Teatro Lirico, le parole di Paolo Savona: “Cagliari non rinunci a Mauro Meli”

Spread the love
Paolo Savona Presidente Consob

Professor Savona, capisco, senza condividere, la necessità di sostenere gli amici di sangue appartenenti al suo stesso segreto Club, arrivare, però, a falsificare i fatti significa che lei, mi auguro, sia totalmente disinformato sulle vicende del teatro italiano e in particolare sul Lirico di Cagliari, cosa contraria sarebbe troppo grave (in USA si avrebbe almeno l’empeachment). Da lei non me lo sarei aspettato. Eppure come economista dovrebbe ben conoscere i conti di bilancio e le comunicazioni della Corte dei Conti sull’operato negli anni del suo beniamino Meli. Dalla Scala di Milano, poi, che lei cita, come importante riferimento professionale, Meli fu cacciato da tutte le masse artistiche. Spero, a questo punto, che la sua attenzione e attività in Consob, sia più indipendente e meno faziosa. Sì, perché questo suo endorsement è preoccupante, se traslato nella organizzazione che lei presiede. Mi chiedo se queste dichiarazioni del Prof. Savona non meriterebbero una interrogazione parlamentare. LB

Da cagliaritano, il presidente Consob interviene sul caso


Paolo Savona, presidente della Consob, interviene sul caso del Teatro Lirico di Cagliari: “Come cittadino cagliaritano – dice in una dichiarazione – credo di aver diritto a esprimere un mio giudizio severo per il fatto che Mauro Meli non verrà confermato direttore artistico del Teatro lirico di Cagliari”.

E poi spiega il suo pensiero, con anche una richiesta: “La città rinuncia a un tecnico del settore tra i più preparati a livello internazionale, oltre che un sardo che si è conquistato il ruolo che gli viene riconosciuto presso le istituzioni musicali italiane più importanti, a cominciare dalla Scala di Milano. Chiedo al ministro Franceschini, come ho già fatto inutilmente con il ministro Bonisoli, di rimediare a questo grave errore che va commettendo il Comune di Cagliari”. Sabato 28 Settembre 2019
(Unioneonline/s.s.)

Fonte Link: unionesarda.it

Un pensiero riguardo “Teatro Lirico, le parole di Paolo Savona: “Cagliari non rinunci a Mauro Meli”

  1. Ottima nota Luigi. La situazione generale è al limite del comico, se non fosse tragica. Salvo Nastasi è ormai il RAS indiscusso della Cultura: ha preso il ruolo di Segretario Generale del Ministero dei Beni e Attività Culturali e di fatto sarà il ministro ombra.
    Arturo

Lascia un commento