Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Archive - Giu 2018

Data

June 20th

CARRA: “TENTATO ILLECITO? SCONVOLGENTE. NESSUNO POTRA’ SOTTRARCI LA SERIE A”

Parma, 20 giugno 2018 – Il Parma Calcio 1913 comunica di aver ricevuto questo pomeriggio la comunicazione della conclusione delle indagini da parte della Procura Federale nei confronti del proprio tesserato Emanuele Calaiò (a cui viene contestata la violazione dell’art. 7, commi 1 e 2, del C.G.S) e conseguentemente della società (a cui viene contestata la violazione dell’art.7, comma 2, e art.4, comma 2 del C.G.S.).

A tale proposito, l’Amministratore Delegato Luca Carra ha dichiarato:

“Dopo giorni di indiscrezioni sui media e una mattina trascorsa da “deferiti a nostra insaputa” il Parma Calcio ha finalmente ricevuto l’avviso di chiusura indagini per i messaggi inviati da un nostro tesserato ad un suo ex compagno di squadra prima della partita Spezia-Parma, gara che ha sancito il nostro ritorno in Serie A. Questa è una società che dal primo giorno ha misurato ogni parola. Il mandato affidatomi da primari investitori italiani e stranieri è chiaro: moderare i toni ed evitare polemiche sterili. Ma di fronte a questo, non possiamo – a nome di tutta la società e di tutta la proprietà – rimanere in silenzio“.

San Giovanni a Cereseto (Compiano - PR) dalla Trattoria Solari. Progetto pilota ambientale per l'autosufficienza idrica e energetica

Trattoria Solari di Cereseto (Compiano- PR)

Foto Luigi Boschi: Trattoria Solari di Cereseto

ùAlla Trattoria Solari di Cereseto
Sabato 23 e Domenica 24 Giugno   

Progetto Pilota per  l'autosufficienza energetica e idrica

TORTELLATA di SAN GIOVANNI

“La “Notte di San Giovanni”  è la Notte più magica dell’anno, notte in cui cambiano le Energie…..la rugiada che bagna i prati acquista miracolose facoltà…
addirittura a mezzanotte i rabdomanti tagliavano dai noccioli e dai salici
 i rami biforcuti per la loro bacchetta divinatoria…”.

Tanti musicisti si esibiranno per questa raccolta fondi, sabato sera e domenica pomeriggio

Giancarlo Galli, Mauro Manicardi, Corrado Pedrazzo, Mariagrazia  Ghersi, Fabio Riccobene, Marco Pettorelli, Laura Silvotti……
                       …. musica folk  Tortellata… e  buon cibo

Progetto Pilota per  l'autosufficienza energetica e idrica
 
E’ mia intenzione svincolarmi dalla distribuzione dell’acqua affidata ad aziende private in palese violazione di un Referendum vinto dagli Italiani a favore del mantenimento dell’acqua pubblica. Come primo atto di un progetto pilota per l’autosufficienza da un punto di vista energetico e dell’approvvigionamento idrico a maggior ragione in un territorio molto ricco di sorgenti.  Tale progetto pilota proseguirà con la dotazione di generatori  elettrici da fonti rinnovabili e dall’indipendenza  da gas e combustibili fossili per il riscaldamento.

June 19th

Benetton, spot con i migranti sul barcone. Toscani: “Ho fatto vedere cosa sta succedendo”

Pubblicità Benetton Toscani

La campagna è stata ideata da Oliviero Toscani e ritrae i migranti durante il soccorso di una ong. I leghisti veneti: "Mai più una maglietta del gruppo. Benetton porti i migranti nelle sue belle ville". Il vice ministro attacca su Twitter. Il fotografo: "Salvini non va preso sul serio. Per cosa sarebbe buon testimonial? Per la carta igienica".

