Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Operaprima

Operaprima: eventi, progetti culturali. Con il contributo di redattori volontari che possono inviare i loro scritti a luigiboschi@gmail.com

Cafè Chantal di Parma: Il nostro territorio e l’impatto ambientale

-      Cafè Chantal

Il nostro territorio e l’impatto ambientale

(riflessioni/ incontro-dibattito)

Venerdì 27 maggio ore 17,30

strada XX Settembre

(piazzetta dei miracoli)

con

  • prof. Renzo VALLONI

Docente Corso di Studi in ingegneria dell’ambiente e del territorio

(Università agli Studi di Parma)

  • dott. Egidio TIBALDI

geologo – ambientalista

conduce

  • prof. Giorgio TRIANI

27 febbraio 2016 giornata di studi su Verdi e Gandolfi al Teatro Regio di Parma con Gustavo Marchesi e Piero Mioli

giornata di studi su Verdi e Gandolfi
Verdi nel cuore e nella mano Romano Gandolfi 
musicista e maestro

 

Il Centro Studi Romano Gandolfi - Favorita del Re è lieta di annunciare la giornata di studi che si terrà a partire dalle 15 del prossimo 27 febbraio 2016 al Ridotto del Teatro Regio di Parma. Alla giornata curata dal musicologo Piero Mioli parteciperanno Gustavo Marchesi che interverrà su “Ricordi, omaggi e affetti”, Giuseppe Martini che  parlerà di “Dirigere orchestre al suo tempo”, Carlamaria Casanova che parlerà di “Maestri di coro alla Scala”. 

Una conversazione a più voci, nel corso della quale verranno proiettati alcuni video che ritraggono il Maestro Gandolfi impegnato alla direzione di alcune arie verdiane. I quattro studiosi e critici musicali tracceranno il ritratto di Romano Gandolfi dai diversi punti di vista: la sua viva umanità, il contesto coral-direttoriale nel quale operò, la sua ricca carriera, specialmente operistica e verdiana, sviluppata in città, nel paese, nel mondo. 

L’ingresso è gratuito con entrata libera fino a esaurimento posti 

per informazioni è possibile

visitare il sito web

romanogandolfi.it

o scrivere a

ufficiostampa@romanogandolfi.it

 

Presentazione della nuova rivista VEGAN ITALY - ROMA – Giovedì 18 febbraio- dalle ore 18.00 alle ore 19:30

Vegan Italy

La nuova rivista VEGAN ITALY
ROMA – Giovedì 18 febbraio- Dalle ore 18.00 alle ore 19:30 

Presentazione di VEGAN ITALY, la nuova rivista dedicata all'alimentazione e al lifestyle vegan.

Alla serata intervengono

Claudio Colica e Andrea Morabito dei “Vegan Chronicles”, protagonisti della cover del numero di febbraio;

Gianluca Felicetti, Presidente Lav e collaboratore della rivista

Antonio Monaco, editore di Edizioni Sonda.  

L'appuntamento è presso il Ma Va'? Ristorante, di Via Euclide Turba, 6/8, 00195 Roma, che per l’occasione realizzerà uno sfizioso aperitivo a buffet al prezzo di 10.00 euro (prima consumazione inclusa).

Per info: 06 372 9134 

Messo su sito http://www.sonda.it/1-161/Appuntamenti/La-nuova-rivista-VEGAN-ITALY/

Il giardino dei Giusti 30 gennaio 2016 ore 10.00 presso la Biblioteca monumentale di San Giovanni in Parma

il Giardino dei Giusti

L‘Associazione culturale *Eliot*, in collaborazione con DIESSE, propone un
momento di ascolto di testimonianze di uomini che, rischiando su di sé,
hanno salvato la vita di altri:

*Il giardino dei Giusti*
*30 gennaio 2016 ore 10.00*
*Biblioteca monumentale di San Giovanni in Parma*

"La presenza misericordiosa di Dio  nelle circostanze si manifesta anche in
eventi tragici come il genocidio degli Armeni, degli Ebrei, i gulag, talora
tramite lo sguardo di un uomo che si rivolge all'altro come persona, al di
là  delle diversità etniche e religiose e rischia la sua vita per salvare
un'altra esistenza".

