Nikolai Maletskov è il vincitore del “Premio Nazionale delle Arti” 2019 – Sezione Musica Antica

Spread the love


Nikolai Maletskov, clavicembalista russo

Nikolai Maletskov è il vincitore del 
“Premio Nazionale delle Arti” 2019 – Sezione Musica Antica

È Nikolai Maletskov, clavicembalista russo di 27 anni, studente del Conservatorio di Brescia con la prof.ssa Giovanna Fabiana, il vincitore del “Premio Nazionale delle Arti 2019” – Sezione Musica Antica, tenutosi nel Conservatorio di Musica “Arrigo Boito” di Parma dal 15 al 17 luglio. Menzione speciale al Duo Ars Arcanum formato da Davide Medas (violino barocco, 21 anni) e Francesco Monica (clavicembalo, 23 anni), entrambi studenti del Conservatorio di Parma rispettivamente con i proff. Alessandro Ciccolini e Francesco Baroni. Altra menzione speciale per il duo di viole da gamba formato da Martina Baratella e Filippo Lion, studenti del Conservatorio di Castelfranco Veneto con il prof. Paolo Zuccheri. A decretare i vincitori del concorso bandito dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, è stata una giuria presieduta da Ashley Solomon (direttore del Dipartimento di Musica Antica del Royal College of Music di Londra e concertista di fama internazionale) e composta da Susanne Scholz (violinista barocca e docente della Kunstuniversität di Graz) e Jean Marc Aymes (clavicembalista e docente del Conservatoire National Supérieur de Musique et de Danse di Lione). Hanno partecipato alle selezioni ventitré ragazzi provenienti da diversi Conservatori italiani (Brescia, Palermo, Padova, Parma, Vicenza, Castelfranco Veneto, Novara), sia in qualità solisti che in ensemble.

Il clavicembalista Nikolai Maletskov sarà invitato a tenere quattro concerti nell’ambito della stagione “I Concerti del Boito” – organizzata dal Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma –, del Festival Internazionale della Musica Antica di Urbino, del festival Mars en Baroque di Marsiglia (Francia) e del Festival Anima Mea di Bari.

I due ensemble che hanno meritato la menzione speciale saranno invitati a tenere un concerto nell’ambito della stagione “Barocco in San Rocco”, organizzata dal Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma.

Lascia un commento