iren, parti lese nella maxi-inchiesta su peculato e corruzione.

In particolare ci sarebbe in ballo la vendita o la cessione di alcuni immobili, come l'appartamento di Vignali di via XX Settembre già posto sotto sequestro nei mesi scorsi dalla Guardia di Finanza. Se le trattative dovessero andare a buon fine, per i due imputati si prospetta il patteggiamento. Il risarcimento dei danni è, in questo caso, una condizione indispensabile perché la Procura dia il consenso ai patteggiamenti per Vignali e Costa. sugli importuni ballo vige il riserbo, ma per quanto riguarda l'ex sindaco il valore dei beni da cedere al Comune potrebbe sfiorare il milione di euro.

MAHLER CONCLUDE I CONCERTI APERITIVO AL RIDOTTO DEL REGIO. Lanzillotta dirige l’Ensemble della Filarmonica Toscanini

Francesco Lanzillotta

MAHLER CONCLUDE I CONCERTI APERITIVO AL RIDOTTO DEL REGIO
Lanzillotta dirige l’Ensemble della Filarmonica Toscanini 

I Concerti Aperitivo al Ridotto del Teatro Regio chiudono l’edizione 2014/2015 con un vero e proprio evento. Infatti il programma del tredicesimo e ultimo concerto, che si terrà domenica 19 aprile, con inizio fissato come sempre alle ore 11, prevede l’esecuzione della trascrizione per orchestra da camera di uno dei grandi capolavori del sinfonismo mondiale. La rassegna cameristica organizzata congiuntamente dalla Fondazione Arturo Toscanini e dalla Fondazione Teatro Regio di Parma ospita infatti la versione della Sinfonia n. 1 in re maggiore di Gustav Mahler (celebre per il sottotitolo Titano), creata da Iain Farrington e affidata all’Ensemble della Filarmonica Arturo Toscanini diretto da Francesco Lanzillotta, direttore principale della stessa orchestra.

Arangara in concerto giovedì 16 aprile ore 21.30 al Ratafià di Parma

 

arangara a Parma


Giovedì 16 aprile ore 21.30

Ratafià Teatrobar
[Via Oradour 14 – Parma] 

Flaco presenta
ARANGARA
folk d’autore 

Giovedì 16 aprile (ore 21.30) al Ratafià Teatrobar, di via Oradour, appuntamento con il folk d’autore degli Arangara, gruppo musicale fondato dal musicista Gianfranco Riccelli e composto da musicisti calabresi, residenti a Bologna, legati dalla passione per il canto popolare del sud Italia e la realtà cantautorale italiana.

Accanto a Riccelli (voce, chitarre, mandolino, armonica), Daniele Radano (basso, cori), Nando Brusco (batteria, percussioni), Donatella Dovico (cori e voce),  Pasquale Rizzo (fisarmonica, pianoforte), Giovanni Romeo (chitarra acustica/elettrica), Febo Nuzzarello (chitarra classica).

Il filo conduttore dei brani, che alternano il dialetto calabrese alla lingua italiana, è la narrazione in forma di poesia/canzone. Attraverso immagini poetiche e sonorità gli strumenti tipici dell'area mediterranea si aprono a contaminazioni dal sapore antico e moderno al tempo stesso. Il repertorio italiano è arricchito da testi di altri autori quali Claudio Lolli, Pierangelo Bertoli. Il gruppo già dal suo esordio ha ottenuto ampi, quanto inaspettati, consensi attraverso l’intreccio di voci e suoni, la vitalità degli arrangiamenti e la forte presenza scenica dei musicisti creando uno spettacolo di forte intensità completato dalla presenza della danzatrice capace di dar vita nei movimenti alle note musicali.

Villa Sant’Andrea, i timori della USB

USB (Unione sindacale di base) esprime la massima preoccupazione per il futuro cambio di gestione nel servizio, della comunità psichiatrica “Villa Sant’Andrea” sita nel territorio del comune di Medesano. Nel mese di Gennaio si è chiusa la gara d’appalto per il servizio psichiatrico commissionata dalla AUSL su tutto il territorio della provincia di Parma, con le solite politiche al ribasso, come sempre a discapito di utenti e lavoratori.

La sopra citata comunità psichiatrica “Villa Sant’Andrea” è stata una dei 12 lotti andati in gara d’appalto, ma con la differenza che, rispetto agli altri servizi, è avvenuto un cambio di gestione: alla uscente Cooperativa Proges, dovrebbe subentrare la Cooperativa Aurora-Domus. Usiamo il condizionale perché l’ufficializzazione da parte dell’ente committente, ossia la AUSL della provincia di Parma, non è giunta. Si sono diffuse solo notizie frammentarie come l’intenzione del nuovo gestore di spostare la struttura presso il comune di Pellegrino Parmense.

Non vogliamo accusare nessuna delle due cooperative, in quanto il capitolato d’appalto era chiaro, il servizio era destinato per il territorio della “Val Taro e Val Ceno”, ma il responsabile di tutto è L’AUSL che deve dare delle risposte ed assumersi le proprie responsabilità.

Presso la comunità “Villa Sant’Andrea” lavorano operatori ed educatori, di conseguenza famiglie, tutte della zona, ed ospita 20 esseri umani non merce di scambio, con patologie psichiatriche. La struttura esiste da circa 15 anni, con un servizio eccellente nonostante i continui tagli. Un servizio prestato dal personale con dedizione e professionalità riuscendo a donare ai suoi ospiti finalmente una serenità e un legame con il territorio che da altre parti andrebbe perso.

25 APRILE 2015 a Parma. Stefano Benni letture dal romanzo di Ubaldo Bertoli: La quarantasettesima torna in città

25 APRILE 2015 ore 19 nel cortile della Biblioteca Civica di Parma, Stefano Benni con alcune letture del romanzo di Ubaldo Bertoli: La quarantasettesima torna in città"

Maurice Ravel: un ritratto. Convegno-Laboratorio 17-18 aprile 2015 Auditorium del Carmine di Parma

Maurice Ravel: un ritratto
Convegno-Laboratorio organizzato dal Conservatorio di Musica “A. Boito” di Parma per i 140 anni dalla nascita del compositore basco: 17-18 aprile, Auditorium del Carmine, ingresso libero. 

Un convegno che è anche un concerto, in cui musica e parole si intrecciano fitte per tratteggiare il profilo di un grande compositore a centoquaranta anni dalla sua nascita: il Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma organizza “Maurice Ravel: un ritratto”, convegno-laboratorio che si svolgerà nell’Auditorium del Carmine venerdì 17 aprile – dalle 15.00 alle 19.00 – e sabato 18 aprile, dalle 10.00 alle 19.00 per concludersi, alle ore 21.00, con un concerto.

Parma 25 aprile 2015 ALDO CAZZULLO PRESENTA “POSSA IL MIO SANGUE SERVIRE” PALAZZO DEL GOVERNATORE – SALA AUDITORIUM

ALDO CAZZULLO PRESENTA POSSA IL MIO SANGUE SERVIRE

PALAZZO DEL GOVERNATORE  SALA AUDITORIUM- Venerdì 17 Aprile ore 21

Ingresso con acquisto biglietto Mostra Mater (ridotto a 5 euro) 

Letture di Emanuele Vezzoli

In collaborazione con TEATRO DUE

Il nuovo libro di Aldo Cazzullo uscirà in libreria il 16 Aprile. Dopo Sant’Anna di Stazzema l’autore lo presenterà a Parma venerdì sera con il racconto delle testimonianze che ha raccolto.

Dopo la Grande Guerra Cazzullo affronta ora il tema della Resistenza. 

Condividi contenuti