Coronavirus, l’assessore Venturi. “I casi in Emilia-Romagna tutti da focolaio lodigiano”

Spread the love
Coronavirus in Emilia Romagna

Reperite un milione di mascherine chirurgiche e potenziato il lavoro dei laboratori. Azioni legali contro gli autori di fake news

Salgono a 19 i casi di positività di Coronavirus in Emilia-Romagna tutti riconducibili al focolaio in Lombardia.

Assessore Sergio Venturi

Lo ha annunciato l’assessore alla Politiche per la Salute Sergio Venturi incontrando i giornalisti in un punto stampa in Regione. “Oggi siamo a 19 casi, di cui 16 a Piacenza, due a Parma e uno a Modena”, ha detto.

“Per fortuna non abbiamo nessun nuovo contagio di cui non ci spieghiamo la provenienza. Questo se continua è molto positivo”. In Emilia-Romagna, sottolinea l’assessore, “non ci deve essere allarme perché tutte le misure possibili le abbiamo messi in campo”.

“Abbiamo reperito un milione di mascherine chirurgiche e altre 500mila arriveranno nella prossima settimana e così avanti. Ci auguriamo che la Protezione civile faccia aumentare la produzione alle imprese legate a Confindustria” ha inoltre annunciato in conferenza stampa a Bologna.

Non è l’unica misura perché “avremo da giovedì in poi un altro laboratorio per l’esame dei tamponi, il laboratorio a Cesena, di Pievesestina. Lo abbiamo deciso in Unità di crisi con il presidente Bonaccini. Gli altri sono al Sant’Orsola di Bologna e il laboratorio dell’università di Parma. Abbiamo triplicato la potenzialità di quello di Bologna e raddoppiato quella di Parma”.

Venturi è stato inoltre categorie sulle fake news che circolano sul contagio di coronavirus in Emilia-Romagna. E ci sono anche gli sciacalli che provano ad entrare nelle case come finti operatori sanitari, con la scusa dei tamponi. La Regione non ci sta e promette denunce contro chi sta provando a speculare sulla paura del contagio.

“Queste persone – avverte l’assessore regionale – devono sperare che non li agguantiamo perché se li agguantiamo li’ denunciamo”. Durante l’incontro con la stampa di oggi Venturi riferisce di avere ricevuto anche messaggi audio allarmistici che parlano di casi inesistenti di Coronavirus in regione che verrebbero taciuti. “È infame mettere paura alle persone– afferma l’assessore- le cose che accadono le diciamo tutte ma attenti alle fake news perché la pazienza è finita”. 24 febbraio 2020

Fonte Link: parma.repubblica.it

Lascia un commento