CONTRO LA CORRUZIONE tavola rotonda con Pier Luigi Bersani dedicato alla memoria di Stefano Lavagetto

CONTRO LA CORRUZIONE RICORDANDO STEFANO LAVAGETTO
tavola rotonda alla Corale Verdi
con
Pier Luigi Bersani
Gilberto Seravalli
Giuliano Turone
13 novembre 2015, dalle 17:00
modera Maurizio Chierici

CANCRO DEL COLON RETTO: A PARMA IL 30 OTTOBRE UN CONVEGNO INTERNAZIONALE

CANCRO DEL COLON RETTO: A PARMA IL 30 OTTOBRE UN CONVEGNO INTERNAZIONALE

Nella Sala Congressi dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria, con illustri esperti italiani e stranieri

Il cancro del colon retto sarà al centro di un importante convegno internazionale in programma a Parmanella Sala Congressi dell’Azienda Ospedaliero-Universitariavenerdì 30 ottobre.
“Attualità sul cancro del Colon-Retto: diagnosi e terapia” il titolo dell’appuntamento, organizzato  dall’Università di Parma e dall’Azienda Ospedaliero-Universitaria, i cui responsabili scientifici sonoGian Luigi de’ Angelis, Direttore dell’Unità operativa complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma e docente di Pediatria generale e specialistica all’Università di Parma, Fausto Catena, Direttore dell’Unità operativa complessa di Chirurgia d’Urgenza dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, e Romano Sassatelli, Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva dell’Arcispedale S. Maria Nuova - Azienda Ospedaliera di Reggio Emilia.

“L'ultima goccia. La Bormioli Rocco nei negativi di Marco Fallini”. La rigenerazione urbana di un'ex area industriale.

Presentazione del volume “L'ultima goccia. La Bormioli Rocco nei negativi di Marco Fallini”. La rigenerazione urbana di un'ex area industriale.

17 OTTOBRE: MODELLI DI CONSUMO E SPRECHI ALIMENTARI A “I SABATI DI UNIPR PER EXPO”

17 OTTOBRE: MODELLI DI CONSUMO E SPRECHI ALIMENTARI A “I SABATI DI UNIPR PER EXPO”

Dalle ore 10 al Palazzo del Governatore. Iniziativa aperta a tutti gli interessati

Si parlerà di modelli di consumo e sprechi alimentari nel prossimo appuntamento di “Nutrire il pianeta - I sabati di Unipr per EXPO”, rassegna di lezioni divulgative aperte alla cittadinanza organizzate dall’Università di Parma con la co-organizzazione del Comune di Parma. L’incontro è in programma sabato 17 ottobre alle ore 10 al Palazzo del Governatore, e avrà come relatori i docenti Cristina MoraDavide Menozzi e Giovanni Sogari del Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Ateneo.
Diversi miliardi di euro di cibo l’anno vengono gettati nella spazzatura. Lo spreco alimentare però non riguarda solo i consumatori ma, soprattutto, le aziende di produzione e trasformazione di alimenti, la grande distribuzione moderna e il settore della ristorazione, che ogni giorno scartano cibo ancora consumabile. A fronte di questo problema, nell’incontro si discuterà di nuovi modelli di consumo che tengano conto delle responsabilità di tutti gli attori della filiera alimentare per favorire uno sviluppo e un sistema alimentare più sostenibile.

Gli incontri di “Nutrire il pianeta - I sabati di Unipr per EXPO” sono inseriti nel progetto “Unipr&Expo - L’Università di Parma per Expo 2015”, con il quale l’Ateneo mette in campo il suo patrimonio di saperi nelle tematiche legate all’alimentazione e al cibo, e in genere agli ambiti centrali dell’Esposizione Universale di Milano 2015.

