Legambiente Parma contro il Comune: “Lo street food ennesimo scempio del parco Ducale”

Spread the love

L’Amministrazione Pizzarotti non si smentisce nella sua lotta contro il verde pubblico ed autorizza lo svolgimento dello Street Food Festival, dal 10 al 12 maggio, dentro il Parco Ducale, provocandone l’ennesimo scempio.

Legambiente esprime netta contrarietà alla concessione del Parco per manifestazioni che sono il contrario di quella tutela “delle caratteristiche peculiari strutturali e morfologiche” che è esplicitata come dovere dal Comune stesso nell’art. 32 del Regolamento del Verde.

Legambiente chiede inoltre di sapere se è stata interpellata la Soprintendenza ai beni Architettonici e del Paesaggio dell’Emilia Romagna che, come riconosce il Regolamento stesso, è titolare del vincolo di tutela sul Parco Ducale, in quanto parco monumentale. In caso, l’associazione ambientalista chiede che sia reso pubblico il parere.

Dato che la manifestazione autorizzata, prevede furgoni e camioncini, accanto agli ippocastani e ai platani secolari, Legambiente solleva altre due contraddizioni in cui è caduta l’Amministrazione comunale: la prima è sulla parola “street” che significa tenere la manifestazione in strada e non in un parco. La seconda è che, proprio sul tema cibo, ci risulta che sia ancora in vigore l’ordinanza che vieta di fare i pic-nic nei parchi. Domanda: nei giorni del Festival ci si può portare il cibo da casa o si sarà multati?

Legambiente ricorda come il Comune di Parma, all’art 32 del Regolamento del Verde esplicita che il Parco Ducale “è come tale definito e normato secondo i principi espressi dalla carta dei giardini storici detta “Carta di Firenze”.

Tale carta all’art. 19 recita: “Per natura e per vocazione, il giardino storico è un luogo tranquillo che favorisce il contatto, il silenzio e l’ascolto della natura. Questo approccio quotidiano deve essere in opposizione con l’uso eccezionale del giardino storico come luogo di feste. Conviene allora definire le condizioni di visita dei giardini storici cosicché la festa, accolta eccezionalmente, possa esaltare lo spettacolo del giardino e non snaturarlo o degradarlo”.

Domanda: come si può chiedere il rispetto delle regole se il primo a violarle è colui che le emana?

Legambiente considera lo Street Food Festival un evento che snatura e degrada il Parco Ducale e, pertanto, chiede all’Amministrazione comunale di spostarlo in altra sede: meglio se “stradale” e, in ogni modo, di applicare fin da subito la direttiva europea sul divieto di utilizzo di plastica monouso per la distribuzione di cibo e bevande.

Fonte Link: parma.repubblica.it

Lascia un commento