Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

M-WAM, MILANO E' PIU' INTERCULTURALE

M-WAM, il network degli Artisti internazionali che vivono a Milano
MILANO E' PIU' INTERCULTURALE
Artisti di 4 continenti che vivono e lavorano in città
rappresentano ora una ricchezza accessibile. 
Le informazioni della Ricerca International Artists in Milan.
Le anticipazioni sul Contest Milano Città Mondo.

Lunedì 9 marzo presso il PAC - Padiglione Arte Contemporanea di Milano si è tenuta la conferenza stampa "Arte contemporanea e interculturalità a Milano" durante la quale è stato presentato il progetto M-WAM·Milano World Arts Map, il network degli Artisti internazionali che vivono e lavorano a Milano. M-WAM crea una connessione tra Arte Contemporanea e Interculturalità - intesa come visione del mondo contemporaneo e progetto di rinnovamento sociale - apre dialoghi inediti e favorisce la reciproca frequentazione delle culture artistiche milanesi e del mondo, soprattutto in occasione di Expo 2015.

L'Assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo del Corno ha sottolineato che Milano ha sempre avuto la peculiarità di essere particolarmente fertile culturalmente grazie a una forte vitalità creativa e artistica; il comune va incontro alla multiculturalità e accoglie il progetto M-WAM, attinente alle iniziative di Expo.

Gli Artisti hanno scelto Milano perché la considerano non una città 'museo' dove solo fruire di arte e cultura, ma una città 'laboratorio', incubatore d'arte, dove mettere a frutto i propri talenti e avviare o consolidare il proprio percorso professionale. Provengono da quattro continenti, non sempre hanno un proprio atelier, trovano a Milano il giusto mix tra vivibilità e connessioni internazionali, ma al tempo stesso lamentano l'assenza di spazi e occasioni di incontro e confronto, di informazione, di valorizzazione del proprio lavoro al di fuori dei canali convenzionali dell'Arte contemporanea.

Sono gli Artisti internazionali che vivono e lavorano a Milano, una comunità 'di fatto' fino ad oggi silenziosa e non organizzata, che ha trovato un punto di riferimento: M-WAM·Milano World Arts Mapil network degli Artisti internazionali che vivono e lavorano a Milano.

La loro identità, il loro vissuto, le loro esigenze sono descritte nella Ricerca inedita International Artists in Milana cura dell'Istituto di Ricerca Astarea che - per la prima volta a Milano e in Italia - analizza la realtà degli Artisti che hanno scelto Milano e il nostro Paese per vivere e lavorare.
La sintesi della Ricerca è uno dei momenti della presentazione al PAC - Padiglione Arte Contemporanea di Milano - del Progetto M-WAM, ideato e realizzato dall'Associazione culturale CUBEART di Ana Pedroso e dal Laboratorio di comunicazione The Round Table di Francesco Moneta.

Dal 12 febbraio è on line la piattaforma www.m-wam.org, che presenta schede testuali, immagini e video che descrivono artisti internazionali, atelier, spazi creativi e le loro attività, a cui si aggiunge il canale facebook che in pochi giorni è diventato il social network di questa nuova comunità.
È una mappa interattiva destinata a crescere e a rendere partecipi un numero sempre maggiore di interlocutori, e che condivide con Expo un valore fondamentale: l'interculturalità. La rete M-WAM sta crescendo rapidamente, coinvolgendo artisti di ogni continente. Ad oggi Pedro Fiol (Cuba), Richard Gabriel (Filippine), Liana Ghukasyan (Armenia), Kikoko (Togo), Giovanni Manzoni Piazzalunga (Bolivia), Florencia Martinez (Argentina), Shuhei Matsuyama (Giappone), Tomoko Nagao (Giappone), Mahmoud Saleh Mohammadi (Iran), Jelena Vasiljev (Serbia) sono presenti nella piattaforma con i loro Atelier. Numerosi altri artisti che provengono da Svizzera, USA, Grecia, Germania, El Salvador, Nigeria, hanno aderito al progetto e nuove presenze saranno aggiornate in progress

Il 28 febbraio si sono concluse le iscrizioni al Contest creativo MILANO CITTÀ MONDO, realizzato da M-WAM con la collaborazione della Commissione Europea. Ad accesso gratuito, aperto a tutte le espressioni artistiche - pittura, scultura, installazione, fotografia, video, new media art, performance - si è rivolto a giovani artisti italiani emergenti under 35 e agli artisti internazionali di tutte le età del network M-WAM. La proposta lanciata agli Artisti era: come presentereste creativamente la Città di Milano ai visitatori che verranno da tutto il mondo in occasione di Expo 2015? Quali i luoghi, le peculiarità, le suggestioni, le esperienze che la rendono città fortemente interconnessa con il mondo?

