22 maggio Santa Rita da Cascia

[caption id="attachment_59339" align="alignnone" width="202"] Santa Rita da Cascia[/caption] Santa Rita da Cascia Protettrice di:casi disperati e apparentemente impossibili, donne maritate infelicemente, serigrafi Sito ufficiale:www.santaritadacascia.org Nacque Rita a Rocca Porena, paesello nei pressi di Cascia nell'Umbria, l'anno 1363. Sotto la vigile cura dei genitori la bimba cresceva giudiziosa e pia, come un fiore di…

Commento al Vangelo di Padre Enzo Bianchi: “Amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi”

[caption id="attachment_59240" align="alignnone" width="300"] Jacopo Robusti detto Tintoretto[/caption] 19 maggio 2019 V domenica di PasquaGv 13,31-33a.34-35di ENZO BIANCHI  In quel tempo, quando Giuda fu uscito [dal cenacolo], Gesù disse: «Ora il Figlio dell'uomo è stato glorificato, e Dio è stato glorificato in lui. 32Se Dio è stato glorificato in lui, anche…

Padre Enzo Bianchi: Il futuro della chiesa è nella sinodalità

[caption id="attachment_59039" align="alignnone" width="244"] Chiesa Sinodale[/caption] di Enzo Bianchi Papa Francesco, in modo autorevole e con grande frequenza, parla della necessità di vivere la sinodalità nella chiesa di oggi. A suo avviso, vivere e instaurare la sinodalità nella chiesa non è solo l’urgenza maggiore, ma proprio dalla pratica della sinodalità…

primo maggio, San Giuseppe Protettore di carpentieri, economi, falegnami, lavoratori, moribondi, padri, procutarori legali

[caption id="attachment_58628" align="alignnone" width="200"] San Giuseppe[/caption] Nel Vangelo S. Giuseppe viene chiamato fabbro. Quando i Nazaretani udirono Gesù insegnare nella loro sinagoga, dissero di lui: « Non è Egli il figlio del legnaiuolo? ». E altra volta con stupore e disprezzo: « Non è costui il falegname? ».  Nessun dubbio…

Commento al Vangelo di padre Enzo Bianchi: L’amore fedele del Risorto

[caption id="attachment_58549" align="alignnone" width="300"] Jacopo Robusti detto Tintoretto, Due apostoli, tardo XVI secolo, olio su tela, Collezione Barnes, Philadelphia, Stati Uniti.[/caption] II domenica di Pasqua Gv 20,19-31 di ENZO BIANCHI  19La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i…

Riflessioni di Don Umberto Cocconi sulla Pasqua: È lo stupore che può far rotolare via la pietra che sigilla il nostro cuore, per far emergere ciò che è nascosto, ciò che è stupendo.

Don Umberto Cocconi Il primo giorno dopo il sabato, di buon mattino, si recarono alla tomba, portando con sé gli aromi che avevano preparato. Trovarono la pietra rotolata via dal sepolcro; ma, entrate, non trovarono il corpo del Signore Gesù. Mentre si domandavano che senso avesse tutto questo, ecco due…