C’E’ FRITTATA E FRITTATA

Vegacibus, vegacibus.it
Spread the love

(Veganitalia.com) Si ispira alla farinata ligure, che però si cuoce al forno; la frittata di ceci, invece, viene cotta in padella e conserva la stessa forma rotonda dell’originale.
Il sapore è buono e nuovo: ha un gusto suo particolare… come i ceci, ma meglio dei ceci. Con le patate, poi, è la fine del mondo!

La ricetta di base prevede l’impiego di farina di ceci e poco più: si amalgama con acqua sufficiente a formare una pastella fluida, si aggiungono aromi a scelta (almeno sale e pepe) e un filo d’olio e, dopo un tempo di riposo di un’ora, si cuoce in padella su entrambi i lati, come una crepe.
Ho provato moltissime varianti di questo piatto: si può mescolare alla farina di ceci anche quella di farro, integrale, per avere un sapore più ricco e rustico; aggiungendo invece farina di mais, la frittata risulterà molto morbida e delicata.
Al composto si possono aggiungere anche delle verdure: una mia affezionata lettrice mi ha girato una ricetta da realizzarsi con farina di ceci, vino bianco, succo di limone, erba cipollina, sale, pepe, e carote cotte a vapore tagliate a tocchetti.
Io ho provato una versione con cipolla, patata e zucchina tagliate a pezzettini e ben rosolate; un’altra ancora con i fagiolini lessati e spezzettati, ma la mia preferita in assoluto è la frittata di patate.

Ingredienti per 2 persone: 100g di farina di ceci, un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, sale, acqua. q.b.
Incorporate alla farina di ceci una quantità d’acqua tale da ottenere una pastella diluita, simile a quella delle crepes. Aggiungete del sale, mescolate con una frusta per eliminare i grumi e fate riposare per un’ora.
Sbucciate e tagliate a dadi delle patate, friggetele in una padella piuttosto capiente (per farle restare croccanti, salatele a fine cottura), e quando saranno pronte versatevi sopra la pastella. Dorate bene il fondo e poi giratela per farla cuocere uniformemente.
Per dare colore, si può aggiungere una punta di cucchiaino di curcuma oppure della salsa di pomodoro.
Per rendere la frittata più croccante, si può impastare la farina con acqua minerale frizzante oppure un goccio di birra (accertandovi che sia vegan).

[vera ferraiuolo – http://veruccia.blogspot.com]

Lascia un commento