L’iniziativa è aperta a tutti gli interessati, ed è rivolta anche alle scuole superiori di Parma.
Per informazioni: www.unipr.it/expo2015

Il Leviatano, il sapere di fronte allo scandalo del male

Venerdì 16 ottobre ore 14.30-20.00

Sabato 17 ottobre ore 9.15-13.00

 Sede del Convegno

Università degli Studi di Parma

Borgo Carissimi, 10/12 Aula Magna

 

Venerdì 16 ottobre Modera: Martino Pesenti Gritti

Prima sessione Un argine alla possibilità del male

ore 14.30 Apertura dei lavori

  • ore 14.45 Gian Pietro Soliani (Università Ca' Foscari di Venezia) Introduzione al problema del male
  • ore 15. 25 Maria Zanichelli (Università degli Studi di Parma) Il diritto può essere un argine alla possibilità del male?
  • ore 16. 00 Alessandro Bosi (Università degli studi di Parma) La città e il senso del senso

ore 16. 30 Discussione ore 17. 00 Pausa caffè

Palazzo del Governatore di Parma, 11 LUGLIO 2015: “I SABATI DI UNIPR PER EXPO” ZOONOSI E SANITÀ

11 LUGLIO: A “I SABATI DI UNIPR PER EXPO” ZOONOSI E SANITÀ

Dalle ore 10 al Palazzo del Governatore. Iniziativa aperta a tutti gli interessati 

Si parlerà di “Zoonosi e sanità”, sabato 11 luglio, nel prossimo appuntamento di “Nutrire il pianeta - I sabati di Unipr per EXPO”, rassegna di lezioni divulgative aperte alla cittadinanza organizzate dall’Università di Parma con la co-organizzazione del Comune di Parma. 

“Zoonosi e sanità: liberiamoci della paura del lupo” il titolo dell’incontro, aperto a tutti gli interessati, che si terrà alle ore 10 al Palazzo del Governatore. Sul tema interverrà Maria Cristina Ossiprandi, docente del Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie dell’Università di Parma. 

Le zoonosi – cioè le malattie che l’uomo condivide con altre specie animali – rappresentano oggi per le autorità sanitarie internazionali e dei singoli paesi, compresi quelli sviluppati, un problema inquietante, tanto da imporre nuovi compiti di sorveglianza, prevenzione, aggiornamento e sensibilizzazione sia degli operatori sanitari sia della popolazione. L’esistenza di serbatoi animali (fauna selvatica e animali zootecnici) come di complessi meccanismi di trasmissione, veicoli di vario genere e alimenti, richiede un approccio multidisciplinare ed ecologico a queste patologie. Patologie che rappresentano un terreno inevitabile di incontro e di scambio tra due culture scientifiche: la medicina umana e quella veterinaria. Purtroppo spesso separate, nonostante le evidenti affinità. 

LA PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA DI CASA CERVI 25 luglio 2015

25 LUGLIO - LA PASTASCIUTTA ANTIFASCISTA DI CASA CERVI

Quando la pastasciutta era in bianco... e le camicie no! 

http://www.istitutocervi.it/2015/07/06/la-pastasciutta-antifascista-di-casa-cervi-25-luglio-2015/ 

Alla caduta del Fascismo, il 25 luglio del 1943, fu grande festa a Casa Cervi, come in tutto il Paese. Una gioia spontanea di molti italiani che speravano nella fine della guerra e nella morte della dittatura. La Liberazione verrà solo 20 mesi dopo, al prezzo di molte sofferenze. Ma quel 25 luglio, alla notizia che il duce era stato arrestato, c'era solo la voglia di festeggiare. A Campegine, i Cervi insieme ad altre famiglie del paese, portarono la pastasciutta in piazza, nei bidoni per il latte. Con un rapido passaparola la cittadinanza si riunì attorno al carro e alla “birocia” che aveva portato la pasta. Tutti in fila per avere un piatto di quei maccheroni conditi con burro e formaggio che, in tempo di guerra e di razionamenti, erano prima di tutto un pasto di lusso. 

C'era la fame, ma c'era anche la voglia di uscire dall'incubo del fascismo e della guerra, il desiderio di “riprendersi la piazza” con un moto spontaneo, dopo anni di adunate a comando e di divieti.

