Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

CARGO SCOMPARSO: MOSCA, ARRESTATI OTTO DIROTTATORI

(ansa.it)  MOSCA - Mosca ha annunciato oggi l'arresto di otto persone con l'accusa di aver dirottato l'Artic Sea, il cargo ritrovato ieri dalla Marina militare russa al largo di Capo Verde dopo oltre due settimane di mistero.

Ci sono russi, estoni e lettoni tra gli otto dirottatori dell'Artici Sea, il cargo scomparso per due settimane, arrestati oggi. Lo riferisce l'agenzia Interfax citando il ministro della Difesa russa, Anatoli Serdiukov.

Serdiukov,ha riferito al leader del Cremlino Dmitri Medvedev che l'equipaggio, in tutto 15 marinai russi, è stato liberato ieri dalla fregata Ladny senza l'uso delle armi. Gli otto arrestati, ha precisato, non appartengono all'equipaggio. "L'indagine ha stabilito che il 24 luglio alle 23.00 di Mosca (le 21.00 in Italia) nelle acque territoriali svedesi si é avvicinato ad alta velocità un gommone alla Artic Sea, con a bordo quattro cittadini estoni, due cittadini lettoni e due cittadini russi", ha riferito Serdiukov. "Queste persone, col pretesto che la loro imbarcazione aveva subito un guasto, sono salite a bordo della Artic Sea e, con la minaccia delle armi, hanno chiesto all'equipaggio di obbedire ai loro ordini", ha proseguito. Poi il cargo, ha aggiunto, si è diretto verso l'Africa staccando l'impianto di navigazione.