Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Il magistrato Varone pubblica tutta la verità sulla truffa del debito pubblico

Come giustamente sottolinea il dott. Di Sabatino, il concetto di reddito di cittadinanza dei 5 stelle  è l'opposto del reddito di esistenza che intendeva realizzare il prof Auriti con la teoria del valore indotto in cui sostiene che la moneta dello Stato deve essere accreditata.
Quello dei 5 stelle è un debito per lo Stato, in quanto elargito con moneta a debito, quello del prof Auriti invece, nasceva dal diritto sovrano della proprietà popolare della moneta cioè, da un diritto giuridico di giustizia da riconoscere a tutti i cittadini, vale a dire, quello di poter godere (in quanto soggetti economici nei consumi primari a tutti gli effetti a prescindere dal lavoro) del valore indotto della moneta cioè, del potere di acquisto della moneta tecnicamente rappresentato dal differenziale di valore tra il costo di stampa e il valore nominale della stessa; la moneta è una fattispecie giuridica il cui valore, appunto, è indotto  da un accordo sociale, da una convenzione  (la moneta ha valore perché noi d'accordo glielo diamo, ma è carta stampata), mentre l'economia attiene la distribuzione del valore.
Oggi, questo valore ( tutto il potere d'acquisto di tutta la moneta in circolazione) viene  interamente gestito e goduto dai grandi usurai privati padroni del "sistema bancario internazionale" che Grillo ben conosce, i quali, nel silenzio più assordante di tutti, creano il denaro dal nulla, a costo zero, al massimo a costi tipografici, e lo prestano agli Stati e alla collettività al valore nominale gravato da interesse.
Un crimine che grida vendetta!! E il risveglio delle coscenze non tarderà.
Tutti sono complici di questa truffa collettiva. 
Fabrizio Pioli