Cesi in fallimento, presidio dei dipendenti nella sede di Imola

I lavoratori scoprono che il colosso delle costruzioni è stato messo in liquidazione coatta amministrativa. I sindacati: “Clima tesissimo”

MARCO BETTAZZI

La Cesi è stata messa in liquidazione coatta amministrativa, l’equivalente del fallimento per le cooperative. Il colosso imolese delle costruzioni, con 400 lavoratori e debiti per 375 milioni di euro con le banche, viveva da tempo una situazione economicamente difficile, con più di mille fornitori che chiedevano di essere pagati e almeno un’istanza di fallimento da parte di uno di loro. Ma ora tutto risulta superato, e si registrano attimi di tensione a Imola dove i lavoratori stanno presidiando la sede, dove è presente il presidente Marco Lama.

“Poesia e natura nel Parco”

Centro Culturale L’Ortica

Via Paradiso, 4 – 47121 Forlì

Tel. 0543/092569/704627/402300

 INVITO AI POETI E SCRITTORI

20ª EDIZIONE 2010 "POESIA E NATURA NEL Parco"

 sul tema

 "…GLI ALBERI E LE FORESTE CHE STANNO AI LORO POSTI…"

 (da un Canto Sioux Teton)

 Il Centro Culturale L’ORTICA di Forlì, in collaborazione con il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi M.te Falterona-Campigna e Coop Adriatica, promuove la 20ª edizione 2010 della manifestazione dedicata a:

"Poesia e natura nel Parco"

per la salvaguardia della natura attraverso la mediazione della creatività artistica e letteraria per il rispetto di un ambiente a misura d’uomo.

Il tema proposto per questa edizione è: "…Gli alberi e le foreste che stanno ai loro posti…" ed è rivolto a tutti i poeti e scrittori delle Regioni: Emilia-Romagna, Toscana, Marche confinanti con l’area del Parco Tosco-Romagnolo. Gli autori possono inviare i loro lavori letterari osservando il seguente

REGOLAMENTO:

A)    POESIA: inviare due o tre poesie, massimo 20 versi per ogni testo;

B)     PROSA: inviare uno o due brevi testi, max 25 righe l’uno.

Ecomondo premia il progetto “Raee in carcere” di Forlì

Il laboratorio per il reinserimento sociale dei detenuti attraverso il recupero dei rifiuti elettrici ed elettronici ha vinto il premio Cooperambiente

Il progetto "Raee in carcere" realizzato a Forlì ha ottenuto un prestigioso riconoscimento a Ecomondo. La cooperativa Gulliver ha infatti vinto il premio nazionale Cooperambiente nella sezione "cooperare" con il progetto realizzato grazie alla collaborazione del Provveditorato regionale dell’amministrazione penitenziaria e direzione della Casa Circondariale di Forlì, del consorzio Ecolight -consorzio di produttori per la gestione dei raee-, Gruppo Hera, Centro Servizi Raee, agenzia di formazione Techne, Regione Emilia Romagna, Provincia di Forlì-Cesena e Comune di Forlì, Direzione provinciale del Lavoro, Cclg spa, Cna, Legacoop e Confcooperative.
Il progetto è stato ritenuto la migliore pratica ambientale capace di introdurre innovazione di mercato e nuove forme di collaborazione finalizzate alla riduzione dei consumi e all’uso di fonti rinnovabili, fornendo anche risposte ai bisogni dei consumatori.

RENATO TURCI – Poesie e testimonianze

Sabato 10 ottobre, ore 17,15, presso la Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana, Via Bufalini 1, Cesena, presentazione del libro:
«RENATO TURCI – Poesie e testimonianze,
a cura di Davide Argnani e Raffaele Ferrario . Prefazione  di Pietro Civitareale» (FoschiEditore, Forlì 2009, pag. 260, € 13,00).

