Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Pilotta

Pilotta: informazioni della città di Parma

La religione senza Dio

la Biblioteca Palatina e l’Associazione La Ginestra promuovono un ciclo di 4 incontri sul tema “Religione senza Dio”, in occasione dell’uscita del numero 50 de La società degli individui dedicato appunto a questo argomento. I relatori svolgeranno aspetti di questa problematica commentando passi di autori classici o contemporanei, che vi verranno di volta in volta inviati in anticipo in modo che la vostra partecipazione agli incontri possa essere quanto più possibile attiva. Dopo un’introduzione di 30-40 minuti il tempo rimanente infatti sarà occupato da una libera discussione tra i presenti. In una bacheca saranno esposti alcuni dei libri a cui si farà riferimento. Sarà altresì possibile la visione e l’acquisto del fascicolo della rivista ricordata. Si allega il calendario degli incontri, che vi preghiamo di diffondere tra tutte le persone che ritenete interessate.

Una prima presentazione dell’iniziativa avverrà domenica 5 ottobre alle ore 16 presso la Biblioteca Palatina nel quadro di una riflessione sul significato dei classici ad opera di Sabina Magrini, direttrice della Biblioteca, Isa Guastalla, Ferruccio Andolfi e Roberto Campari. A seguire, gli attori della Fondazione Teatro Due Massimiliano Sbarsi e Paola De Crescenzo leggeranno brani di alcuni classici della letteratura (La Certosa di Parma, Oliver Twist, Anna Karenina e Le affinità elettive) che da novembre a maggio costituiranno il centro delle attività del circolo di lettura.

Un saluto cordiale e a rivederci

4 OTTOBRE 2014 FORUM INTERRELIGIOSO DI PARMA

Oggi a Parma la 9^ Giornata parmense per il dialogo interreligioso

Si terrà oggi, giovedì 2  ottobre, la  9^ Giornata parmense per il dialogo interreligioso dedicata ad una comune riflessione sul tema:   “La convivenza pacifica: necessità non opzione. Le religioni e i diritti umani

Nelle mattinate di oggi, ed anche di domani, sono previste le consuete visite guidate per le scuole ai luoghi di culto: Cattedrale/Battistero (p.za Duomo), Sinagoga (p.le Cervi), Chiesa evangelica metodista (b.go G.Tommasini), Chiesa evangelica avventista (via G.Dossetti), Centro di cultura Islamica (via Campanini), Chiesa ortodossa San Nectario (b.go della Posta), Chiesa ortodossa romena (p.le Picelli)

Nel pomeriggio di oggi, presso Casa Madre Missionari Saveriani (via san Martino 8, Parma), si tiene la sessione seminariale sull’argomento “Le religioni e di diritti umani: quale impegno per una società inclusiva”, con la seguente articolazione:

-          Ore 14,30 - introduzione al tema di padre Fabrizio Tosolini sx

-          Ore 15,30 - due gruppi di studio condotti da padre Mario Menin sx e Luciano Mazzoni

-          Ore 17,30 - comunicazione sull’ultima assemblea di Religions for peace sul tema “L’altro come sfida, l’accoglienza come risposta” (M.A.Favali)

-          Ore 18 – comunicazione di Fabrizio Tosolini sul dialogo religioso a Taiwan

Le piace l'opera?

nell'ambito della ricerca "il pubblico del teatro d'opera" promossa dalla nostra Università popolare dell'opera, oggi abbiamo pubblicato la prima parte di una serie di video interviste che stiamo realizzando al fine di raccogliere diverse testimonianze sull'opera a Parma.

