Marchetti (Ynap), talenti cercasi: “Ci servono competenze per crescere nel digitale”

Il re dell’e-commerce di lusso è spesso costretto a cercare personale negli Usa. In Italia, mancano figure formate per soddisfare le aziende che hanno bisogno di professioni digitali. Da noi le donne guadagnano il 14% in più degli uomini. L’interesse di Alibaba per Yoox Net à Porter? “Non commento”

di SARA BENNEWITZ

MILANO – Da mesi si parla di un interesse del colosso mondiale dell’e-commerce cinese Alibaba, per l’italiana Ynap, ma Federico Marchetti non ama commentare i rumors di mercato. Che il leader dell’e-commerce di lusso, sia delle collezioni attuali con Net-à-Porter e Mr Porter, sia di quelle passate con Yoox e The Outnet, sia al centro dell’interesse di molti è un fatto, ma Marchetti va avanti per la sua strada. Ora cerca nuovi talenti da assumere con cui arricchire l’azienda che ha fondato 18 anni fa e ha appena siglato un accordo con WhatsApp.

Quindi di Alibaba non parla?
Non posso commentare.

Allora parliamo di Lusso. Tutta l’industria si sta convertendo al digitale. Voi che siete da sempre nel settore a cosa state pensando?
Quando ho cominciato nel 1999 a voler vendere lusso via Internet, era un terreno inesplorato. E noi sia con Yoox che con Net-à-Porter, siamo stati il partner tecnologico di moltissimi marchi del lusso che iniziavano ad affacciarsi sul canale web. Li abbiamo accompagnati per mano, oggi tutti i capo azienda del settore mettono il web tra le loro priorità, per noi questo è un riconoscimento importante e il presupposto per continuare a lavorare e a migliorare le nostre piattaforme e i nostri servizi.

Offerte di lavoro a Parma

Cercasi autista scuolabus e autista gran turismo
Sailing tour srl – Parma, Emilia-Romagna
€1,000 al mese
Passione, amore per i bambini e la voglia di sorridere.

Offerte di lavoro a Parma

MAGAZZINIERE CATEGORIA PROTETTA
Lavoropiù SpA – Parma, Emilia-Romagna
Il presente annuncio è rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le et e tutte le nazionalit , ai sensi dei…
http://it.indeed.com/rc/clk?jk=efcaa2b93acc58e8&from=jarecjobs&tk=1b5sc7aif1daf85j&alid=57075cd80cf2f1974fd7c4d6

ADDETTI AL CONFEZIONAMENTO
Synergie Italia – Parma, Emilia-Romagna
Luogo di Lavoro:. Il candidato ideale si presenta con i seguenti requisiti. Synergie Italia Spa, filiale di PARMA, cerca per clienti operanti nel settore vetro…
Synergie Italia – 19 dic
http://it.indeed.com/rc/clk?jk=31e2c9f7ec1f2e9d&from=jarecjobs&tk=1b5sc7aif1daf85j&alid=57075cd80cf2f1974fd7c4d6

operatore di magazzino
Randstad – Torrile, Emilia-Romagna
Gli annunci di lavoro si intendono rivolti ad ambo i sessi. Uso transpallet e carrelli elevatori frontali e verticali (h max 9 metri), predispozione al lavoro…
Randstad – 29 dic

Trovare lavoro a Londra: i 5 lavori a cui puntare

Dai lavori più prestigiosi a quelli alla portata di tutti, chi vuole trovare impiego nella splendida capitale britannica ha davvero tante possibilità.

5. Tata e ragazza/o alla pari
Potrà sembrare sorprendente ma la richiesta di baby sitter di lingua italiana è piuttosto elevata. Lavorare come tata o ragazza/o alla pari è un’ottima scelta che permette spesso di avere vitto e alloggio presso le famiglie ospitanti e anche una piccola paga. È il lavoro ideale per chi vuole migliorare l’inglese o si trova a Londra per motivi di studio.

4. Lavorare in azienda
Londra è decisamente tra le capitali europee della finanza. Ci sono moltissime aziende piccole e grandi dove chi ha fatto studi nel campo dell’economia può aspirare a stipendi soddisfacenti e possibilità di carriera interessanti. Purtroppo però la selezione è dura, gli orari di lavoro molto pesanti e in molti casi bisogna prima frequentare degli stage lunghi anche parecchi mesi.

3. Addetti alla vendita
Un talento molto apprezzato dai londinesi è la cosiddetta commercial awareness, la capacità di vendere, di concludere affari. Chi è in possesso di questa abilità può puntare senz’altro al lavoro di commesso in uno della miriade di negozi che popolano la città. La richiesta è molto alta, ma più ci si avvicina al centro più sono le competenze necessarie per essere assunti. Conoscere bene le lingue è un plus, i negozi rinomati hanno clienti di ogni nazionalità, allo stesso modo lo sono l’affabilità, la capacità di comunicare e l’abilità nell’essere persuasivi senza risultare molesti.

il Regno Unito cerca 40 mila baristi. Ma rischia di non trovarli

Secondo uno studio pubblicato dal Times nelle caffetterie all’italiana aumenterà la richiesta di personale. Ma con i limiti all’immigrazione sarà più difficile trovare i lavoratori

dal nostro corrispondente ENRICO FRANCESCHINI

LONDRA – Cercasi 40 mila baristi in Inghilterra. Problema: forse non si troveranno, a causa della Brexit. È più o meno questo il numero dei posti di lavoro di cui avrà bisogno il crescente settore delle caffetterie all’italiana, catene di coffe-shop come Starbucks, Caffè Nero e Costa, per continuare a espandersi nei prossimi sei anni, secondo quando prevede uno studio pubblicato stamane dal Times di Londra. Ma c’è il rischio che, per i limiti all’immigrazione che saranno posti dall’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, non ci saranno abbastanza domande per rispondere all’offerta. In sostanza, un deficit di baristi e addetti alla preparazione di caffè, “latte” (come qui chiamano, abbreviandolo, il popolarissimo latte macchiato) e cappuccini, minaccia l’industria della colazione Italian style, che ha ormai soppiantato da tempo il tradizionale English breakfast, perlomeno nei locali pubblici. 

