ARMONIE CELESTI: Musica sacra alla Steccata domenica 30 aprile 2017 con il gli allievi del Laboratorio Suono Verdiano

Spread the love

ARMONIE CELESTI: Musica sacra alla Steccata

Il secondo concerto domenica 30 aprile con gli allievi del Laboratorio Suono Verdiano 

Dopo il brillante successo riportato dal primo concerto della nuova edizione, Armonie Celesti, la proposta musicale della Fondazione Arturo Toscanini, organizzata con la collaborazione dell’Ordine Costantiniano di San Giorgio e della Rettoria della Basilica della Steccata, prosegue domenica 30 aprile, come sempre ad ingresso libero e con inizio alle 17.30, con un intenso programma di musiche da camera, esito del percorso di  alta formazione “Laboratorio Suono Verdiano”,  promosso dalla Fondazione Teatro Regio e dalla Fondazione Arturo Toscanini, e finanziato dalla Regione Emilia-Romagna.

Otto i giovani musicisti impegnati: i violinisti Giovanni Pedrazzoli, Aki Takahashi, Valentina Cristiani, Enrico Gramigna, i violisti Giulia Arnaboldi e Marco Calderara, i violoncellisti Ferdinando Sestito e Antonio Braidi.

Il programma comprende opere di compositori precedenti e contemporanei del giovane Verdi e vuole presentare all’ascoltatore i lavori di chi contribuì a formare la base delle conoscenze su cui il sommo operista formò la propria preparazione. Si inizierà con il Concerto a quattro violini in sol maggiore, TWV 40:201-204, di  G. P. Telemann (1681-1767), eseguito da Giovanni Pedrazzoli, Aki Takahashi,  Valentina Cristiani,  Enrico Gramigna, seguito da un secondo brano dello stesso autore, lo Scherzo melodico in sol minore per violino, viola e basso (interpreti Enrico Gramigna, Giulia Arnaboldi, Ferdinando Sestito). Subito dopo il Divertimento in la minore per violino, viola e violoncello di Franz J. Haydn (1732 -1809), sommo compositore, molto ammirato da Verdi che teneva in studio molte sue partiture (interpretato da Giovanni Pedrazzoli,  Marco Calderara, Ferdinando Sestito). I due brani che concludono il programma sono il Trio in re maggiore per violino, viola e violoncello di Ignazio Raimondi (1735-1813), affidato a Enrico Gramigna, Giulia Arnaboldi, Antonio Braidi e il Quartetto in mi minore per due violini, viola e violoncello di Alessandro Rolla (1757-1841), con Aki Takahashi, Giovanni Pedrazzoli, Marco Calderara, Antonio Braidi.

L’elenco degli appuntamenti è disponibile sul sito www.fondazionetoscanini.it, e presso la Basilica della Steccata, lo IAT di Piazza Garibaldi e tutti i punti informativi della città. I posti non sono prenotabili. Ulteriori informazioni possono essere richieste telefonando o scrivendo alla Fondazione Toscanini (0521-391372 oppure 0521-391339, biglietteria@fondazionetoscanini.it).

Lascia un commento