LA SHOAH E LE DONNE

(blog.libero.it/stelladnz/2153583.html) Indubbiamente la vita nei lager per le donne ebbe connotazioni diverse rispetto agli uomini.. "L'obiettivo dei nazisti era cancellare dal mondo gli ebrei, uomini o donne che fossero, e tutti, nell'indicibile orrore dello sterminio, seguirono lo stesso percorso di fame, sfruttamento e morte. Tuttavia per le donne, generatrici di…

LA GIOBIA

(varesenews.it) La Giöbia che oggi, ultimo giovedì di gennaio, si andrà a bruciare in piazze e cortili di Busto, ha alle spalle una storia antichissima. La sua è una vicenda talmente antica che anche andare a cercarne le prime testimonianze scritte serve a poco: è stata per millenni un'abitudine ritualizzata…

VELIA

E' nota in tutto il mondo come “La Fanciulla Velca”. Il suo squisito ritratto è considerato uno dei capolavori dell’arte antica ed è il frammento più “classico” di tutta la pittura funeraria etrusca. Si chiamava Velia, Velia Spurinna. Era nipote di Velthur il Grande, che aveva comandato due eserciti etruschi…

LUCREZIA

Lucrezia non era un’etrusca, ma una virtuosa donna romana. Però sposò un Tarquinio e da un altro Tarquinio fu violentata. Non sopportò l’oltraggio, si uccise e il suo suicidio provocò la cacciata del Superbo da Roma, la fine della monarchia e la nascita della repubblica. Nel sesto secolo a.C., splendido…

TULLIA

Tullia, figlia del sesto re di Roma, era una vera etrusca. Per sangue, perché nipote di Tanaquilla e di Tarquinio Prisco; per diritto, perché sposò il più superbo dei Tarquinii; per temperamento, perché ambiziosa e determinata. Era così sfrenatamente assetata di potere che viene ricordata come uno dei personaggi più…

RUMLUA

Rumlua, Roma per i Latini, della stirpe di Priamo re di Troia, era nipote di Ercole e sorella di Tirreno, l’eroe che dette agli Etruschi il nome di Tirreni con il quale furono conosciuti per terra e per mare, e di Tarchon, il leggendario fondatore della sacra Tarchna (Tarquinia) che…

LE DONNE ETRUSCHE

Erano belle, enigmatiche, potenti e consapevoli. Per incontrarle si deve venire a Tarquinia. Bisogna poi incamminarsi nei campi che guardano il mare, superare ciuffi di rose di macchia, di asfodeli e di ginestra; infine scendere i gradini delle tombe della grande necropoli. Qui esse appaiono dipinte a freschi colori, riemergendo…

LETTERE DI SCOTT DAL POLO

Rese pubbliche le missive dell'esploratore alla moglie Kathleen scritte 95 anni fa durante la sfortunata spedizione al Polo Sud"Abbiamo deciso di non ucciderci, ma di lottare fino alla fine per arrivare alla base"(Repubblica.it) LONDRA - "Alla mia vedova, carissimo tesoro abbiamo grossi problemi e dubito che ce la faremo. Nelle…

FEDERICO II E LA CITTA’ DI VITTORIA

Di Federico II, fra Salimbene disse: “fu uomo pestifero e maledetto, scismatico, eretico,ed epicureo…Tuttavia si deve sapere che non fu crudele come Ezzelino da Romano…Si deve anche sapere che fu uomo piacevole e divertente.” Fu apostrofato il dragone e l’Anticristo. Le sue eccentricità, le ostentazioni, il farsi accompagnare da serragli…