PROSEGUONO I CONCERTI DELLA TOSCANINI AL PARCO DELLA MUSICA

Spread the love

PROSEGUONO I CONCERTI DELLA TOSCANINI AL PARCO DELLA MUSICA 

Cambiano la location e l’ora d’inizio. Si terranno alle 21.30 nello spazio antistante l’ingresso del CPM Toscanini

Domenica 30 giugno il Quintetto di Ottoni della Toscanini

Domenica 30 giugno si terrà il secondo appuntamento della rassegna #Inascolto, Virtuosismi d’estate al Parco, che la Toscanini ha organizzato negli spazi del Parco Eridania. Cambiano però location dei concerti e orario d’inizio rispetto a quanto precedentemente annunciato. L’ondata d’intenso caldo e la indisponibilità delle Tettoie Liberty hanno convinto gli organizzatori a spostare di pochi metri il luogo dei concerti. Si sposteranno infatti nello spazio antistante l’ingresso del CPM Toscanini, sede della Fondazione e avranno tutti inizio alle ore 21.30. I concerti, che nascono dalla volontà de La Toscanini di valorizzare il magnifico luogo e di offrire alla città una ulteriore occasione di svago senza rinunciare ad una chiara qualità artistica, si terranno così all’ombra della statua del Maestro e permetteranno, in caso di maltempo, un più facile trasferimento all’interno della Sala Gavazzeni.

Domenica 30 giugno alle ore 21.30 toccherà al Quintetto di Ottoni della Toscanini presentare musiche di Debussy, Sousa, Verdi, Rossini, Modugno in un vasto viaggio nel mondo della musica per fiati che si presta particolarmente per concerti all’aperto e che rinnova un genere da sempre popolarissimo presso grandi e piccini. I cinque formidabili strumentisti (Matteo Beschi, Marco Catelli trombe, Davide Bettani corno, Antonio Martelli trombone, Alessio Barberio tuba) presenteranno un affascinante programma che prende il nome di Wandering dreams e che va dal 1684 (anno di composizione da parte di un autore rimasto anonimo di Die Bankelsangerlieder ) al celeberrimo Adagio di Samuel Barber (tema del film Platoon) e a Tuxedo Junction di Paul Nagle. Tra di essi la Water Music Suite di Georg Friedrich Händel, la celebre Aria Largo al factotum da Il Barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, la Battaglia dal Galliard di Samuel Scheidt, brani tradizionali come la scozzese Amazing Grace e le Quattro canzoni popolari svizzere. In un programma del genere non potevano mancare brani di John Philip Sousa, the King of the March, il più grande autore di musiche per banda. Ne verrà presentata A Sousa Collection, selezione che comprende alcuni dei brani più famosi del celeberrimo creatore di Washington Post, Semper Fidelis e Star and Stripes Forever.

Le informazioni su tutti i concerti in programma possono essere richieste telefonando allo 0521/391339 o scrivendo a biglietteria@latoscanini.it.

 

Lascia un commento