Sulla piattaforma (http://www.m-wam.org/milanocittamondo/contest.htmlsono pervenute ben 166 opere, che illustrano una Milano inedita, aperta, dove i suoi luoghi emblematici - soprattutto il Duomo e l'Ultima Cena di Leonardo - diventano il punto di arrivo o di partenza di una vera e propria rete internazionale. Le opere partecipanti saranno tutte inserite nella Gallery digitale del progetto M-WAM. La prestigiosa Giuria è coordinata dalla curatrice spagnola Laura Cornejo, ed è composta da cinque membri: i curatori Luca Beatrice e Claudia Zanfi (Italia), Guido Magnaguagno (Svizzera), Alya Sebti(Marocco), e l'artista Adrian Paci (Albania). La Giuria selezionerà 50 opere che saranno esposte nella Mostra MILANO CITTÀ MONDO alla Fabbrica del Vapore, dal 25 marzo al 6 aprile, a cura di Chiara Canali, che ha anche coordinato il Contest. La rassegna verrà successivamente presentata in altri spazi, tra i quali il WECC - World Expo Commissioners Club.
Ai primi tre classificati appartenenti alla tipologia Giovani Artisti emergenti under 35 che vivono e lavorano in Italia, verrà assegnato un premio dalla Commissione Europea, mentre al primoclassificato della categoria Artisti internazionali verrà dedicata una Mostra personale.

Il progetto, in virtù della sua peculiarità e della sua missione ha ricevuto anche le adesioni del Consiglio d'Europa, del GAI - Giovani Artisti Italiani e di Federculture, ed è realizzato con la collaborazione del Comune di Milano. La piattaforma digitale è realizzata tecnicamente da TVN Media Group. Il Concept dell'Art Direction è dell'artista Serena Viola. Tra i primi sostenitori del Progetto M-WAM vi sono ilConsorzio Tutela del Gavi - che anche così ribadisce la propria vocazione internazionale e interculturale, di cui un esempio è il progetto 'Sushi&Gavi’' - e il laboratorio culturale 74/B che sostiene l'artistaMatsuyama nella realizzazione di 'Incontro', ideogramma originale che è anche opera - manifesto del progetto M-WAM, incontro di culture ed espressioni.

Lunedì 9 marzo sono intervenuti alla conferenza stampa presso il PAC per la presentazione del Progetto M-WAM:

Domenico Piraina - Direttore del Polo Mostre e Musei Scientifici Comune di Milano
Filippo del Corno
 - Assessore alla Cultura - Comune di Milano
Milano: che cosa chiede e che cosa offre alla interculturalità nell'Arte

Francesco Moneta - The Round Table - co-fondatore del Progetto M-WAM
Coordinamento e Introduzione: il Progetto M-WAM: perché? 

Fabrizio Spada - Direttore della Rappresentanza della Commissione Europea a Milano
L'Europa per la creatività e le arti, nell'anno dell'Expo

Laura Cantoni - Presidente dell'Istituto di Ricerca Astarea
Presentazione della Ricerca 'International Artists in Milano'

Ana Pedroso Guerrero - CubeArt - co-fondatrice del Progetto M-WAM
La Mappa 'viva' degli Artisti internazionali a Milano

Dario Moneta - Direttore Centrale Sport Benessere e Qualità della Vita - Comune di Milano
Iolanda Ratti - Conservatrice del Polo Arte Moderna e Contemporanea Comune di Milano
Diego Sileo - Conservatore del PAC - Padiglione Arte Contemporanea
I luoghi della interculturalità nell'Arte a Milano: la Fabbrica del Vapore, il Museo delle Culture, il PAC

Alessandro Capelli - Delegato alle Politiche Giovanili - Comune di Milano
Chiara Canali Curatrice d'Arte e del Contest MILANO CITTÀ MONDO
Claudia Zanfi - Componenti Giuria del Contest MILANO CITTÀ MONDO
Le Azioni di M-WAM: il Contest MILANO CITTÀ MONDO, aperto agli Artisti internazionali che vivono a Milano e ai Giovani Artisti emergenti che operano in Italia

INFO PUBBLICO
Progetto M-WAM·Milano World Arts Map
Segreteria Organizzativa
Paola Bernardi - The Round Table
Tel. +39.02. 36528324/9545 - paola.bernardi@theroundtable.it

Ufficio Stampa 
IBC Irma Bianchi Communication
Tel. +39 02 8940 4694 - info@irmabianchi.it 
testi e immagini scaricabili da 
http://www.irmabianchi.it/mostra/m-wam-milano-world-arts-map-expo-2015