Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

GB, UN TERZO DEI QUATTRODICENNI NON SA LEGGERE

(ansa.it) LONDRA - Fanno fatica ad imparare a leggere per tutte le elementari, a nove anni non riescono ancora a pronunciare molte parole e a 11 continuano a fare molti errori: molti allievi britannici finiscono le scuole elementari senza aver sviluppato capacità basilari come leggere, scrivere e contare.

Secondo quanto emerge da alcuni dati resi noti ieri però, il problema sarebbe ancora più grave: a causa delle lacune accumulate negli anni infatti, più di un terzo dei maschi di 14 anni non è migliorato per nulla e legge ancora come un bambino di 11 anni. Secondo i risultati dei SATs (gli esami a cui vengono sottoposti gli allievi di 7, 11 e 14 anni) pubblicati ieri, soltanto il 62% dei maschi di 14 anni sa leggere come ci si aspetterebbe da un ragazzo della sua età: tutti gli altri balbettano e si inceppano come se fossero ancora dei bambini.

La situazione è talmente grave che al 6% degli allievi non è nemmeno stato concesso di affrontare l'esame perché gli insegnanti erano convinti che fosse troppo indietro. Il sottosegretario all'Istruzione Jim Knight ha definito i risultati "deludenti", ma ha anche dichiarato che per combattere questa tendenza è necessario non soltanto un maggior impegno da parte delle scuole, ma anche da parte dei genitori che dovrebbero cercare di ridurre il tempo che i figli maschi trascorrono davanti al computer e ai videogiochi ed incoraggiarli invece a leggere di più.