POVERO TOSCANI, sempre schiavo del padrone. Utilizza la provocazione per fare soldi lui e Benetton. Visto che predica la comunicazione della realtà, provi a fare una bella immagine pubblicitaria "United Colors", di Soros che abbraccia Benetton!... su un barcone.  anche questa è realtà! 
Quanto è stato depredato il popolo italiano dalla svendita delle nostre autostrade!! degli autogril, al suo padrone di Treeviso, complice la cosiddetta "Sinistra", prona a fare regali agli amici. Quanto ha fatto la Benetton in Patagonia e sull'utilizzo di minorenni o manodopera infantile. per il solo profitto di impresa depauperando luoghi, persone e terreni. Si ricorda quando fu attaccato in televisione e dal Corriere della Sera (12 ottobre 1998) dalle accuse di un preparato e documentato giornalista, Riccardo Orizio, mio carissimo amico all'epoca in cui lavoravo a Milano, e lei farfugliava giustificazioni assurde? già ripreso in altra occasione durante il Settembre parmigiano del 2008 [LINK]. Si ricorda quando portò in piazza a Parma i suoi asini? [LINKLB 

MOLTO RUMORE PER NULLA di William Shakespeare (PRIMA NAZIONALE) il 22 e 23 giugno 2018 alle ore 21.15 all' Arena Shakespeare di Parma

Locandina Molto Rumore per nulla Molto Rumore per nulla all' Arena Shakespeare del Teatro Due di Parma Molto Rumore per nulla all' Arena Shakespeare del Teatro Due di Parma Molto Rumore per nulla all' Arena Shakespeare del Teatro Due di Parma

MOLTO RUMORE PER NULLA

di William Shakespeare

con le musiche di scena Musik zu Shakespeare's 'Viel Lärmen um Nichts', Op.11

di Erich Wolfgang Korngold

traduzione di Luca Fontana

 

Leonato

Nanni Tormen

Beatrice

Paola De Crescenzo

Margherita

Laura Cleri

Orsola

Parma, terza indagine coinvolge Federico Pizzarotti per abuso d'ufficio

Inchiesta sulla riconferma senza bando del direttore generale, portavoce e capo di gabinetto

"C'è una nuova indagine a mio carico arrivata nei giorni scorsi. Il fatto ? Avere deciso di riconfermare come direttore generale (Marco Giorgindr), portavoce (Marcello Frigerindr) e capo di gabinetto (Francesco Cirillondr) le stesse persone che mi hanno seguito nei primi cinque anni di mandato".

Così il sindaco Federico Pizzarotti dà conto, su facebook, di una terza indagine a suo carico dopo quelle relative all'alluvione del 2014 e alla vendita delle quote comunali detenute nella società partecipata Stu Pasubio.

June 18th

Parma, Festa della Musica 2018. Giovedì 21 giugno, ore 20.30, Auditorium del Carmine

Festa della Musica 2018

Nostalgia in Times Square, Balene, il Santo nero e la peccatrice

Un concerto dedicato a Charles Mingus dal Mefisto Ensemble del Conservatorio “Arrigo Boito”, diretto da Roberto Bonati. Giovedì 21 giugno, ore 20.30, nell’Auditorium del Carmine. Ingresso libero

«Sono Charles Mingus. Mezzo nero, mezzo giallo… ma non proprio giallo e nemmeno bianco quanto basta a essere identificato come tale. Per quanto mi riguarda mi considero un negro…> Così si descriveva Charles Mingus, contrabbassista, pianista e compositore jazz statunitense. A lui è dedicato il concerto “Nostalgia in Times Square, Balene, il Santo nero e la peccatrice” con il Mefisto Ensemble del Conservatorio “Arrigo Boito” diretto da Roberto Bonati. In programma per giovedì 21 giugno alle 20.30, nell’Auditorium del Carmine, l’evento è organizzato dal Conservatorio e inserito nella Festa della Musica 2018. 

Saturno, Giove e gli altri: lo spettacolo dei cinque pianeti dopo il tramonto

Venere, Mercurio e Marte completano la cinquina dei corpi celesti del nostro Sistema solare visibili a occhio nudo (se si escludono la Luna e il Sole). Sono i giorni giusti per alzare lo sguardo al cielo notturno e imparare a riconoscerli

CHI ha l'occhio allenato li sa riconoscere al primo sguardo, ognuno ha una sua peculiarità, il colore soprattuto. In queste settimane i principali pianeti sono assoluti protagonisti della volta celeste. Il minuscolo Mercurio immerso nelle luce del crepuscolo, la luminosissima Venere, il fiammeggiante Marte e poi i giganti, Giove e Saturno, fanno bella mostra di sé, ben disposti lungo la striscia di cielo tra le costellazioni dello Zodiaco. E offrono un spettacolo delle grandi occasioni dal tramonto fino a notte fonda.