Di quel 25 luglio, di quella pagina di storia italiana è rimasto poco nella memoria collettiva. Eppure c'è stato, in tutta Italia e in quella data, uno spirito genuino e pacifico di festa popolare: prima dell'8 settembre, dell'occupazione tedesca, della Repubblica di Salò. Prima delle brigate partigiane e della Lotta di Liberazione. 

“I SABATI DI UNIPR PER EXPO” sabato 20 giugno dalle ore 10 al Palazzo del Governatore di Parma

20 GIUGNO: LA SICUREZZA ALIMENTARE A “I SABATI DI UNIPR PER EXPO”. Dalle ore 10 al Palazzo del Governatore. Iniziativa aperta a tutti gli interessati

Sarà la sicurezza alimentare il tema del nuovo appuntamento di “Nutrire il pianeta - I sabati di Unipr per EXPO”, rassegna di lezioni divulgative aperte alla cittadinanza organizzate dall’Università di Parma con la co-organizzazione del Comune di Parma.

L’incontro si svolgerà sabato 20 giugno alle ore 10 al Palazzo del Governatore, con gli interventi di Arnaldo Dossena (Direttore del Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università di Parma), Adriana Ianieri (Dipartimento di Scienze degli Alimenti, Università di Parma), Emanuela Zanardi (Dipartimento di Scienze degli Alimenti, Università di Parma) e Chiara Dall’Asta (Dipartimento di Scienze degli Alimenti, Università di Parma).

Nella filiera di produzione e commercializzazione dei prodotti alimentari è presente il rischio che, in particolari occasioni, questi possano divenire veicoli di malattie per il consumatore.           
Le indagini epidemiologiche svolte in differenti paesi nel corso degli ultimi anni hanno dimostrato che anche nel settore alimentare è avvenuta un’importante modificazione dei pericoli presenti e della percentuale di rischio ad essi associati. La presenza di questi pericoli ha di fatto costretto a rivedere i sistemi di indagine e controllo, ad imporre nuovi criteri per stimare la qualità dei prodotti e a elaborare sistemi più efficienti di monitoraggio dei pericoli e di intervento. 

Gli incontri di “Nutrire il pianeta - I sabati di Unipr per EXPO” sono inseriti nel progetto “Unipr&Expo - L’Università di Parma per Expo 2015”, con il quale l’Ateneo mette in campo il suo patrimonio di saperi nelle tematiche legate all’alimentazione e al cibo, e in genere agli ambiti centrali dell’Esposizione Universale di Milano 2015.

Associazione Italia - Birmania venerdì 19 giugno 2015 alle 18,30

Cari Amici,

il prossimo 19 giugno Aung San Suu Kyi compirà 70 anni. In questa speciale occasione le saremo vicini da Parma incontrandoci

venerdì 19 giugno 2015 alle 18,30

presso il T Cafè in via al Duomo 7, Parma

 

per l’inaugurazione di una Mostra Fotografica su Aung San Suu Kyi e la Birmania, e per un brindisi di auguri.

 

La Mostra, che presenta foto della visita di Aung San Suu Kyi a Parma a fine ottobre 2013 e della nostra visita da Lei nel dicembre scorso, è allestita presso i locali del T Cafè e del Palazzo Dalla Rosa Prati gentilmente concessi, nello stesso Palazzo che l’ha ospitata durante la sua visita.

 

La Mostra sarà aperta dal 19 al 29 giugno.

In una delle sale del T Cafè sarà sempre visibile, nelle altre due sale all’ingresso a destra della Residenza gli orari di apertura saranno i seguenti: dalle 12 alle 14 e dalle 18 alle 20. 

Invitiamo tutti, autorità, amici e cittadini, ad essere presenti il 19 giugno, manifestando ad Aung San Suu Kyi, cittadina onoraria di Parma, oggi totalmente impegnata nel difficile cammino verso la democrazia in Birmania, la nostra vicinanza e il nostro sostegno per le elezioni politiche del prossimo novembre.