La maggior parte dei quali sono europei, per lo più giovani al di sotto dei 30 anni e spesso italiani, un po’ perché le caffetterie sono il primo datore di lavoro a cui si rivolgono i nostri connazionali ventenni, un po’ perché li si associa inconsciamente alla cultura del caffè espresso. Se la scure della Brexit fermerà l’immigrazione dai paesi della Ue, dunque, i caffè all’italiana della capitale britannica potrebbero rimanere presto a corto di baristi in grado di prepararlo, il caffè.

Offerte di lavoro INDEED

MAGAZZINIERE CATEGORIA PROTETTA
Lavoropiù SpA – Parma, Emilia-Romagna
Il presente annuncio è rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le et e tutte le nazionalit , ai sensi dei…
http://it.indeed.com/rc/clk?jk=efcaa2b93acc58e8&from=jarecjobs&tk=1b5sc7aif1daf85j&alid=57075cd80cf2f1974fd7c4d6

ADDETTI AL CONFEZIONAMENTO
Synergie Italia – Parma, Emilia-Romagna
Luogo di Lavoro:. Il candidato ideale si presenta con i seguenti requisiti. Synergie Italia Spa, filiale di PARMA, cerca per clienti operanti nel settore vetro…
Synergie Italia – 19 dic
http://it.indeed.com/rc/clk?jk=31e2c9f7ec1f2e9d&from=jarecjobs&tk=1b5sc7aif1daf85j&alid=57075cd80cf2f1974fd7c4d6

operatore di magazzino
Randstad – Torrile, Emilia-Romagna
Gli annunci di lavoro si intendono rivolti ad ambo i sessi. Uso transpallet e carrelli elevatori frontali e verticali (h max 9 metri), predispozione al lavoro…
Randstad – 29 dic

Il taglio degli incentivi ferma le assunzioni “stabili”: giù del 33,7%

Crolla il saldo tra cessazioni e contratti a tempo indeterminato: sono 76mila in sette mesi, l’83,5% in meno rispetto al 2015. Pesa il taglio agli incentivi fiscali. Cresce ancora la vendita di voucher per il lavoro occasionale

MILANO – Battuta d’arresto per le assunzioni nei primi sette mesi dell’anno. Il taglio degli incentivi fiscali ha ridotto i nuovi contratti a tempo indeterminato del 33,7% rispetto allo stesso periodo del 2015. L’Inps ha inoltre rilevato che il saldo tra assunzioni stabili e cessazioni (licenziati o andati in pensione) è positivo ma è crollato dell’83,5% a 76mila unità. In aumento, invece, la vendita di voucher destinati al pagamento delle prestazioni di lavoro accessorio, del valore nominale di 10 euro: sono stati 84,3 milioni, con un incremento, rispetto al 2015, del 36,2%.

Tra gennaio e luglio le assunzioni complessive (stabili, determinati etc) sono state 3.428.000 – compresi i 408mila lavoratori stagionali – con una contrazione del 10% rispetto al 2015. Il dato è fortemento influenzato dal crollo dei nuovi contratti a tempo indeterminato, scesi del 33,7% (379mila in meno): d’altra parte lo scorso anno le imprese potevano beneficiare dell’abbattimento integrale dei contributi a carico del datore di lavoro per tre anni. Da gennaio, invece, la decontribuzione è calata a 3.250 euro l’anno. A dimostrazione che più del Jobs Act che garantisce maggior flessibilità in uscita, erano proprio gli incentivi fiscali a sostenere la ripresa del mercato del lavoro.

PROPOSTE DI LAVORO

olavoro – Parma, Emilia-Romagna
Parma@obiettivolavoro.it il presente annuncio è rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91, e a persone di tutte le eta e tutte le…
Bakeky – 26 giu

Proposte di lavoro Indeed per Starswiss Sa

STARSWISS SA – Novara, Piemonte
Si coordina attivamente con il Resident Manager al controllo della qualit offerta in villaggio, assistendo con disponibilit l’ospite a 360 gradi….
Bakeca – 18 giu
STARSWISS SA – Firenze, Toscana
Siamo una societ giovane e dinamica che si occupa di selezionare il personale per Villaggi Turistici in tutto il mondo!…
Bakeca – 15 giu

Anas-Fs, matrimonio entro un anno nel segno del rilancio e “senza esuberi”

Per il 2017 potrebbe aprirsi il nuovo percorso per le due aziende pubbliche. Le strade restano il core business con più investimenti sulla rete ordinaria

di LUCIO CILLIS

ROMA – Fusione all’orizzonte tra Anas e Ferrovie. Un matrimonio che avverrà entro un anno (l’ok per l’estate) e che non porterà, almeno secondo il numero uno di Anas Gianni Vittorio Armani, “ad alcun esubero tra i dipendenti”. Anzi, nel piano industriale annunciato oggi, sono presenti per la prima volta da dieci anni anche “assunzioni per circa mille persone”. Di queste 900 andranno a rafforzare il personale di servizio e altre 100 saranno immesse nel settore tecnico, progettazione e direzione lavori.