·MERCURIO E VENERE A OVEST DEL TRAMONTO

Sacco Bancario: il grande imbroglio

Sacco Bancario

"Storie di oggi, che raccontano un sistema mille volte denunciato eppure tuttora perfettamente funzionante, in barba agli aggirabilissimi vincoli normativi italiani e soprattutto europei."

Dalla prefazione di Marco Travaglio

Manager e gole profonde, documenti rivelatori e testimonianze inedite – incredibili e toccanti – di risparmiatori che lottano per salvare i propri soldi. Dal caso Deiulemar (società che ha distrutto un intero paese) ai mancati controlli di Consob e Banca d’Italia. Vincenzo Imperatore racconta dall’interno il grande sacco bancario di cui finora ci è stata mostrata solo la superficie, con gli scandali del Monte dei Paschi di Siena, di Banca Etruria, Veneto Banca e Popolare di Vicenza. Ma l’intreccio tra finanza, politica e interessi personali è più profondo e capillare. Solo entrando nelle segrete stanze del potere bancario possiamo capire come, ancora oggi, tutto funzioni in modo perfettamente uguale. Il sistema del malaffare ha i suoi anticorpi. La politica è servile, anche per necessità (le banche hanno in cassaforte miliardi di titoli di Stato e un forte potere di ricatto). Negli Stati Uniti, a dieci anni dallo scandalo Lehman Brothers, simbolo della crisi che ha cambiato il mondo, sono state inasprite le sanzioni (penali e non) per i reati finanziari, fior di manager sono finiti in galera con pesanti pene da scontare, tutti gli istituti di credito più importanti hanno pagato il conto. In Italia, invece, il conto lo stanno pagando i cittadini e i risparmiatori. Ma c’è una nuova pagina che aiuta a comprendere come profitto e gestione etica possono (e devono) vivere insieme. Grazie alla collaborazione del presidente di Banca Popolare Etica Ugo Biggeri, Imperatore racconta un cambiamento possibile, tuttora in corso, eppure colpevolmente taciuto dai media.

L’accesso alla pensione attraverso quota 100 va applicato senza vincoli d’età

Pensioni quota 100, Anief: no a limiti d’età (almeno 64 anni), altrimenti sarebbe un imbroglio

Comunicato Anief – “L’accesso alla pensione attraverso quota 100 va applicato senza vincoli d’età: in caso contrario, sarebbe un imbroglio”. A sostenerlo è Marcello Pacifico, presidente nazionale del sindacato Anief e segretario confederale Cisal, a seguito delle insistenti indiscrezioni sull’approvazione, con la prossima legge di Bilancio, di una norma che ne limiti l’accesso a chi ha almeno 64 anni di età anagrafica. Quella che per lungo tempo è stata considerata dal M5S una quota imprescindibile per superare l’assurda Legge Fornero, confermata anche nel contratto di governo sottoscritto con la Lega, rischia concretamente di franare dinanzi alle esigenze dei conti pubblici: è un dato di fatto che, alla richiesta pubblica della Ragioneria generale dello Stato di qualche giorno fa, non ha mai fatto seguito una smentita da parte dei rappresentanti di governo.

Nelle ultime ore, invece, questi si sono limitati a confermare che quota 100 verrà senz’altro introdotta, assieme ai 41 anni di contributi per il ripristino di una pensione di anzianità più equilibrata dell’attuale: lo ha ribadito il vice-premier e Ministro del Lavoro Matteo Salvini, il quale, parlando della riforma Fornero, ha detto che «la smonteremo pezzo per pezzo, introducendo da subito la quota 100: 41 anni di anzianità contributiva credo siano sufficienti».

