Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Lavagetto (PD) e Pezzuto (PUC) sulla commissione consiliare dedicata all'aeroporto Verdi di Parma

“Sulla vicenda dell’aeroporto l’amministrazione Pizzarotti esce cornuta e mazziata”

Nella commissione consiliare di martedi sull'aeroporto di Parma, la società di gestione (Sogeap) ha confermato le proprie difficoltà economiche accusando, per la prima volta e nemmeno troppo velatamente, il Comune di non avere fatto la sua parte per la salvezza dello scalo, prefigurando così responsabilità del Comune nel caso di chiusura.

Una critica nuova e pesante.

Alla fine della sessione, il direttore della società, Dott. Wendler, ha letto pubblicamente un brano di un provvedimento della Corte dei Conti, un passaggio dal quale si è capito perfettamente che secondo Sogeap il Comune non ha investito nello sviluppo dell’aeroporto per sua volontà, smentendo così la tesi comunale, ripetuta varie volte dall’assessore Ferretti, secondo cui l’investimento sarebbe stato bloccato proprio dalla Corte. Chi ha ragione?

L’amministrazione ha sempre detto che l’aeroporto è strategico e ritenendo di non poter investire direttamente nel capitale della società, ha comunque destinato milioni per opere infrastrutturali, anche se non è chiaro esattamente quanti; secondo il Comune 2,5, secondo Sogeap 5 (o 6) come del resto dichiarato dal Sindaco in sede di assemblea della società. Ma ieri Sogeap ha offerto una ricostruzione delle cose ben diversa e tutto ciò mentre i siti online pubblicavano le motivazioni del mancato dissequestro del Mall, vicenda che anche essa certamente pesa sullo scalo.

Sia chiaro: noi restiamo contrari rispetto all’impegno di fondi pubblici nella società ma è altrettanto chiaro che è stata l’amministrazione a promettere quegli impegni e che oggi è l’amministrazione a trovarsi accusata di aver fatto lo sgambetto allo scalo. Una sorta di contrappasso infernale.

Ci ricordavamo gli accorati appelli del Sindaco alla unità di intenti, al fare fronte comune per salvare il Verdi, pronunciati anche solo pochi mesi fa. Una unità di intenti che visto quanto accaduto ieri, sembra fare acqua da tutte le parti. Questo gioco al ribasso, condito dallo scarso approfondimento delle tematiche ambientali pure all’ordine del giorno, sarebbe stato quasi comico, se non se non ci fosse sullo sfondo una Città che rischia di perdere collegamenti, progetti, investimenti, posti di lavoro, opportunità e finanziamenti raccolti fin qui mentre molti cittadini residenti in zona dovranno comunque attendere ancora per avere risposte.

Per tutto questo ieri ci chiedevamo dove fosse un Sindaco ultimamente spesso lontano da Parma anche quando scoppiano i bubboni, ma che sul punto, anche pochi mesi fa, aveva promesso un impegno diverso. 

Lorenzo Lavagetto
(Partito Democratico)

Fabrizio Pezzuto
(Parma Unita-Centristi)