I DATI DEL VACCINO PFIZER

Benessere e Salute, Coronavirus, Opinioni Interviste Inchieste
Spread the love

Il caso del Tamiflu
I dati Grezzi del vaccino saranno disponibili solo dal 2025 


Di Paula Filipe Dejesus


Pfizer
: “I dati saranno messi a disposizione [dei ricercatori che li chiederanno] 24 mesi dopo la conclusione dello studio” a certe condizioni:
1) tra i ricercatori ci deve essere uno statistico
2) i dati non potranno essere usati in tribunale.
Secondo i documenti di registrazione, il completamento del trial è previsto per l’11 dicembre 2022. Quindi, i dati grezzi saranno disponibili a partire dall’11 dicembre 2024. Probabilmente il vaccino sarà già stato somministrato a miliardi di persone.
Quindi, quando Crisanti chiede prima di vaccinarsi di vedere i dati grezzi, sta parlando non dei dati medi o aggregati, bensì di quelli appunto grezzi, quelli che servono ai ricercatori per calcolare l’efficacia del vaccino e che saranno disponibili solo nel 2025.
Durante un’altra pandemia, l’influenza suina h1n1, per rispondere all’emergenza, i governi accumularono scorte di Tamiflu, un farmaco anti-influenzale della Roche. Funzionava? Era quello che volevano verificare Tom Jefferson e Peter Doshi nel 2009. OMS e Agenzia europea del farmaco lo avevano approvato senza vedere i dati grezzi sul Tamiflu. I ricercatori li chiesero alla Roche. Roche aspettò 4 anni prima di renderli pubblici. Nel 2013 spedì 150 mila pagine di dati a Jefferson e Doshi, che scoprirono che il Tamiflu non era efficace come sembrava e aveva tanti effetti collaterali. L’Oms declassò il farmaco. Ma ormai era tardi. I governi avevano ormai fatto scorta di Tamiflu. L’Italia ne comprò 6 milioni di confezioni. Il farmaco ha portato alla Roche circa 18 miliardi di dollari di ricavi. Si calcola che la metà derivarono dalle vendite legate alla pandemia di h1n1.
Così, per dire…

Lascia un commento