Questo progetto curato da Bruno Dal Bon e Pietro Medioli si collega al lavoro già avviato con i questionari online ai quali si può ancora rispondere sul sito sondaggi.updop.org

La Filarmonica Arturo Toscanini al Festival Verdi 2014

Significativo impegno della Filarmonica Arturo Toscanini al Festival Verdi 2014 che si svolge dal 10 ottobre al 4 novembre al Teatro Regio di Parma. Innanzitutto è protagonista, ne La forza del destino l’opera che nel giorno del compleanno di Verdi alle ore 19.30, inaugurerà la manifestazione (repliche il 16, 23 e 28 ottobre alle ore 19.30 ed il 19 ottobre alle 15.30). L'allestimento (regia, scene e costumi) è firmato da Stefano Poda; si tratta dello spettacolo in scena nel 2011. Del cast fanno parte: Luca Salsi (Don Carlo di Vargas), Roberto Aronica (Don Alvaro), Virginia Tola (Leonora), Chiara Amarù (Preziosilla), Michele Pertusi (Il Padre guardiano) e Roberto de Candia (Fra Melitone). La Filarmonica sarà guidata da Jader Bignamini: un gradito ritorno dopo il successo dell’anno scorso nel Simon Boccanegra. Per l’orchestra, dopo la prima della ‘Forza’, il successivo impegno è fissato per il 12 ottobre: un concerto che vede la straordinaria partecipazione del basso Michele Pertusi, del Coro del Teatro Regio di Parma diretto da Salvo Sgrò e del Coro di voci bianche della Corale Giuseppe Verdi di Parma diretto Beniamina Carretta. La Filarmonica che sarà guidata dal suo direttore principale Francesco Lanzillotta, presenta un programma comprendente da I Vespri siciliani di Verdi la Sinfonia ed il Divertissement “Le quattro stagioni”, i Preludi dall’ Attila e dal Macbeth; la serata prevede anche l’esecuzione del grandioso prologo da Mefistofele di Arrigo Boito.

Teatro Del Cerchio: rassegna teatrale dietro L'angolo. Premiazione compagnia Teatro Sciacrì

Foto Beppe Fontana: Mario Mascitelli Teatro del Cerchio - 2014


Teatro Del Cerchio: vetrina delle compagnie locali. Premiazione della compagnia Teatro Sciacrì

Stanislao Farri: sulle tracce della luce - Palazzo del Governatore di Parma

Farri a Palazzo del Governatore in mostra fino al 19 ottobre

Continua con successo al secondo piano di  Palazzo del Governatore la mostra fotografica di  Stanislao Farri “Sulle tracce della luce”, aperta al pubblico, ad ingresso gratuito, fino al 19 ottobre prossimo.

La mostra, promossa dal Comune di Parma, curata da Sandro Parmiggiani e organizzata da Arnaldo Amadasi e Giovanni Calori,  è aperta  da martedì a domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 14,30 alle 19,30. Le immagini sono riprodotte sul catalogo stampato da Grafiche Step, in distribuzione alla mostra.

Stanislao Farri, uno degli autori e degli interpreti più autentici della fotografia italiana, compie novant’anni,e Parma celebra l’evento a  Palazzo del Governatore, con un’ampia retrospettiva di circa 300 immagini.

Questa esposizione antologica dell’artista reggiano delinea un ritratto complessivo, di fotografo attento ed appassionato indagatore di temi (il volto di Parma, le architetture e le sculture, i cieli, le nuvole, il retaggio della memoria) e aspetti della vita quotidiana, e sperimentatore, anche attraverso il lavoro in camera oscura di soluzioni formali innovative.
DOCUMENTO PDF SULLA MOSTRA E SULL'AUTORE

 

Parma, residenza municipale 30 settembre 2014

I nove candidati del PD di Parma alle primarie per la scelta dei consiglieri regionali Emilia Romagna

Alessandro Cardinali, Massimo Iotti, Lucia Mirti, Barbara Lori, Filippo Carraro, Stefano Bovis, Carla Mantelli, Gabriella Corsaro, Liana Lambertini (vicesindaco di Mezzani). Sono questi, in gran parte già noti, i nomi dei nove candidati del Pd che il il 4 ottobre gli iscritti al partito potranno votare nei circoli di Parma e provincia. 

Cinque di loro entreranno nella lista elettorale del Pd il 23 novembre in occasione delle elezioni Regionali. Il segretario provinciali del partito Cardinali, come previsto, è in lista e ha deciso - come già fatto da Stefano Bonaccini - di autosospendersi dall'incarico alla guida del Pd locale. 

La sua presenza in lista ha sucitato diversi mal di pancia nel partito per il doppio ruolo di arbitro e giocatore, almeno fino a poche ore fa quando ha optato per la sospensione. La direzione nei giorni scorsi si era divisa sulla scelta di ricandidare di diritto il consigliere regionale Gabriele Ferrari e sul meccanismo di selezione dei candidati. 

