Fabrizio Pezzuto: veramente Pizzarotti pensa di trasformare Parma in una terra di opportunità? Cosa sta facendo perché ciò avvenga?

Spread the love

Oggi il Sindaco di Parma annuncia che sostanzialmente la sua priorità è “trasformare Parma in una terra di opportunità”. La frase è molto bella e di sicuro effetto, peccato che si tratti di una facciata dietro la quale si cela una realtà ben diversa. Da tempo Parma non è più tra le priorità di un Sindaco che almeno da un anno a questa parte sembra essere più affaccendato a polemizzare con il Governo e a discettare di elezioni regionali ed europee con dichiarazioni alla stampa, passerelle in tv e incontri su e giù per il Paese.

 

Prova ne sia che in realtà i problemi di Parma restano sempre e immancabilmente irrisolti, se si esclude una manciata di conferenze stampa che annunciano cose che poi puntualmente non vengono realizzate. L’ultimo gravissimo esempio di quanto sto dicendo sono le interminabili code verificatesi per l’ingresso alla fiera Mecspe, code che sono arrivate a bloccare anche l’autostrada A1.

Quello dell’accesso ai nostri eventi fieristici non è certo un problema nuovo o imprevisto. Si tratta di una situazione direi quasi conclamata da almeno vent’anni se non di più. Ora è il caso che il Sindaco prenda atto di essere al governo della città da ormai sette anni, un tempo sufficiente per mettere in atto le necessarie contromisure.

 

E invece tutto quello che abbiamo potuto leggere è la solita uscita spot per dire che ci sono tantissimi progetti, tutti belli, tutti corretti, tutti ovviamente solo sulla carta visto che oggi ci viene detto che i tempi di realizzazione sono di almeno “2 o 3 anni”. Eppure, lo ripeto, non si tratta di novità: sono anni che si parla di una nuova corsia per via Europa e della ormai celebre bretella di collegamento con viale delle Esposizioni, per non parlare della necessità di agganciare in qualche modo il”treno” dell’alta velocità con fermate da incrementarsi in occasione di eventi fieristici o altro.

 

Il punto è che non si è fatto nulla e i soldi, quelli che comunque si è pensato di investire per la viabilità di Parma, sono stati destinati ad altro, penso ad esempio ai 2 milioni e mezzo (o più, ma non è dato saperlo) di euro  stanziati per la viabilità dell’aeroporto sempre più fantasma.

Che questa amministrazione, per motivi che non comprendo, fatichi a percepire che le nostre Fiere siano una risorsa importantissima per il territorio è ormai un fatto acclarato; che si trascurino i problemi di accessibilità ad eventi che sono di risonanza non solo nazionale, ma internazionale è un delitto che va proprio nella direzione opposta alla costruzione di quella “terra di opportunità” che il Sindaco dichiara di avere come primo obiettivo.

Fabrizio Pezzuto
(Parma Unita – Centristi)

Lascia un commento