Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Archive - Apr 22, 2018

Germania, Spd sceglie Nahles: prima donna a guidare il partito

È stata eletta con una percentuale inferiore alle attese: il 66%. Gli analisti politici si attendevano che almeno tre quarti degli oltre seicento delegati tedeschi avrebbero votato per l’ex ministra del Lavoro

dalla nostra corrispondente TONIA MASTROBUONI

BERLINO - Andrea Nahles è la prima presidente donna della Spd, dopo 155 anni di storia. È stata eletta però con una percentuale inferiore alle attese: il 66%. Gli analisti politici si attendevano che almeno tre quarti degli oltre seicento delegati tedeschi avrebbero votato per l’ex ministra del Lavoro e attuale capogruppo al Bundestag.

Nahles sconta forse il lungo dibattito che ha lacerato il partito più antico della Germania prima del “sì” ad una nuova Grande coalizione. È la sua collega Brigitte Zypries, ex ministro dell’Economia, a fornire quasi in diretta questa interpretazione, ricordando ai microfoni di Pheonix che è un risultato analogo al referendum dei mesi scorsi tra gli iscritti. Anche lì non più di due terzi avevano votato “sì” alla Grande coalizione.

Appuntamenti a Parma e Provincia dal 20 al 22 aprile 2018

Venerdì 20
Ex ragazzi al cinema
Cinema D’Azeglio – Via D’Azeglio, 33
Alle 15.00 e alle 17.30 proiezione del film Assassinio sull’Orient express, di Kenneth Branagh.
Iniziativa riservata ai maggiori di 55 anni fino a esaurimento posti.
Mita Medici & Michela Murgia: cinquant'anni dopo il '68

Sala concerti Casa della Musica
Alle 17.30 incontro con Mita Medici, la ragazza del Piper, in conversazione con Michela
Murgia in una carrellata lunga cinquant’anni attraverso testimonianze, citazioni, storia e
riflessioni sull’identità e le possibilità delle donne.

Un concerto, un quadro
Voltoni del Guazzatoio – Palazzo della Pilotta
Alle 17.30 concerto con Federico Gad Crema al pianoforte, anticipato dalla presentazione di un
capolavoro del XIX secolo conservato nel palazzo e mai esposto al pubblico. Ingresso euro
6,00. Per informazioni tel. 0521233309.

Manuale minimo per lo spettatore teatrale
Teatro Due – Viale Basetti, 12/a
Alle 17.30 Da compagnia a fondazione, incontro con Gigi Dall’Aglio. Ingresso gratuito.

Quasi grazia
Teatro Due - Viale Basetti, 12/a
Alle 20.30 va in scena lo spettacolo di Marcello Fois con Michela Murgia. Ingresso euro 12,00
più prevendita. Per informazioni e biglietti www.teatrodue.org tel. 0521230242.

Nuove atmosfere
Auditorium Paganini – Via Toscana, 5
Alle 20.30 concerto diretto da Ton Koopman, con Tini Mathot al clavicembalo e organo,
musiche di Haendel, Haydn, Bach e Mozart. Per informazioni e biglietti tel. 0521391339 –
0521391372 – www.biglietteriatoscanini.it

Nuovo Teatro Pezzani: stagione di prosa
Borgo San Domenico, 7
Alle 21.00 va in scena L’occasione. Per informazioni e biglietti tel. 0521200241.

Nel segno del giglio
Parco Ducale della Reggia di Colorno

Concerto Aperitivo Cafè sur l’ocèan domenica 22 aprile 2018, ore 11, sala Gavazzeni, CPM Toscanini

Meozzi Elena

Cafè sur l’ocèan è il titolo del Concerto aperitivi in programma domenica prossima 22 aprile alla Sala Gavazzeni del CPM di Parco Eridania sede della Fondazione Toscanini. Un affascinante confronto tra le raffinate suggestioni del più geniale reinterprete del tango della seconda metà del XX secolo, Astor Piazzolla, e le particolari contaminazioni musicali delle composizioni di Jean Cras. Ne sarà interprete il trio d’archi composto dalla violinista Alice Costamagna, dal violista Behrang Rassekhi e dal violoncellista Fabio Gaddoni, accompagnati dal flauto di Sandu Nagy e dall’arpa di Elena Meozzi. Si tratta di un concerto molto atteso dal pubblico non solo degli appassionati che seguono fedelmente i Concerti della domenica mattina ma anche da una platea più vasta.

