RIFIORIRE. RIPARTE LA TOSCANINI

Spread the love

RIFIORIRE. RIPARTE LA TOSCANINI

Due concerti riservati agli abbonati che hanno rinunciato al rimborso

e al personale medico e infermieristico e ai soccorritori del Covid19

Lunedì 15 e martedì 16 alle 21.30 davanti all’Auditorium Paganini. Tosti  e Beethoven con la Filarmonica Toscanini diretta da Lanzillotta e la voce di Daniela Pini 

Rifiorire. Due concerti per ripartire, uniti dalla musica. Questo è lo slogan con il quale La Toscanini celebra il ritorno alla musica, offrendo al proprio pubblico e alla città di Parma due appuntamenti a partire da lunedì 15 giugno – data nella quale è consentita la riapertura al pubblico delle attività di spettacolo.

Sulle note della Sinfonia n. 7 di Ludwig van Beethoven, riarrangiata dal compositore in residenza Fabio Massimo Capogrosso ed eseguita dalla Filarmonica Arturo Toscanini diretta da Francesco Lanzillotta, il Parco della Musica rifiorirà simbolicamente nello spazio antistante all’Auditorium Paganini.

Il programma, basato sull’esecuzione della Settima Sinfonia di Beethoven nella versione per piccola orchestra realizzata appositamente per l’occasione dal compositore Fabio Massimo Capogrosso, sarà completato da una selezioni di arie e romanze di Francesco Paolo Tosti interpretate dal mezzosoprano Daniela Pini. E’ un omaggio ai sostenitori della Toscanini e a tutti coloro, medici, infermieri, volontari del soccorso, forze dell’ordine, che si sono prodigati a favore della comunità e degli ammalati in questi mesi di pandemia. La Toscanini desidera, con questi appuntamenti, ringraziare e ritrovare tutti coloro che negli scorsi mesi hanno voluto sostenere l’orchestra: gli abbonati che hanno aderito alla campagna “Io rinuncio al rimborso”, gli sponsor e tutti i sostenitori. In un momento come questo, nel quale tutto si è fermato, importantissimo e ancor più fondamentale è però il contributo che è stato e continua ad essere dato da chi è rimasto in prima linea, rischiando la propria vita per salvare quella degli altri: medici, infermieri, volontari e tutto il personale sanitario. Eroi che, con il proprio coraggio e la dedizione quotidiana al lavoro che hanno scelto, hanno salvato il Paese.

A loro, simbolicamente, è dedicata questa ripartenza.

Le dimensioni dello spazio e le regole di distanziamento che sarà obbligatorio rispettare limitano ad un massimo di 200 posti a serata l’accesso del pubblico. Per ogni richiesta saranno a disposizione due ingressi gratuiti con prenotazione obbligatoria, fino ad esaurimento posti. In ottemperanza alle indicazioni della normativa vigente per i luoghi di pubblico spettacolo la prenotazione dei posti avverrà previa registrazione del nome, cognome e recapito dell’acquirente e l’accesso agli spazi sarà consentito solo previo controllo del documento di identità. I dati registrati saranno trattati nel rispetto della legge sulla privacy e saranno conservati per i soli 14 giorni successivi alla data dell’evento.

Chi ha aderito alla campagna Iorinuncioalrimborso della Toscanini e il personale medico, infermieristico, del volontariato del soccorso e delle forze dell’ordine possono partecipare compilando il modulo automatico sul sito della Toscanini e indicando la data prescelta.

Il termine ultimo per confermare la propria presenza sono le ore 12 di sabato 13 giugno.

La risposta automatica del sistema varrà da conferma.

Auditorium Paganini (cliccando sulla immagine si ingrandisce)

L’accesso al concerto sarà consentito solo attraverso l’ingresso al Parco di Via Madre Teresa di Calcutta (retro del centro Commerciale La Galleria) con le regole ora in vigore per gli spettacoli all’aperto: accesso contingentato, mascherina obbligatoria, distanziamento sociale, possibile controllo della temperatura corporea, sedie poste a un metro l’una dall’altra con la sola eccezione dei nuclei familiari (la responsabilità è individuale), posti numerati. Per questi motivi, per ridurre le distanze con i parcheggi e ricordando che il parcheggio dell’Auditorium è ancora chiuso per lavori, si raccomanda un arrivo tempestivo.

Francesco Lanzillotta è un lieto ritorno per la Filarmonica. Ne è stato direttore principale dal 2014 al 2017 ed è ora direttore musicale del Macerata Opera Festival. Daniela Pini, è attualmente assoluta protagonista nei maggiori teatri nazionali ed internazionali. Fabio Massimo Capogrosso, una delle voci più interessanti del panorama compositivo italiano, è il compositore in residenza della Filarmonica.

In caso di avverse condizioni metereologiche i concerti saranno calendarizzati all’interno dell’Auditorium Paganini.

Informazioni allo 0521-391339 (da lunedì al sabato dalle 10 alle 13) o scrivendo a biglietteria@latoscanini.it

Lascia un commento