Roberto Ghiretti risponde a CARLO FONTANA

Al Consigliere De Lorenzi, che oggi non trova nulla di meglio da fare che inveire nei confronti di un’opposizione, a suo giudizio, inadeguata a rappresentare chi l’ha votata, vorrei suggerire un po’ più di cautela, giusto per ristabilire un po’ di verità.

In merito alla mia assenza dalla commissione Cultura forse è giusto rendere noto che questa commissione, richiesta due mesi fa, era stata fissata per il 22 settembre scorso. Poi, nonostante la data fosse concordata, è stata spostata a ieri pomeriggio, mettendomi di fatto nella condizione di non potervi partecipare a causa di impegni di lavoro, gli stessi che suppongo abbiano trattenuto il consigliere De Lorenzi dall’iscriversi a qualunque commissione consiliare. Forse è in questo modo che si rappresentano in maniera adeguata i propri elettori!

Quanto poi ai contenuti di ciò che è stato dichiarato dal dottor Fontana vorrei sottolineare un paio di passaggi quantomeno curiosi.

Io non capisco, sinceramente, come un socialista della Milano anni ‘90 , un ex senatore della Repubblica, uno che ha gestito per anni il Teatro alla Scala, possa dichiarare, senza temere il rischio del ridicolo, di essersi dimesso a causa del clima politico che si respira al Teatro Regio di Parma.

Ma davvero? Ma sul serio? Cos’è che lo ha infastidito, il fatto che per due anni ho chiesto, senza successo, se era possibile avere un bilancio del Festival Verdi? Il fatto che abbiamo chiesto di leggere, per altro pieni zeppi di omissis, i verbali del Cda? Oppure il fatto che a più riprese ho posto il problema che ricoprisse un ruolo, quello di amministratore esecutivo, che non è previsto dallo statuto della Fondazione?

Pizzarotti e la Rossi fanno il vuoto alche con il welfare

Dopo la sonora contestazione dell'Astra e la non partecipazione dei cittadini alla presentazione del bilancio comunale, Pizzarotti fa il vuoto anche con il welfare all'aula dei Filosofi dell'Univerrsità di Parma nonostante l'aiuto di Borghi (Univ.) di Andrei (Fondazione Cariparma) e Fabi (AUSL). Ma dov'è il terzo settore? Da chi è rappresentato?
Colgo l'occasione per dire al Sindaco Pizzarotti che l'uso di Piazzale della pace (in occasione della festa del consorzio di solidarietà) è improprio per queste manifestazioni e diseducativo, anche se riguarda il sociale. Non si può pretendere poi che i ragazzi rispettino il verde nel centro città, quando voi istituzione ne abusate e lo violentate appena potete. Piazzale della Pace è area di rispetto al monumento Farnesiano, da usufruire con estrema attenzione sia da parte dei singoli che delle istituzioni. Già è malamente manutenuto se poi diviene luogo di devastazione con impioanti e bancarelle varie, è insopportabile. Prima di lei Pizzarotti, Ubaldi ne face uso maldestro che pagò caramente (La Pace per i porci)
Quell'area non è fatta per essere usata come fosse una fiera o un campo per concerti e da calcio, o per bancarelle. Si chiama vandalismo. (Parma, 27/09/2014) Luigi Boschi


Comunicazione dal Comune                                                                                                                                                 

Servizi sociali si cambia 

Radicale mutamento in vista per il welfare di Parma: la rivoluzione annunciata  dall’assessore Laura Rossi in un convegno all’aula dei filosofi dell’Università nell’ambito della Giornata della cittadinanza solidale. 

 “Anche tu! Cittadino solidale” è lo slogan che collega oggi le piazze della regione nella ‘Giornata della cittadinanza solidale’.

Passato il tempo di Antonio Costantino?

