Uno su 8 degli inglesi ha detto addio a carne e pesce

Spread the love

Beatrice Montini

Anche se forse in Europa la patria della scelta vegan (e anche vegetariana) è Berlino, arriva dalla Gran Bretagna la notizia di una svolta “verde” che ha preso piede negli ultimi anni. Secondo un sondaggio di Mintel il 12% dei britannici ha scelto una dieta vegana o vegetariana. Percentuale che sale al 20% tra i giovani di età compresa tra i 16 e i 24 anni. Molti altri milioni di inglesi, ci dicono ancora i ricercatori, sono invece “flexetariani”, ovvero “tendono” ad una dieta “veg” ma continuano saltuariamente a mangiare carne, pesce e latticini.

In fondo non c’è da meravigliarsi: la Vegetarian Society britannica è  l’istituzione vegetariana più antica al mondo, a cui si attribuisce la creazione del termine “vegetarian” attorno al 1850 (prima si parlava di dieta pitagorica), e anche la più attiva nel diffondere la filosofia veg. E anche la Vegan Society  è nata  in Gran Bretagna nel 1944. Senza contare le innumerevoli star anglosassoni che da anni cercano di sensibilizzare fan e non su un’alimentazione più etica: da Paul McCartney a Morrisey.

Secondo gli analisti la scelta veg ha anche aperto nuove prospettive di business. Il mercato dei prodotti alternativi alla carne è stato di circa 625 milioni di sterline nel 2013 e la cifra supererà i 650 milioni nei prossimi 12 mesi. Mintel stima inoltre che il 12% di tutti i nuovi prodotti alimentari lanciati in Gran Bretagna quest’anno hanno un etichetta che li classifica come  ”adatti ai vegetariani”: erano solo il 6% nel 2009.  In particolar modo, pare, che sia il settore dei dolci quello in cui la richiesta di bandire i prodotti di origine animale sia più forte (quindi niente uova, latte, burro, miele). Anche in Italia la rivoluzione “vegetale” partirà da un bombolone?

@colpodisole

Fonte link: http://veggoanchio.corriere.it/2014/10/08/agli-inglesi-piace-veg-uno-su-8-ha-detto-addio-a-carne-e-pesce/

Lascia un commento