Sabbia n.7 intitolata “Farfalla”.

Spread the love

Marco Vettori
marco.vettori.512@psypec.it
sito web


Sabbia n.7 intitolata “Farfalla”.

Inizia a lavorare in silenzio e modella con calma la sua sabbia. In questa rappresentazione la paziente ha bagnato interamente la sabbiera e non solo la parte centrale. 
Terminato il lavoro commenta: “Prima volevo fare un’ape, ma è uscita una farfalla !”
Possiamo notare che il prodotto finale, di questa sabbia, è stato battezzato “farfalla”, ma ha mantenuto il corpo grosso e le ali un po’ pesanti dell’ape. Probabilmente alcuni aspetti del femminile di quest’insetto (tanto considerati positivamente e tanto lodati dalla madre di Eli) sono presenti in Eloisa. 
Tenendo presente  ciò che affermano gli  alchimisti con questa “farfalla” il percorso  alchemico di Eloisa  si è messo in movimento ovvero “l’opera è cominciata !”
Si potrebbe pensare che con questa “Butterfly” certe forme di rigidità sono in via di trasformazione.
Considerando il simbolismo dei numeri presenti  nella sabbia potremmo presupporre che il sei ( numero dinamico  ottenuto  sommando i numeri di tre più tre presenti sulle ali della farfalla ) è simbolo di evoluzione; la somma dei numeri presenti sulle  ali (6) più le antennine (2) è otto simbolo dell’unione degli opposti  (ovvero quattro ripetuto due volte). 
Le antennine della farfalla sono rivolte verso il terapeuta . Si potrebbe inferire che Eli sta vivendo il rapporto con l’analista e lo spazio libero e protetto a lei offerto con vigile attenzione ed accettazione.

Lascia un commento