Antonio Costantino
Antonio Costantino,
Presidente Proges e consigliere nel CDA di Fondazione Cariparma, in molti lo danno in uscita sia dalla Proges, sia dalla Fondazione Cariparma. Che sia divenuto scomodo? Cadrebbe un altro sponsor di Pizzarotti. (Parma, 27/09/2014)

Luigi Boschi 

articoli correlati

Bruno Dal Bon si candida a Direttore generale Teatro Regio di Parma

Bruno Dal Bon

Ricevo e pubblico la comunicazione e il CV di Bruno Dal Bon con cui rende pubblica la sua candidatura alla carica di Direttore Generale del Teatro 
Teatro Regio di Parma. (Parma, 26/09/2014) Luigi Boschi

Un progetto della città
DOCUMENTO PDF

CV Bruno Dal Bon
Documento PDF 

Movimento Nuovi Consumatori: CASO VELOX, INGIUNZIONI DI PAGAMENTO, ARRIVANO LE PRIME ORDINANZE DEL GIUDICE DI PACE

CON RIFERIMENTO AI RICORSI PRESENTATI CONTRO LE INGIUNZIONI DI PAGAMENTO INVIATE DA PARMA GESTIONE ENTRATE SIAMO A COMUNICARE UNA NOTIZIA IMPORTANTISSIMA.

L’UFFICIO DEL GIUDICE DI PARMA HA DISPOSTO LA SOSPENSIONE DELL’EFFICACIA ESECUTIVA DELL’INGIUNZIONE FISCALE DI PARMA GESTIONE ENTRATE, STANTE LA SUSSISTENZA DI GRAVI E CIRCOSTANZIATE RAGIONI ESPLICITAMENTE INDICATE NEL RICORSO PRESENTATO DAI LEGALI DEL MOVIMENTO NUOVI CONSUMATORI.

IN POCHE PAROLE LA NOSTRA ASSOCIAZIONE HA VINTO IL PRIMO ROUND, IMPEDENDO A PARMA GESTIONE ENTRATE DI ISCRIVERE I FERMI AMMINISTRATIVI SULLE AUTOVETTURE DI PROPRIETA’ DEI RICORRENTI, COME DI SOLITO AVVIENE.

QUESTA DECISIONE DELL’UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE LASCIA SPAZIO A MOLTO OTTIMISMO SULLA VITTORIA FINALE CONTRO PARMA GESTIONE ENTRATE ED IL COMUNE STESSO, E RENDE GIA’ GIUSTIZIA DELLE TESI SOSTENUTE DALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE CIRCA L’ILLEGITTIMITA’ DELL’OPERATO DI PARMA GESTIONE ENTRATE.

A FINE SETTEMBRE ANNUNCIAMO CONFERENZA STAMPA ESPLOSIVA SU TUTTA LA VICENDA.

IL PRESIDENTE NAZIONALE
DOTT.FILIPPO GRECI

Movimento Nuovi Consumatori

Sblocca Italia. Patrizia Maestri (PD): “Subito un emendamento alle norme sullo smaltimento dei rifiuti. Occorre rispettare la volontà dei territori.”

La parlamentare del PD Patrizia Maestri ha già predisposto un emendamento all’articolo 35 del decreto “Sblocca Italia”, sottoscritto anche dal collega Giuseppe Romanini, che prevede, nella versione licenziata dal Governo, l’obbligo per gli impianti di trattamento di accogliere rifiuti provenienti da tutto il territorio nazionale. 

“Un tema così importante e delicato come quello della gestione dei rifiuti non può essere affrontato senza in necessario coinvolgimento delle Regioni e dei territori che ospitano gli impianti di smaltimento. Non è infatti accettabile che si vogliano scaricare sui territori virtuosi, che hanno fatto la scelta di affrontare con responsabilità il problema dello smaltimento, le inefficienze di altri. Per questo ho già predisposto un emendamento per modificare l’articolo 35 del decreto “Sblocca Italia”, sottoscritto anche dal collega Giuseppe Romanini, al fine di prevedere un coinvolgimento vincolante delle Regioni e delle amministrazioni locali nelle scelte che riguardano l’utilizzo degli impianti di incenerimento per rifiuti che provengono da bacini diversi da quelli inizialmente previsti dalle autorizzazioni; nel caso di Parma da fuori provincia”. 

Così Patrizia Maestri, parlamentare del PD, interviene dopo le polemiche dei giorni scorsi. 

