PONTI DEL BACINO DEL PO, ZANICHELLI (M5S): “300 MILIONI IN PIÙ”

Ambiente ed Ecologia, Sorgenti
Spread the love

NELLA LEGGE DI BILANCIO PER LA SICUREZZA ED EFFICIENZA DEI PONTI DELL’EMILIA”

Cento milioni di euro all’anno in più per i prossimi tre anni per “migliorare la sicurezza delle infrastrutture e provvedere senza ritardi alla manutenzione dei ponti del bacino del Po”. È questa la richiesta contenuta in un emendamento alla Legge di Bilancio presentato dai deputati del M5S Davide Zanichelli e Alberto Zolezzi. “Si tratta di una proposta fondamentale per il nostro territorio”, spiega Zanichelli, “che in diverse delle sue provincie, dal Piacentino al Parmense al Reggiano, da tempo vive disagi gravi relativi ai ponti del bacino. La cronaca recente ha fatto registrare nel Piacentino il grave crollo del ponte Lenzino proprio all’inizio di questo autunno, con pesanti conseguenze per la Valtrebbia. Nel Reggiano è diventata una priorità riportare rapidamente in piena efficienza il ponte sul Secchia a Veggia che collega Sassuolo e Casalgrande, nel cuore del distretto della ceramica. Mentre nel Parmense ricordiamo i problemi recentemente emersi che riguardano alcuni ponti, dal Ponte Verdi che collega la provincia al Cremonese ma che richiede alcune limitazioni per chi vi transita, al progetto di un nuovo ponte tra Colorno e Casalmaggiore che è ancora in stand-by. E l’elenco potrebbe continuare”.

 

L’emendamento pentastellato non deve sorprendere. “Fu l’allora Ministro dei Trasporti del M5S Danilo Toninelli a volere nella Legge di Bilancio di due anni fa”, ricorda Zanichelli, “un’importante dotazione di risorse per i ponti del bacino del Po, 50 milioni per cinque anni, per un totale di ben 250 milioni. Quei fondi sono già stati assegnati a specifici interventi ed ecco perché ora ne chiediamo di ulteriori per far fronte ad altre emergenze che sono emerse negli ultimi mesi. Nonostante i ponti siano generalmente sotto la responsabilità degli enti locali, non possiamo ignorare il fatto che essi molto spesso non hanno i mezzi per garantire in autonomia manutenzione, rifacimenti, interventi”.

 

“Il M5S da sempre sottolinea l’importanza fondamentale della manutenzione nel nostro sistema viario”, continua Zanichelli, “quando altre forze politiche preferiscono mettere l’accento su nuove grandi opere non sempre utili e opportune, di fatto trascurando la sicurezza ed efficienza dell’esistente. Con questo emendamento, per il quale stiamo lavorando nell’intento di coinvolgere anche altri esponenti della maggioranza, intendiamo invece ribadire che tutto il Paese, e in particolare il nostro territorio, ha bisogno in primo luogo di strade rinnovate, sicure e che garantiscano spostamenti agevoli ai comuni cittadini così come a tutti coloro che viaggiano per lavoro o devono effettuare trasporti. Ne va della tutela dell’ambiente, della qualità della nostra vita e della competitività del nostro sistema economico”, conclude il parlamentare del M5S.

Lascia un commento