La forza della Lega, le debolezze dei 5 Stelle

Il consenso di Salvini si allarga e dà identità al governo. Di Maio segue a ruota, sempre meno partner e più subalterno. Nato con la promessa di essere "l'avvocato degli italiani", non è improbabile che il presidente del Consiglio debba farsi avvocato del M5S

NADIA URBINATI

Il Movimento 5 Stelle sta pagando in termini sempre più onerosi l'ambizione utopistica con la quale è nato: praticare la democrazia parlamentare senza diventare un partito organizzato; di più, fondare il Parlamento sulla democrazia digitale, identificata con quella diretta. L'organizzazione, secondo la celebre definizione che ne diede Robert Michels nel 1911, è l'arma dei deboli contro i forti e nella democrazia elettorale i deboli sono i molti perché disaggregati. Il partito organizzato è il loro salvagente, anche se li deruba dell'eguaglianza di potere esponendoli al dominio dell'oligarchia.

La luna di miele tra italiani e governo

Lara Crinò

La luna di miele tra italiani e governo

I dati del sondaggio dell’Atlante politico di Demos, che Ilvo Diamanti analizza per noi, mostrano che una larga maggioranza degli italiani per ora è favorevole al nuovo esecutivo: sono il 57 per cento gli intervistati che esprimono un giudizio positivo. Negli ultimi 10 anni soltanto a Matteo Renzi, nella primavera del 2014, era riuscito di riscuotere un consenso così consistente, anzi più elevato. Ad apprezzare il governo Conte sono soprattutto gli elettori di Lega e M5s, circa l’80% in entrambi i casi, ma anche la base di FI e dei Fd’I (circa il 50% di consensi).

June 17th

Lettera aperta di Carlo Vitali all’Accademico Feraspe

Ahinoi, ché cadiamo, n. 154
Diseredato? Supercazzole prematurate  nella spezieria di Sondrio

Lettera aperta di Carlo Vitali all’Accademico Feraspe

Caro Feraspe,

il tuo contributo multimediale sulle esternazioni televisive di Bianchini & Trombetta (LINK) suscita in me un divertito sgomento, e con esso un paio d’interrogativi. Primo: dove trovi il tempo e lo stomaco per trascrivere codeste ciance ventose? Secondo: ma ti pare caritatevole mostrare nella cruda evidenza del body language la miseria spirituale di personaggi che in fondo sono esseri umani? Come noi e come Mozart, verso cui nell’intervista all’emittente Telemonteneve Livigno, rubrica “Grandangolo”, i due Bufalari ostentano un’affettata pietas: “Poi Mozart di per sé è un uomo, è una persona umana che è stata sfruttata”. Certo, soprattutto da loro due per impiantare una manifattura casalinga di bufale scadute. La quale, tutto sommato, deve rendergli benino, poiché nelle immagini catturate dal video si rivela una sperticata dilatazione della sfera corporea che mi viene spontaneo mettere in relazione con la rossiniana Società dei Pappataci: “Le guance tumide, le pance piene/ fanno conoscere che vivon bene”. Per inquadrarli serviva appunto un grandangolo; mai nome di rubrica televisiva fu più azzeccato.

Roberta Roberti: COME È FINITA LA SCUOLA? martedì 19 GIUGNO 2018, ALLE ORE 18 incontro pubblico al Wopa

COME È FINITA LA SCUOLA? 

MARTEDI 19 GIUGNO 2018, ALLE ORE 18, si terrà presso lo spazio dibattiti del WOPA – SPAZIO PASUBIO, in via Palermo a Parma, un PUBBLICO INCONTRO SULLA SITUAZIONE DELLA SCUOLA PUBBLICA  a fine anno scolastico,  organizzato da Roberta Roberti e dal Coordinamento delle Scuole di Parma Lascuolasiamonoi.

Tensione e violenza sembrano essere ormai all’ordine del giorno nelle aule e nei corridoi delle nostre scuole. La meritocrazia e le gerarchie di potere stanno soffocando la libertà d’insegnamento e minando fortemente la collegialità e la libertà di espressione. La crisi delle famiglie ed il burn out dei docenti rendono le relazioni educative sempre più complesse. La folle rincorsa del mondo produttivo ed i diktat del mondo economico finanziario ci hanno portato all’assurdità dell’alternanza scuola-lavoro versione Buona scuola e ci spingono ad una deriva testimoniata dai fatti di cronaca: siamo di fronte ad una vera e propria emergenza educativa, per affrontare la quale sempre più spesso ci sentiamo impotenti e disarmati, incapaci di strategie efficaci. E mentre le conseguenze rischiano di tradursi in un devastante impoverimento dei percorsi educativi ed in un disagio civile sempre più tangibile, nelle scuole tutto sembra tacere.