Con amicizia

 

         Albertina Soliani                                                                             Giuseppe Malpeli

          già Presidente                                                                       Presidente dell’Associazione

Festival della Lentezza 2015: ripensare l’Italia con Gratteri, Celestini e Travaglio

A Colorno, in provincia di Parma, dal 12 al 14 giugno l’iniziativa, promossa dall’associazione Comuni virtuosi. Si svolgerà nella cornice della Reggia Ducale e porterà nel cuore della pianura parmense dibattiti su rifiuti e consumo di suolo, ma anche idee di sviluppo sostenibile, piccoli camei di un Paese in cui si cerca o si è trovato il modo di migliorare davvero le cose

Riscoprire il valore del tempo e della semplicità delle buone pratiche attraverso esperienze e progetti che rappresentano un inno al vivere quotidiano e agli attimi da assaporare fino in fondo. Incontri, riflessioni, musica ed esperienze condivise in cui forse si potrà riconoscere il profilo di un’Italia migliore. Saranno “tre giorni in cui il tempo scorrerà diversamente dal solito”, quelli delFestival della Lentezza che si terrà a Colorno, in provincia di Parma, dal 12 al 14 giugno 2015. L’iniziativa, promossa dall’associazione Comuni virtuosi, si svolgerà nella cornice dellaReggia Ducale e porterà nel cuore della pianura parmense dibattiti su rifiuti e consumo di suolo, ma anche idee di sviluppo sostenibile, piccoli camei di un Paese in cui si cerca o si è trovato il modo di migliorare davvero le cose.

1° giugno a Parma Marc Fumaroli: “Parma, uno specchio di Francia nell'Italia del Settecento”

1° GIUGNO: A PARMA MARC FUMAROLI

Alle ore 11, alla Galleria Petitot della Biblioteca Palatina, il grande storico e letterato dell’Académie Française interverrà all’incontro “Parma, uno specchio di Francia nell'Italia del Settecento” 

Il Centro Studi e Valorizzazione per le residenze ducali di Parma e Piacenza, operante presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, dell'Ambiente, del Territorio e Architettura (DICATeA) dell'Università di Parma, in collaborazione con l’Accademia Nazionale di Belle Arti e la Biblioteca Palatina di Parma, organizza per il 1° giugno 2015, alle ore 11.00, una conversazione dal titolo Parma, uno specchio di Francia nell'Italia del Settecento.

Alla Galleria Petitot della PalatinaCarlo Mambriani (Università degli Studi di Parma) e Alessandro Malinverni (Delegato Cultura FAI Parma) porranno domande all'ospite d’onore, Marc Fumaroli, dell'Académie Française.

Insigne studioso della letteratura e delle arti dal Rinascimento all’Ottocento, il professor Fumaroli ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti (Commandeur de la Légion d’honneur, Grand officier de l’ordre national du Mérite, Grande ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana...) e ha dedicato una parte preponderante della sua attività allo studio del Settecento, firmando opere imprescindibili come Quand l’Europe parlait français (2001) e La Republique des lettres (2015).

Numerosi suoi libri sono stati tradotti in italiano: La scuola del silenzio. Il senso delle immagini nel XVII secolo (1995), L’età dell’eloquenza. Retorica e “res literaria” dal Rinascimento alle soglie dell’epoca classica (2002), Le api e i ragni. La disputa degli antichi e dei moderni (2005).

AL PALAZZO DEL GOVERNATORE DI PARMA sabato 16 MAGGIO 2015: L’EXPO E IL RUOLO DEL NOSTRO TERRITORIO

16 MAGGIO: AL PALAZZO DEL GOVERNATORE L’EXPO E IL RUOLO DEL NOSTRO TERRITORIO

Dalle ore 10. Primo appuntamento di “Nutrire il pianeta - I sabati di Unipr per EXPO” 

Prende il via sabato 16 maggio alle ore 10, al Palazzo del Governatore, “Nutrire il pianeta - I sabati di Unipr per EXPO”, rassegna di lezioni divulgative aperte alla cittadinanza organizzate dall’Università di Parma con la co-organizzazione del Comune di Parma.

