Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

BANDA LARGA E IP

Il Mercato dei servizi di telecomunicazione e Internet è in rapida trasformazione per effetto della diffusione del Broadband e dei servizi convergenti.
L’affermazione delle tecnologie e dei servizi IP e Web sta impattando significativamente molti segmenti di mercato favorendo la nascita di nuovi players e causando una considerevole redistribuzione del valore.
Esempi lampanti sono la crescita del mercato della pubblicità legata alla ricerca via Internet, l’avvento degli operatori virtuali (circa 100 operatori mobili ormai in Europa anche se il mercato non si è ancora sbloccato in Italia), la distribuzione della musica e del video via Internet.
Questa trasformazione prefigura diversi scenari di business possibili i cui esiti sono ancora tutt’altro che prevedibili. Ciò costituisce una straordinaria sfida per gli operatori di telecomunicazioni (carriers) che hanno tradizionalmente basato i loro modelli di business sull’accesso alla rete ed ai servizi di telecomunicazione voce e dati ed che stanno investendo significativamente verso tecnologie broadband ed IP.

Il rischio principale per gli operatori di telecomunicazione e’ che gran parte del valore migri verso i players che utilizzano la rete come puro trasporto per veicolare servizi ai lori clienti consumer e business.
Allo stesso momento l’opportunità è grande: sviluppare servizi ad elevato valore aggiunto, innovare il pricing, stabilire relazioni con i nuovi players per garantire il massimo livello di esperienza (“experience”) ai clienti.
La domanda del mercato è che i servizi possano essere utilizzati sempre, da qualunque rete (mobile, WiFi, fissa, etc.), da ogni dispositivo collegato alla rete ed in piena sicurezza.

Questo impone la necessità di “disaccoppiare” (cioè di rendere “indipendenti”) i servizi dalle reti e dai dispositivi di accesso ed a sviluppare la necessaria intelligenza di rete affinché questo sia possibile.

 

La strategia Carrier di Cisco Systems è incentrata proprio sullo sviluppo della necessaria intelligenza di rete che consente questo disaccoppiamento e la disponibilità di queste funzionalità direttamente all’interno degli apparati che costituiscono la rete Carrier IP NGN (Next Generation Network).
Questo insieme di funzionalita’ sviluppate da Cisco va sotto il nome di Service Exchange Framework (SEF) ed include servizi di Sicurezza, Policy Control, Qualità del Servizio, IMS Session control ed altri. Il SEF e’ aperto ed integrabile anche ad elementi dei Partner tecnologici Cisco.
Il SEF consente ai Carriers di supportare servizi di tipo “Tiered” (cioe’ servizi sia best-effort che premium)  sia a livello retail che wholesale. Questo si traduce nella capacità di incontrare la domanda sia dei propri Clienti che degli altri operatori del mercato con un’offerta che supporti le differenti esigenze dei segmenti che ne costituiscono la sempre più ricca articolazione.
Ad esempio la funzionalità di Policy Control è fondamentale per: 

 

  • supportare applicazioni IPTV, poiché abilita il controllo ottimale delle risorse della rete e dunque l’elevata qualita’ del servizio attesa dai clienti finali;

     

  • offrire servizi di trasporto premium a fornitori di WebServices i quali operano da DataCenter connessi alla rete Internet senza disporre di un infrastruttura propria.

     

Nella strategia carrier di Cisco il Service Exchange Framework e’ dunque il “cervello” della rete IP NGN che consente ai carriers di implementare asset flessibili ed adattabili ai modelli di business in rapida evoluzione.

Fonte:Key4biz

style="display:inline-block;width:728px;height:90px"
data-ad-client="ca-pub-1148397743853804"
data-ad-slot="6534948771">