Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Il Teatro delle Note ai Concerti Aperitivo Domenica 8 un Matinée all’Opera alla Sala Gavazzeni

Bussi Tania

Il Teatro delle Note ai Concerti Aperitivo

Domenica 8 un Matinée all’Opera alla Sala Gavazzeni

In programma i più celebri brani d’opera 

La tradizione musicale ritorna ai Concerti Aperitivo, la tradizionale rassegna della domenica mattina organizzata dalla Fondazione Toscanini che si tiene presso la Sala Gavazzeni del CPM del Parco Eridania. Il concerto, che inizierà come sempre alle ore 11, porta il titolo Matinèe all’opera ed esso spiega perfettamente il leit-motiv del programma proposto. In un cartellone che comprende tutti i generi musicali e le più varie articolazioni di gruppi da camera, il repertorio lirico non poteva mancare. I più celebri brani d’opera di Massenet, Verdi, Rossini, Gounod, Bizet, Puccini e Mascagni, eseguiti dall’Ensemble il Teatro delle Note, con la presenza del soprano Tania Bussi, del violino di spalla Mario Mauro e del flauto solista Sandu Nagy, si susseguiranno in un programma che ripercorre la storia dell’opera e presenta alcune delle arie più famose. Si inizierà con la Meditation per violino e archi di Jules Massenet tratta dal suo capolavoro Thaïs e affidata all’interpretazione di Mario Mauro. Subito dopo Tania Bussi interpreterà due arie verdiane, “Caro nome” dal Rigoletto e “Mercé dilette amiche” da I vespri siciliani. A seguire “Una voce poco fa” da Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, "Je veux vivre” da Roméo et Juliette di Charles Gounod, “Vissi d’arte” daTosca di Giacomo Puccini. Gli strumentisti dell’Ensemble presenteranno poi il celeberrimo Intermezzo dalla Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni e, affidata al virtuosismo di Sandu Nagy, la Fantaisie brillante sui temi di Carmen per flauto e archi che François Borne ha tratto dal capolavoro di Georges Bizet.

Tania Bussi, nata a Parma, si è diplomata in canto lirico con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio "Arrigo Boito" di Parma, dove ha studiato con Lucetta Bizzi. Giovanissima canta come voce solista in "Werther" di Jules Massenet al Teatro Regio di Parma (1994) con Alfredo Kraus e la direzione di Daniel Oren e in "The turn of the screw" di Benjamin Britten a fianco di Raina Kabaivanska al Teatro Comunale di Bologna, a Modena, all'Opera di Roma e alla Zarzuela di Madrid. Nel 2004 ha vinto il 58° Concorso per Giovani Cantanti Lirici "Comunità Europea" del Teatro Lirico Sperimentale "A. Belli" di Spoleto.

La prevendita è sul sito www.biglietteriatoscanini.it. I pochissimi biglietti rimasti costano euro 14 (intero), 10 (ridotto) e 5 euro (under18) e sono in vendita anche presso la biglietteria del CPM Toscanini (Viale Barilla 27/a, 0521-391339, biglietteria@fondazionetoscanini.it). Gli orari di apertura sono da martedì a sabato dalle 10.30 alle 13.00, con aperture pomeridiane il giovedì e il venerdì dalle 14 alle 17. Domenica apertura a partire dalle 10 del mattino.

Come sempre, il concerto sarà seguito dal tradizionale aperitivo offerto al pubblico.

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">