L’appuntamento d’apertura verterà su “EXPO Milano 2015 e il ruolo del nostro territorio”: relatori saranno Erasmo Neviani, Delegato del Rettore ad EXPO 2015, Corrado Giacomini, Delegato del Rettore al Food Project dell'Ateneo di Parma, e Francesca Zanella, Pro Rettrice agli Affari generali e legali e al Coordinamento delle attività di internazionalizzazione dell’Ateneo.

L’Expo 2015 è un evento universale che dà visibilità alle tematiche della tradizione, della creatività e dell’innovazione nel settore dell’alimentazione, riproponendole alla luce dei nuovi scenari globali al centro dei quali c’è il tema del diritto a un’alimentazione sana, sicura e sufficiente per tutto il pianeta.

Nasce Corriere Imprese: tutti i lunedì gratuitamente con il Corriere della Sera

Dal 27 aprile il supplemento settimanale dedicato all’economia e allo sviluppo dell’Emilia Romagna

Corriere di Bologna cresce e amplia la sua capacità di penetrazione nel territorio: dà vita al nuovo supplemento dedicato al mondo dell’economia dell’Emilia Romagna Corriere Imprese, un inserto di 24 pagine curato dalla redazione del Corriere di Bologna che dedicherà grande attenzione alla produzione e al territorio, con uno sguardo all’internazionalizzazione e all’innovazione, nelle edicole della regione dal 27 aprile. Corriere Imprese è un progetto ambizioso costituito da un supplemento cartaceo, una sezione speciale web e una serie di incontri territoriali, per alimentare e sviluppare una nuova cultura imprenditoriale, capacità di analisi, critica e visione.

«Il Corriere di Bologna vuole offrire ai suoi lettori un nuovo strumento informativo», spiega il direttore Armando Nanni. «Con queste pagine economiche vogliamo raccontare la sfaccettata realtà imprenditoriale della regione, le reti d’impresa, il tessuto commerciale, le aziende artigianali, che hanno dimostrato una straordinaria capacità di tenuta durante i lunghi anni di crisi economica. Corriere Imprese vuole fornire strumenti concreti di conoscenza e dare voce ai protagonisti di un’economia pronta a decollare nella nuova fase di crescita».

Parma 25 aprile 2015 ALDO CAZZULLO PRESENTA “POSSA IL MIO SANGUE SERVIRE” PALAZZO DEL GOVERNATORE – SALA AUDITORIUM

ALDO CAZZULLO PRESENTA POSSA IL MIO SANGUE SERVIRE

PALAZZO DEL GOVERNATORE  SALA AUDITORIUM- Venerdì 17 Aprile ore 21

Ingresso con acquisto biglietto Mostra Mater (ridotto a 5 euro) 

Letture di Emanuele Vezzoli

In collaborazione con TEATRO DUE

Il nuovo libro di Aldo Cazzullo uscirà in libreria il 16 Aprile. Dopo Sant’Anna di Stazzema l’autore lo presenterà a Parma venerdì sera con il racconto delle testimonianze che ha raccolto.

Dopo la Grande Guerra Cazzullo affronta ora il tema della Resistenza. 

MINIMONDI XV Festival di letteratura e illustrazione per ragazzi PARMA, BUSSETO, 11-19 aprile 2015

MINIMONDI

XV Festival di letteratura e illustrazione per ragazzi

PARMA, BUSSETO, 11-19 aprile 2015 

Mostra TEATRI DI TERRA – dialogo fra libri per ragazzi e opere d’arte

Parma, Palazzo Pigorini, 11 aprile-28 giugno 2015 

Da sabato 11 a domenica 19 aprile 2015 ritorna per la quindicesima edizione MinimondiFestival di letteratura e illustrazione per ragazzi, la prima e più longeva manifestazione in Italia dedicata ai giovani lettori che, nel corso delle passate edizioni, ha portato a Parma prestigiosi autori, spesso in anteprima nazionale. I luoghi di questa edizione del Festival sono:Palazzo Pigorini e Barilla Center a Parma; la Biblioteca a Busseto.

Minimondi è nato nel 2001 da un’idea di Silvia Barbagallo, che lo dirige ora insieme a Paola Cantarelli, con l’obiettivo di promuovere e stimolare fra i giovani la lettura e l’arte in genere.