“E’ fondamentale riconoscere agli enti locali la responsabilità di esprimersi formalmente con una deliberazione, in mancanza della quale è corretto che rimanga la facoltà del Governo di esercitare il potere sostitutivo previsto dalla legge perché l’emergenza rifiuti c’è e non può essere affrontata voltandosi dall’altra parte”. 

Elezioni Regione 2014, Cristina Quintavalla candidata con la lista L’Altra Emilia-Romagna

BOLOGNA, 24 SET - Cristina Quintavalla, reduce dalla candidatura di maggio per L’Altra Europa con Tsipras, è la candidata presidente della Regione per la lista L’Altra Emilia-Romagna, in vista delle elezioni regionali del 23 novembre. 
Docente di storia e filosofia al liceo classico Romagnosi di Parma, è stata indicata dal Comitato regionale di lista e presentata ieri sera all’assemblea regionale che ha lanciato una campagna elettorale tutta incentrata sui temi cari alla sinistra, in netta alternativa al Pd di Matteo Renzi. 
Alla presidenza dell’assemblea, accanto alla Quintavalla, i due principali candidati di Bologna, collegio che presumibilmente, in forza del 9% raggiunto qui alle europee, potrebbe eleggere almeno un consigliere regionale: si tratta del giuslavorista Giovanni Alleva, 67 anni, che si è detto al lavoro sulla proposta della Fiom di Landini alternativa al Jobs Act, già candidato alle europee anche lui; e di Cecilia Alessandrini, 36 anni, insegnante precaria. E’ la ex civatiana segretaria del circolo Pd a cui era iscritto Romano Prodi: lasciò il partito guidato da Renzi durante le europee, per abbracciare la campagna di Alexis Tsipras, con il quale salì sul palco proprio a Bologna per la manifestazione di chiusura della campagna di maggio.

Roberto Ghiretti: Stu Authority e Aeroporto Verdi, le responsabilità della Giunta Pizzarotti

 Ghiretti: “Scuola per l'Europa e aeroporto, due vicende sulle quali si è fatto poco e male” 

Le vicende legate alla messa in liquidazione di Stu Authority, votata ieri dalla maggioranza in Consiglio Comunale, sono esemplificative di come la gestione 5 stelle sia ben lontana dall'avere una ricetta per risolvere i  guasti prodotti in passato.

Don Luigi Ciotti a Parma sabato 27 settembre 2014, alle ore 21 in Santa Cristina

sabato 27 settembre 2014,

alle ore 21,

presso la Chiesa di Santa Cristina

in Parma città, 

Don Luigi Ciotti 

parlerà sull’attuale situazione della mafia in Italia.

Regio di Parma: stato di agitazione

Acque ancora agitate al Teatro Regio. I sindacati hanno proclamato lo stato di agitazione. Ecco il testo del comunicato:

Durante gli incontri del 18 aprile e 29 maggio con il Presidente della Fondazione Teatro Regio (Federico Pizzarotti), l’Assessore alla Cultura (Laura Ferraris) e l’Amministratore Esecutivo (Carlo Fontana), l’Amministrazione comunale e la Fondazione si erano assunte l'impegno di avviare un confronto per addivenire ad un accordo su pianta organica e sulla regolamentazione delle assunzioni dei lavoratori a tempo indeterminato, partendo dalla definizione di regole precise e trasparenti per le stabilizzazioni dei lavoratori precari e stagionali. Passaggi ineludibili per definire un assetto dell’istituzione culturale che salvaguardi la connotazione di teatro d'opera e le professionalità.

Dopo una lunga e impegnativa trattativa, lo scorso 23 luglio si è finalmente arrivati alla sottoscrizione di un'ipotesi d'accordo per la regolamentazione delle assunzioni a tempo indeterminato e a termine/stagionali che concilia la necessità, presente o futura, della Fondazione di coprire posizioni vacanti in pianta organica con la necessità di proseguire con la stabilizzazione dei precari storici, nonché di garantire regole per le assunzioni a termine. Tutto ciò partendo da una pianta organica che assicuri la struttura base necessaria allo svolgimento dell'attività ordinaria della Fondazione. Tale pianta organica a seconda delle necessità produttive sarà integrata, appunto, da lavoratori a tempo determinato, molti dei quali, fino ad oggi, prestavano la loro attività lavorativa anche per periodi molto lunghi ma che nell'ultima stagione e in futuro, a seguito delle minori risorse e in assenza di un rilancio del teatro, rischiano di vedersi decurtati ulteriormente i periodi di lavoro.

