Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

veterinaria - Cause ed evoluzione della dispnea nel gatto

Le malattie respiratorie, seguite da quelle cardiache, sono più spesso all'origine del sintomo

(evsrl.it/vet.journal) La dispnea è un sintomo di presentazione non specifico ma potenzialmente fatale che richiede un trattamento immediato. I gatti dispnoici spesso sono affetti da importanti condizioni patologiche sottostanti. Uno studio ha rivisto l'eziologia della dispnea nel gatto, indagandone l'associazione con il segnalamento del paziente e l'evoluzione clinica. S rivedevano retrospettivamente le cartelle cliniche di 90 gatti dispnoici, separandoli in gruppi diversi in base all'eziologia (cardiaca, respiratoria, neoplastica e traumatica).

Cause comuni di dispnea felina erano le malattie cardiache (38%), respiratorie (32%) e neoplastiche (20%). I gatti affetti da malattie respiratorie erano caratterizzati da una maggior durata dei segni clinici, prima della visita. I gatti affetti da neoplasie erano significativamente più anziani.

Non si osservavano differenze significative di frequenza respiratoria tra i vari gruppi. Nel gruppo di gatti affetti da malattie cardiache era più probabile riscontrare un aumento della frequenza cardiaca e anomalie all'auscultazione del cuore.

Le cause più frequenti di dispnea nel gatto, concludono gli autori, erano le malattie cardiache, seguite da quelle respiratorie e neoplastiche. La frequenza cardiaca al momento della presentazione e la presenza di soffi cardiaci o ritmi di galoppo sono utili per individuare le cause cardiache. I gatti affetti da malattie respiratorie sopravvivevano proporzionalmente di più, mentre quelle affetti da neoplasie avevano la prognosi peggiore.

"Aetiology and outcome in 90 cats presenting with dyspnoea in a referral population" S Swift1, J Dukes-McEwan, S Fonfara, J F Loureiro, R Burrow. J Small Anim Pract. September 2009; 50 (9): 466-73.

Maria Grazia Monzeglio Med Vet PhD
mg.monzeglio@evsrl.it

Fonte : JSAP

Settore: Gatto

Discipline: Medicina interna

Ultima modifica: 25-01-2010