Riflessioni sul Vangelo di Don Umberto Cocconi: Il regno di Dio è come un uomo che getta il seme nella terra

Il regno dei cieli è simile a un granello di senape

Don Umberto Cocconi

Gesù diceva un’altra parabola: «Il regno di Dio è come un uomo che getta il seme nella terra; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce; come, egli stesso non lo sa. Poiché la terra produce spontaneamente, prima lo stelo, poi la spiga, poi il chicco pieno nella spiga. Quando il frutto è pronto, subito si mette mano alla falce, perché è venuta la mietitura» (Vangelo di Marco).

Commento al Vangelo di Padre Enzo Bianchi: La potenza del seme del Regno

s. Angelo in Formis, Affreschi del XII secolo, Capua (CE)

17 giugno 2018
XI domenica del tempo Ordinario
Mc  4,26-34

di ENZO BIANCHI 

In quel tempo 26 Gesù Diceva ai suoi discepoli : «Così è il regno di Dio: come un uomo che getta il seme sul terreno; 27dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa. 28Il terreno produce spontaneamente prima lo stelo, poi la spiga, poi il chicco pieno nella spiga; 29e quando il frutto è maturo, subito egli manda la falce, perché è arrivata la mietitura». 30Diceva: «A che cosa possiamo paragonare il regno di Dio o con quale parabola possiamo descriverlo? 31È come un granello di senape che, quando viene seminato sul terreno, è il più piccolo di tutti i semi che sono sul terreno; 32ma, quando viene seminato, cresce e diventa più grande di tutte le piante dell'orto e fa rami così grandi che gli uccelli del cielo possono fare il nido alla sua ombra». 33Con molte parabole dello stesso genere annunciava loro la Parola, come potevano intendere. 34Senza parabole non parlava loro ma, in privato, ai suoi discepoli spiegava ogni cosa.

June 16th

Arresti stadio Roma: tutti i nomi coinvolti nell'inchiesta

Progetto Stadio Roma

Ecco la lista di tutte le persone coinvolte nell'inchiesta sull'impianto di Tor di Valle.
Gli arrestati  Luca Parnasi, presidente Eurnova , Luca Caporilli, Simone Contasta, Nabor Zaffiri, Gianluca Talone, Giulio Mangosi suoi collaboratori. 
Ai domiciliari Adriano Palozzi, vice presidente del Consiglio regionale del Lazio, Michele Civita, ex assessore regionale all'Urbanistica del Lazio, Luca Anzalone presidente Acea e consigliere dei 5S sul progetto di Tor di Valle
Tra gli indagati. Davide Bordoni, capogruppo al Comune di Forza Italia,  Paolo Ferrara capogruppo al comune dei 5S, Francesco Prosperetti direttore della Soprintendenza speciale archeologica, Giovanni Malagò presidente del Coni, il faccendiere Luigi Bisignani. 15 giugno 2018

Fonte Link: repubblica.it

DOCUMENTO ORDINANZA PDF

Concerti del Boito: Claude Debussy e la sua “tavolozza” sonora, Auditorium del Carmine Martedì 19 giugno 2018, alle 20,30

Martedì 19 giugno 2018, alle 20.30, nell’Auditorium del Carmine, musica, pittura, danza e recitazione si intrecciano per un inedito omaggio al genio di Debussy. Ingresso libero 

Uno spettacolo che rende omaggio al genio di Claude Debussy, ricreando uno spaccato di vita artistica francese del primo Novecento. Intreccia musica, pittura, letture e danza il concerto “Claude Debussy e la sua ‘tavolozza’ sonora nel centenario della morte”, che andrà in scena martedì 19 giugno alle 20.30 nell’Auditorium del Carmine, nuovo appuntamento de “I Concerti del Boito”.