Il concerto sarà aperto da L’Histoire du Tango di Astor Piazzolla, nella versione per flauto e arpa (che qui sostituisce la chitarra originale). Scritto nel 1986 e pensato per trasportare il tango dai bordelli e dalle sale da ballo dell’Argentina alle grandi sale da concerto europee ed americane, è uno dei brani più famosi del grande compositore di tango, uno dei più brillanti allievi della leggendaria Nadia Boulanger (che insegnò, tra gli altri, a Leonard Bernstein, Daniel Barenboim, Aaron Copland, Philip Glass, Jean Françaix, George Gershwin, Herbie Hancocok, Dinu Lipatti, Jacques Ibert e Quincy Jones). Unico lavoro di Piazzolla per flauto e chitarra (gli strumenti associati al fiorire della prima forma di tango nella Buenos Aires degli Anni Ottanta dell’Ottocento), Histoire du Tango vuole riunire la storia e l’evoluzione del tango in quattro movimenti intitolati: Bordello 1900, Cafè 1930, Nightclub 1960, e Concert d'Aujourd'hui.

Pezzuto (PUC), Lavagetto (PD), Eramo(PP): Che fine ha fatto l’Aeroporto di Parma?

Ci siamo lasciati alcuni mesi fa, in Commissione Consigliare, con il Sindaco Pizzarotti che suonava la carica mettendosi alla guida della città per il salvataggio dell’aeroporto, abbiamo convenuto con lui sulla strategicità dell’opera per la città, ma solo a patto che venisse accompagnata dalla sostenibilità economica ed ambientale della trasformazione in aeroporto cargo, dopo di chè, abbiamo appreso dalla stampa, il 17 Gennaio, che era stato deliberato un aumento di capitale di quattro milioni e mezzo.

Poi il silenzio.

Abbiamo chiesto più volte, nelle commissioni consigliari, di avere informazioni aggiornate, ma i rappresentanti del comune si sono sempre trincerati dietro il massimo riserbo.

Oggi, quando siamo giunti quasi alla fine di Aprile, torniamo a porre pubblicamente le questioni più significative su una vicenda che coinvolge la città intera e su cui riteniamo che non si possa tacere oltre.

Poniamo le domande al Sindaco e agli assessori competenti ricordando che esiste un obbligo di informazione non tanto nei confronti dei consiglieri di opposizione, ma della città tutta.

Parmalat, utile a 27 mln ma il fondo Amber contesta

Bernier confermato ad della società

Il cda di Parmalat ha confermato Jean Marc Bernier amministratore delegato della società, dopo che l'assemblea lo ha nominato nel consiglio in cui era stato cooptato a settembre. L'assemblea, su indicazione dell'azionista di minoranza Amber Capital, ha anche eletto Pierluigi De Biasi presidente del collegio sindacale, in sostituzione del dimissionario Marco Pedretti.

Il bilancio 2017, chiuso con un utile di 27 milioni di euro, è stato approvato dalla stragrande maggioranza del capitale presente, portato dall'azionista di controllo Lactalis. Contrario il 3,5% del capitale intervenuto, tra cui il fondo Amber, mentre l'1,3% si è astenuto.

"I risultati 2017 sono stati condizionati da una situazione difficile in quasi tutte le aree e che sono confermati dai risultati principali concorrenti, quasi tutti sono negativi sull'anno scorso" mentre "ad oggi ritengo realizzabile la guidance" 2018 di una crescita dell'ebitda "tra il +3 e +5% crescita" ha detto Bernier. "Prevediamo - ha dettagliato - un primo semestre ancora difficile e un secondo semestre migliore".

Il fondo Amber, intanto, continua a contestare la gestione di Parmalat da parte dell'azionista Lactalis, muovendo molti rilievi all'operato del cda. Il 2017, ha detto il rappresentante di Amber, Arturo Albano, si è chiuso con "risultati finanziari deludenti" e "altrettanto deficitaria infatti è stata la performance" del cda.

Lidia Undiemi: Il Governo segreto delle multinazionali

Il ricatto dei mercati. Difendere la democrazia, l'economia reale e il lavoro
dall'assalto della finanza internazionale

Il Ricatto dei Mercati

Che significa essere italiani?

Marion Peck: Man with a ruf, 30 x 40 cm, olio su tavola

Edoardo Natale

Parlare dell'identità di un popolo può sembrare, apparire come un esercizio di tipo retorico o di statistica applicata all'Italia. L'intento è invece più nobile, vale a dire cercare di consegnare delle indicazioni utili per capire gli elementi essenziali che fanno sentire una persona “ italiana”. Per fare questo lavoro si è tenuto conto dei risultati emersi alcuni anni fa durante un sondaggio commissionato da Limes per capire gli Italiani durante una fase importante della storia italiana come quella della nascita della seconda repubblica (1994). Da questo lavoro sono emersi dei tratti ricorrenti per descrivere che cosa significa essere italiani. Inoltre da questi dati si aggiungerà un'analisi delle dimensioni culturali presenti in questi tratti culturali del paese. In primis, da questo sondaggio, è emerso che parlare degli italiani significa principalmente parlare di un'identità del “ fai da te” per informare dell'immagine e spirito degli italiani come popolo.