Il Festival vuole avvicinare gli artisti a bambini e ragazzi attraverso mostre, incontri, animazioni e laboratori.

L’immagine del Festival è stata realizzata da Giosetta Fioroni.

 

Il cuore di Minimondi 15 è “TEATRI DI TERRA – dialogo fra libri per ragazzi e opere d’arte”: una mostra dedicata al tema della rappresentazione della natura nell’arte contemporanea e nell’illustrazione del libro per ragazzi, curata da Gloria Bianchino, inaugurata sabato 11 aprile e aperta fino a domenica 28 giugno.

Giuseppe Ungaretti tradotto da Paul Celan

Giuseppe Ungaretti tradotto da Paul Celan

Sul numero 87 di “Anterem” (dicembre 2013) abbiamo pubblicato alcuni frammenti poetici di Giuseppe Ungaretti con la traduzione a fronte in lingua tedesca di Paul Celan.

Li riproponiamo ai lettori del nostro sito, certi di far loro piacere.

I frammenti poetici di Giuseppe Ungaretti sono tratti da Cori descrittivi di stati d’animo di Didone (in La Terra Promessa, 1950) e da Ultimi cori per la Terra Promessa (in Il taccuino del vecchio, 1960). La traduzione di Paul Celan è tratta da P. Celan, Gesammelte Wercke in fünf Bänden, a cura di Beda Allemann, in collaborazione con Klaus Reichert e Rolf Bücher, Suhrkamp, Frankfurt am Main 1983. L’originale della firma autografa di Ungaretti è conservato presso il Fondo manoscritti dell’Università degli Studi di Pavia.

Progetto R-esistenza 2014/15, Don Luigi Ciotti martedì 17 marzo 2015 al Teatro al Parco di Parma, dalle ore 9 alle 12,30.

DON LUIGI CIOTTI A PARMA PER IL PROGETTO R-ESISTENZA DELLA FONDAZIONE ARTURO TOSCANINI.

INCONTRO CON GLI STUDENTI

MARTEDI’ 17 AL TEATRO AL PARCO

L’annuale attività Educational della Fondazione Arturo Toscanini avrà un ospite d’eccezione. Martedì 17 marzo infatti, a partire dalle 9 e sino alle 12.30, Don Luigi Ciotti, fondatore e anima di Libera e simbolo della lotta alla corruzione e all’illegalità, sarà al Teatro al Parco, all’interno del Parco Ducale, per incontrare gli studenti delle scuole di Parma. Questo incontro è uno dei momenti fondanti di un progetto dal titolo R-esistenza, rivolto principalmente alle Istituzioni Scolastiche e giunto nel 2015 alla sua terza edizione, che la Fondazione Toscanini realizza in proficua collaborazione con Libera e con l’Istituto Alcide Cervi di Gattatico. La partecipazione di Don Ciotti è il momento principale del  progetto di quest’anno. Essa ha lo scopo di presentare ai ragazzi la testimonianza di chi oggi ha fatto della propria vita un motivo di resistenza, di capire come attraverso la propria umana fragilità sia possibile trovare forza e coraggio per combattere perché la maggior parte di persone (anche coloro che non si conoscono), possano avere un futuro ed una  vita migliore.

Fondazione Cariparma: Raccolta di Proposte Progettuali 2015

Le richieste di contributo suddivise in 4 settori specifici. Apertura dal 1° febbraio al 15 marzo unicamente attraverso la modalità on-line.

Fondazione Cariparma apre la raccolta delle richieste di contributo per l’anno 2015Dal 1° febbraio al 15 marzo sarà infatti possibile inviare proposte progettuali nei seguenti settori di intervento: 

Fondazione Cariparma: Raccolta di Proposte Progettuali 2015

Le richieste di contributo suddivise in 4 settori specifici. Apertura dal 1° febbraio al 15 marzo unicamente attraverso la modalità on-line.

Fondazione Cariparma apre la raccolta delle richieste di contributo per l’anno 2015Dal 1° febbraio al 15 marzo sarà infatti possibile inviare proposte progettuali nei seguenti settori di intervento: 

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">

Condividi contenuti