AL PAGANINI LA RASSEGNA TUTTI PER UNO della Toscanini: Chauhan e il primo violoncello Pietro Nappi

Spread the love

Pietro Nappi Foto Antonio Mercurio ALPESH CHAUHAN

INIZIA AL PAGANINI LA RASSEGNA TUTTI PER UNO
Venerdì sera (ore 20.30) ritornano Chauhan e la Filarmonica Toscanini
Solista il primo violoncello Pietro Nappi

Tutti per Uno è il tradizionale appuntamento concertistico, corollario di Nuove Atmosfere, che vede salire sul palco dell’Auditorium Paganini i solisti della Filarmonica Arturo Toscanini guidati dal loro direttore principale Alpesh Chauhan. I tre concerti di quest’anno iniziano venerdì 23 novembre, alle ore 20.30, con un programma imperniato su brani di Felix Mendelssohn-Bartholdy e Camille Saint-Saëns e con la presenza nelle vesti di solista del primo violoncello della Filarmonica Toscanini, Pietro Nappi, che si esibirà nel primo Concerto per violoncello e orchestra op.33 di Saint-Saëns . Realizzato nel 1872 nella tonalità di la minore, è uno dei lavori che contribuì a far conoscere l’autore, allora celebre come straordinario virtuoso del pianoforte e dell’organo, come compositore. Prima e dopo del concerto due lavori di Felix Mendelssohn-Bartholdy, l’Ouverture Ruy Blas op.95 e la Sinfonia n.5 op.107 “La Riforma”. Si tratta di lavori molto diversi tra loro: il primo, scritto su commissione e malgrado la disistima che il compositore aveva per il lavoro di Victor Hugo a cui è ispirato, dimostra la straordinaria capacità di orchestrazione dell’autore; il secondo, scritto per celebrare il 300esimo anniversario della Riforma luterana, fu presto considerato da Mendelssohn uno dei suoi lavori meno riusciti. Pubblicato solo nel 1868, 21 anni dopo la sua morte, trae in inganno l’ascoltatore per il numero d’opera (107) e il numero 5, è in realtà la sua Seconda Sinfonia, scritta nel 1830. A dispetto del giudizio di Mendelssohn, è oggi un lavoro entrato a far parte del grande repertorio internazionale.

Alpesh Chauhan ricopre la carica di direttore principale della Filarmonica Arturo Toscanini dall’autunno 2017. Il giovane direttore inglese ha velocemente raggiunto un vasto riconoscimento internazionale; dal 2014 al 2016 è stato Assistant Conductor della City of Birmingham Symphony Orchestra. Dopo il grande successo della prima stagione alla guida della Filarmonica Toscanini, che ha visto protagonista il ciclo completo delle sinfonie di Brahms, il giovane direttore inglese ha mantenuto anche anche quest’anno al centro della scena la grande tradizione sinfonica eseguendo le prime Sinfonie di Beethoven e Mendelssohn, la Settima di Bruckner, e appunto la “Patetica” di Čajkovskij. Pietro Nappi ha iniziato lo studio del violoncello all’età di 4 anni sotto la guida dei genitori, entrambi violoncellisti, e proseguito gli studi musicali presso i Conservatori di Sassari, Firenze e Milano. Fin dai primi anni di studio ha seguito corsi e Masterclass con vari violoncellisti tra cui D. Magendaz, A. Pettinau, M. Brunello, L. Fiorentini, F. Maggio e K. Stork. Ha suonato sotto la direzione di bacchette di fama internazionale quali Lombard, Pappano, Ughi, Soudant, Vedernikov, Marshall, Axelrod, Mehta, Matheuz e Renzetti. E’ stato primo violoncello all’Orchestra Sinfonica Siciliana (dal 2008) e dal dicembre 2016 è primo violoncello presso la Filarmonica Toscanini.

I biglietti per non mancare a questo eccezionale concerto sono in vendita presso la biglietteria all’interno del Centro di Produzione Musicale (CPM) Arturo Toscanini, Viale Barilla 27/A. Ulteriori informazioni possono essere richieste telefonando allo 0521/391339 o scrivendo a biglietteria@fondazionetoscanini.it Essa è aperta dal martedì al sabato dalle 10.30 alle 13.00; il giovedì e venerdì anche dalle 14.00 alle 17.00. La biglietteria dell’Auditorium Paganini (0521-391379) apre solo nei giorni di concerto 60 minuti prima dell’orario d’inizio. Poiché la data coincide con il Black Friday della Fondazione Toscanini tutti i biglietti sono in vendita a 15 o a 12 euro. Restano in vigore le riduzioni speciali per gli under 14 e per gli allievi del conservatorio Boito, del Liceo Musicale Bertolucci e del Liceo Romagnosi (a 5 € in ogni settore).

Nuove Atmosfere è resa possibile grazie al contributo del Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, Fondazione Cariparma, Fondazione Monte Parma, Provincia di Parma. Chiesi Spa è sponsor ufficiale della stagione. CePIM spa è partner istituzionale della Fondazione Arturo Toscanini. Heracomm è partner istituzionale della Filarmonica Arturo Toscanini. Assicoop Emilia Nord, Dallara, Studio LBA e Banca Mediolanum sono Amici sostenitori. Sponsor tecnici sono il Gruppo Ferrari Auto SpA e Crosconsulting.

Lascia una recensione

Please Login to comment
  Subscribe  
Notificami