LA FILARMONICA ARTURO TOSCANINI DIRETTA DA MASSIMO ZANETTI A VERONA PER “L’OPERA È LA GRANDE BELLEZZA”

La Filarmonica Arturo Toscanini sarà uno dei protagonisti del grande galà benefico “L’opera è la grande bellezza” che sarà presentato, giovedì 25 settembre, a partire dalle ore 21, sul palco dell'Arena di Verona.  Nel grande anfiteatro andranno in scena le più famose, travolgenti, melodiche arie dell’Opera interpretate da tre grandi star internazionali del Bel Canto, il soprano Maria Guleghina, il tenore José Cura, il baritono Carlo Guelfi. L’evento, il cui incasso sarà destinato in beneficenza, non sarà, nelle parole del presentatore della serata Michele Mirabella e del produttore Massimo Cappelli, solo “musica da sentire ma anche da vedere”. Il programma della serata, incentrato sulle più celebri arie di Verdi e Puccini, nella migliore tradizione dell’Arena, comprende anche arie di Giordano e Leoncavallo.

Il contesto architettonico è mozzafiato, restituito ai fasti dell’antico splendore e al contempo esaltato dalle più innovative tecnologie: giochi prospettici per garantire sempre, a tutti gli spettatori, una visione a 360° dell’azione scenica, un palco contemporaneo ma perfettamente inserito nel contesto antico, inedite proiezioni e soluzioni artistiche di grande scioltezza ed impatto visivo nell’impiego delle masse sceniche, utilizzo della urban dance intepretata dal Corpo di Ballo Modulo Factory, con le coreografie Modulo Project. L'opera è... La Grande Bellezza prende infatti ispirazione dal mondo del Circo Contemporaneo, ove la bellezza dell’azione e della musica deve fluire libera e incalzante, in uno show completo e emotivo, affidato a 180 interpreti e 50 attori/ballerini, impegnati su di una scena lunga 27 metri ed alta 8.

Parma, Differenziata, i costi. Dall'Olio (PD): “Bidoni coi microchip”

I dati diffusi dal consigliere Dall’Olio: lievitate le spese per la raccolta porta a porta. Rispetto al 2012, spesi complessivamente un milione e mezzo di euro in più. Le proposte: riattivare l’impianto di compostaggio di Mezzani e reintrodurre cassonetti con microchip

La mazzata dalla Tari sta per abbattersi sulle famiglie parmigiane, ma ben pochi sanno quali siano le voci di costo che vanno a incidere sulla tariffa. Il consigliere comunale del Pd Nicola Dall’Olio ha diffuso i dati su raccolta e smaltimento dei rifiuti nel Comune di Parma nel corso di un incontro alla festa del partito al circolo Colombofili, presentando anche due proposte concrete per la riduzione di costi e disagi, che approderanno martedì prossimo in consiglio comunale con due ordini del giorno.

Dal 2012 a oggi, infatti, i costi annuali per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani sono complessivamente aumentati di un milione e mezzo di euro. Nonostante alcune spese siano state abbattute (l’incenerimento dell’indifferenziato, ad esempio), i costi di raccolta del residuo e il trattamento dell’organico sono lievitati in modo consistente dopo l’introduzione della differenziata porta a porta.

“Noi condividiamo gli obiettivi ambientali della raccolta indifferenziata, ma il sistema si può migliorare sotto l’aspetto dei costi, dell’efficienza e della flessibilità- dice Dall’Olio – i cittadini stanno incontrando molti disagi, soprattutto per la differenziata dei rifiuti residui. Noi chiediamo l’introduzione di cassonetti intelligenti in via sperimentale. Vi si potrebbe conferire l’indifferenziato tramite un sistema a bussola e attivabile con una card o un microchip, in modo da consentire la tariffazione puntuale”.

Condividi contenuti