Salta navigazione.
La vita sta cambiando pelle

Animalfree

animalfree.it: video sul trattamento feroce e violento subito dagli animali da parte dell'uomo. Una strage pianificata industrialmente

Crisi suinicola a rischio Prosciutto Parma


Allarme di Guido Zama"Comparto in grande difficoltà,serve politica filiera". Da 126 mila a 66 mila scrofe

Da 126 mila a 66 mila scrofe indieci anni. Basterebbe questo dato a sintetizzare le enormi difficoltà del comparto suinicolo in Emilia-Romagna, una crisi strutturale che sta coinvolgendo l'intera filiera, a partire da allevatori a macellatori, ed ora anche i distributori.
L'allarme nel territorio modenese è tanto più grave in quanto mette a rischio diverse Dop, a partire dal Prosciutto di Parma, che nei primi mesi 2013 ha visto un calo di un milione di sigillature, da quasi 9,2 milioni a poco più di 8 milioni (sette anni fa erano 12 milioni). Non va meglio nemmeno alle altre Dop controllate dall'Ipq (Istituto Parma Qualità), come dimostra il -25% del Culatello di Zibello e del Salame di Varzi. In controtendenza il Prosciutto di Modena, il cui +30% è tuttavia conseguenza diretta di annate precedenti piuttosto modeste.

"Il comparto deve essere resettato e responsabilizzato.
Questa situazione di crisi - spiega Guido Zama, presidente dell'O.I. Gran Suino Italiano - si può superare solo se le parti si incontrano e definiscono una politica di filiera e di settore in grado di recuperare redditività per un settore strategico e competitività sui mercati internazionali. Nell'ambito del sistema nazionale serve rimettere in moto un sistema del suino pesante italiano con determinati requisiti, che da un lato tuteli i consumatori attraverso un disciplinare preciso e dall'altro permetta alle imprese agricole di rimanere sul mercato".

Interviste per l'abolizione della carne

"Il movimento per l'abolizione della carne (http://www.meat-abolition.org/) propone di vietare gli allevamenti e la carne, come pratica normativa e non come scelta individuale di conversione all'alimentazione veg. 

Sulla base di queste proposte, abbiamo intervistato alcune persone che, gentilmente, ci hanno rilasciato il loro parere, che pubblichiamo.

- Gli animali hanno qualche speranza in un futuro prossimo di riuscire ad essere soggetti liberi e non oggetti della nostra alimentazione?

- E' impensabile organizzare manifestazioni per chiedere l'abolizione della carne come pratica eticamente inaccettabile, alla stregua delle lotte degli antischiavisti per l'abolizione della schiavitù?"


-- 
www.meat-abolition.org 
www.aboliamolacarne.blogspot.com
abolizionecarne@gmail.com

Sabato 28 settembre Verona unita contro la vivisezione

Sabato 28 settembre: VERONA UNITA CONTRO LA VIVISEZIONE

CHI FINANZIA LA SPERIMENTAZIONE SU ANIMALI FINANZIA L'ASSASSINIO !!!
Vi invitiamo ad ascoltare la narrazione della storia di Double Trouble, gatta torturata per mesi dai vivisettori a ...cui è stato fissato un palo nella testa per poterla immobilizzare durante le sperimentazioni. La gatta è stata infine decapitata.
QUESTA NON E' SCIENZA ... QUESTA E' TORTURA !!!!!!!!
QUESTO E' ASSASSINIO, QUESTI SONO CRIMINI !!!!!

Il bellissimo video della manifestazione di sabato:

http://www.youtube.com/watch?v=-neYS4IBsmU 

-------------------------------------------------------------

Dr. SUSANNA CHIESA

Presidente

Coordinatrice Sezione “No vivisezione” 

FRECCIA 45

Associazione per la protezione e difesa animale
www.freccia45.org

Scimpanzè ritrovano la libertà dopo 30 anni: sorridono e si abbracciano

Dopo aver vissuto 30 anni da prigionieri come cavie di laboratorio, Alfred, David, Xsara, Susi e altri 34 scimpanzè hanno ritrovato la libertà e per la prima volta nella loro vita hanno visto la luce del sole. Sorpresi ed increduli! Quando la porta si è aperta e hanno visto la luce del sole, gli scimpanzè si sono abbracciati, hanno riso.

METAFORA

Metafora


Il maiale è la metafora dell'uomo.

L'olocausto degli animali è una vergogna!
Il Festival del Prosciutto di Parma (01-23 settembre 2007) è la metafora del degrado sociale.
Risorse pubbliche e private per celebrare una economia necrofila, insostenibile e fomentarne l'ignoranza del consumo.
Una vergognosa, ridicola freccia per il futuro.

 

NOANIMALCIBUS VIDEOCLIP

The Big Bang in the food. Parma (Italy) Incontro Internazionale 5-8 maggio 2008.
-testo dell'iniziativa

 

 

Incontra la tua carne

Quello che state per vedere è oltre i vostri peggiori incubi. Ma per gli animali allevati in moderni centri di produzione intensiva e uccisi nei macelli, fa freddo, la realtà inevitabile. Una volta che si vede di persona la crudeltà di routine coinvolti nella raccolta di animali per il cibo, capirete il motivo per cui milioni di persone compassionevoli hanno deciso di lasciare i loro piatti a base di carne per sempre.

Io sono 1474. La storia di un vitello.

ABBIATE TUTTI IL CORAGGIO DI GUARDARE NEGLI OCCHI CHI MANGIATE.

Tutto ciò che può sentire dolore non dovrebbe essere sottoposto al dolore. (R. M. Dolgin).

Condividi contenuti