La Meloni vuole cancellare il reddito di cittadinanza con un referendum

Spread the love
Giorgia Meloni

Giorgia Meloni contro il reddito di cittadinanza , l’ idea è quella di abolire il redditto con il referendum.

L’idea è stata di VITTORIO FELTRI,il direttore di libero, che ha proposto a Silvio Berlusconi il referendum per abolire il reddito di cittadinanza.
Al momento a raccogliere la richiesta è proprio Giorgia Meloni,che si sta dando da fare a raccogliere le firme il più possibile per l’ abolizione del reddito di cittadinanza. Questi discorsi mettono in agitazione un po’ tutti loro, per Vittorio Feltri ,il reddito andrebbe bene solo per le persone che hanno un lavoro in nero, ed hanno un bisogno economico. Mentre per Giorgia Meloni non va bene che il reddito finirà agli immigrati e i rom. (28 Ottobre 2019)
Fonte Link: mondodilink.it

*****
 Alessandro Cipolla

Giorgia Meloni contro “la follia del Reddito di Cittadinanza che andrà anche a rom e immigrati”. L’idea è quella di un referendum per abrogare la misura.

L’idea è stata di Vittorio Feltri, con il direttore di Libero che in un articolo ha rivolto una sorta di appello a Silvio Berlusconi, fresco di annuncio di candidatura alle elezioni europee, nel cercare di imbastire un referendum per abrogare il Reddito di Cittadinanza appena approvato dal Consiglio dei Ministri.

Al momento a raccogliere questa idea è però Giorgia Meloni, con la leader di Fratelli d’Italia che si è detta pronta a promuovere un referendum per abolire “la follia del Reddito di Cittadinanza”, iniziando già a costituire dei comitati per la raccolta delle firme.

La Meloni e il referendum sul Reddito di Cittadinanza

Non è passato neanche un giorno dall’approvazione del decreto contenente il Reddito di Cittadinanza e la Quota 100 che già si pensa a un referendum. Nel mirino però ci sarebbe soltanto la misura voluta dal Movimento 5 Stelle.

Suggeriamo a Silvio (Berlusconi n.d.r.) di raccogliere le firme per un referendum contro il Reddito di Cittadinanza”. Questa è stata la proposta lanciata dal direttore di Libero Vittorio Feltri.

Se Silvio Berlusconi ancora al momento tace, chi ha sposato subito questa causa è Giorgia Meloni, pronta a organizzare dei comitati per la raccolta delle firme necessarie per far partire il referendum.

Alla fine quello partorito dal governo grillo leghista è un pastrocchio – ha attaccato la leader di Fratelli d’Italia – che sarà una manna soprattutto per chi lavora in nero e solo in minima parte sarà destinato alle persone oneste in difficoltà”.

Non piace poi alla Meloni il fatto che il Reddito di Cittadinanza “lo prenderanno gli immigrati, così come la quasi totalità dei 170 mila rom, italiani o stranieri, residenti in Italia”. Il testo infatti prevede che l’assegno possa essere percepito anche chi da almeno dieci anni è nel nostro paese.

Fratelli d’Italia raccoglie l’appello del direttore di Libero Quotidiano – ha continuato Giorgia Meloni – siamo pronti a promuovere un referendum per abrogare, in tutto o in parte, la follia del Reddito di Cittadinanza”.

Con la Lega anche se molto scettica che comunque ha dato il suo via libera al provvedimento, Fratelli d’Italia si schiera ora a favore di un referendum abrogativo. Aspettando di capire la posizione di Forza Italia, si potrebbe creare quindi un nuovo solco nel centrodestra. (18 Gennaio 2019) 
Fonte Link: money.it

Lascia un commento