Compositore che si definiva più pittore che musicista, Debussy fu strettamente legato al movimento impressionista. Nella prima parte del concerto Claudia Rondelli e Pierluigi Puglisi (pianoforte a quattro mani) interpreteranno la Petite Suite e le Six épigraphes antiques, mentre Alessandra Roselli (voce recitante) leggerà alcune lettere del compositore, da cui si può evincere il suo credo musicale. La seconda parte del concerto vedrà invece i due pianisti impegnati nell’esecuzione del Prélude à l’apres-midi d’un faune e delle Danse Sacrée et Danse Profane. Con queste pagine si intreccerà la pittura di Giorgia Abbati, che dipingerà estemporaneamente come gli impressionisti dell’epoca, e la danza della Scuola Arp Dance asd di Parma (in scena Rebecca Ceresino, Melissa Giacomuzzi Trepiccione, Erica Annibali con le coreografie di Annarita Pozzessere). La scrittura scenica dello spettacolo è a cura di Natalia Antonioli. 

La cucina, Sabato 16 e domenica 17 giugno 2018 ore 16 e ore 21 a Europa Teatri di Parma

Cucina a Europa Teatri Parma

CUCINA progetto sociale d’integrazione
direzione, progetto e regia Gigi Tapella
assistenza alla regia e collaborazione artistica Sylviane Onken

testo elaborazione collettiva
tecnico luci e suono Giovanni Garbo
progetto video e foto Alessandro Ceci

Stagione 2017/2018
Sabato 16 giugno domenica 17 giugno ore 16 e ore 21
Europa Teatri - Via Oradour – Parma 

Lo spettacolo “CUCINA”, in scena ad Europa Teatri sabato 16 e domenica 17 giugno alle ore 16 e 21, è un percorso di lavoro teatrale, pensato da Svoltare Onlus, con l’attore e regista Gigi Tapella e con la collaborazione artistica di Sylviane Onken, in coproduzione con Europa Teatri, con il patrocinio del Comune di Parma, che attraverso lo strumento operativo della rappresentazione a più voci esprime l’incontro di culture differenti e offre l’opportunità a un gruppo eterogeneo di vivere un’esperienza a contatto con aspetti professionali del teatro, in veste di attori e creatori dello spettacolo.

Iniziato nell’ottobre 2017, il progetto coinvolge 12 richiedenti asilo provenienti da Senegal, Costa d’Avorio, Nigeria, Togo, Mali, Eritrea e Guinea Conakry, accolti nel progetto di inclusione sociale di “Svoltare Onlus”, 8 cittadini Italiani appassionati al teatro e giovani attori in formazione.

Tutti gli appuntamenti del weekend di Parma e Provincia

ALBARETO
DUE SERATE DEDICATE ALLA BIRRA CON LA PROLOCO 
La proloco di Albareto organizza due serate dedicate alla birra. Dal pomeriggio di venerdì fino all’alba di domenica birra, grigliate e musica dal vivo al parco dei Pini nella baita e nella pista della sede dell’associazione. 

BARDI
CERCATORI DI FANTASMI NELLA FORTEZZA
I ghosthunters tornano alla fortezza di Bardi. Sabato dalle 21, i ricercatori del paranormale si avventureranno nelle stanze del maniero: info@castellodibardi 3801088315 o 0525733021. 

ESCURSIONE GUIDATA DI MEDIA DIFFICOLTA'
E' un’escursione di difficoltà media, ideale per le famiglie, quella organizzata sabato dal gruppo «Guide ambientali escursionistiche Valtaro e Valceno» alla volta del monte Carameto. Ritrovo ore 10 all’ufficio turistico di Bardi. Info: 345.7349809.

Processo Public Money, il pm Paola del Monte richiede «8 anni a Costa, 4 anni e otto mesi a Villani».

Processo Public Money. Il «conto» di Paola del Monte per i nove imputati: in tutto richiesti 31 anni di reclusione. Otto anni chiesti per Andrea Costa, 4 anni e otto mesi per Luigi Giuseppe Villani. Prescrizione per Marco Rosi.
Il Comune ha chiesto tre milioni di risarcimento. 16 Giugno 2018

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">