L’incontro culturale è organizzato dal Comune di Cesena – Assessorato alla Cultura in collaborazione con la direzione della Biblioteca Malatestiana e Foschi Editore di Forlì e si svolgerà secondo il seguente programma: "Gli ottant’anni di Renato Turci", video-intervista a cura delle Edizioni Multimediali Il Vicolo di Cesena (regia di Marisa Zattini). Seguiranno gli interventi di Daniele Gualdi, Assessore alla Cultura Comune di Cesena, Massimo Foschi  per la FoschiEditore editrice del libro, e a seguire interventi di: Davide Argnani e Raffaele Ferrario, curatori dell’opera con una relazione critica di Paolo Turroni nonché moderatore del convegno. A testimonianza contributi di  Luigi Riceputi, Pier Giovanni Fabbri e Lilia Turci. A conclusione, con intermezzi musicali del noto musicista Michelangelo Severi, recital di Gian Franco Fabbri, Raffaele Ferrario e Paolo Turroni, i quali leggeranno poesie dalle cinque raccolte inedite di Turci contenute nel libro.

“POESIA E NATURA NEL PARCO” 19a EDIZIONE 2009

Centro Culturale L’ORTICA
PARCO NAZIONALE Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna
COOP Adriatica – AGRITURISMO "IL PODERONE"

Forlì, 21 Settembre 2009

19a EDIZIONE 2009 "POESIA E NATURA NEL PARCO"

DOMENICA 27 SETTEMBRE  2009

in località     PODERONE DI CORNIOLO-CAMPIGNA (Agriturismo fra Corniolo e Campigna – Tel. 0543/980069)

Domenica 27 settembre, all’Agriturismo Il Poderose di Corniolo-Campigna, il Centro Culturale L’Ortica di Forlì, in collaborazione con il Parco Nazionale Foreste Casentinesi M.te Falterona e Campigna, Coop Adriatica Emilia-Romagna, organizza la 19a edizione della rassegna ‘Poesia e natura nel Parco’ sul tema "…e dall’irsuto bronco esce la rosa…" (dalla poesia Il Fiore di G. Pascoli), ossia "La terra non s’arrende alla violenza dell’uomo". Al convegno partecipano, con testimonianze e interventi:  Luigi Sacchini Presidente del Parco;  Gabriele Locatelli, Vice Presidente Parco; e l’addetto Responsabile Cultura del Comitato Soci di Coop Adriatica.

CONSULENTE RAPITO: TROVATO MORTO NEL FORLIVESE, 2 FERMI

(ANSA) – BOLOGNA, 5 GIU – Il corpo di Silvano Azzolini, l’ex agente di borsa rapito lunedì alle porte di Bologna, è stato ritrovato senza vita attorno alle 23 sull’Appennino forlivese. Secondo le prime testimonianze, era sotto terra con le mani legate, il viso gonfio, coperto da un sacco di plastica. I Ros e i Vigili del Fuoco lo hanno trovato in un bosco a Santa Maria in Castello, vicino al comune di Tredozio, a dieci metri dalla strada, dopo averlo cercato per più di due ore. A mettere gli inquirenti sulle tracce del cadavere sono state le indicazioni di due italiani, torchiati per tutto il giorno nel comando dei Carabinieri di Bologna. La svolta alle indagini è arrivata con il ritrovamento del furgone bianco utilizzato per il sequestro lunedì mattina, localizzato grazie alle immagini di alcune telecamere.

Le belle di Guido Cagnacci

<B>Le belle di Guido Cagnacci</B>


La morte di Cleopatra

Cleopatre, Lucrezie, Maddalene, ignude o discinte, sono la specialialità di Cagnacci, protagonista del naturalismo europeo del Seicento. Una grande mostra a Forlì celebra il romagnolo di Santarcangelo autore anche di grandi tele sacre fra Caravaggio e Reni

GOFFREDO SILVESTRI

(repubbluca.it) FORLI’ – Le donne, dipinte più o meno ignude o discinte, sono state la fortuna del romagnolo Guido Cagnacci. E alle donne, alle "mezze figure" in cui seni, spalle, visi, il corpo concreto e le emozioni di morte e di esaltazione mistica, sono immersi in una luce perlacea, è affidata la sua fortuna nella storia del naturalismo europeo del Seicento. E una donna, troppo in alto per lui secondo la società del tempo, è stata all’origine dello stravolgimento della carriera di Guido.

MANIFESTAZIONE CONTRO “LA FESTA DE BAGOIN”

Domenica 20 GENNAIO ’08 (dalle ore 10:00 alle 19:30 circa)

Domenica 20 gennaio a San Mauro Pascoli (FC) si tiene la disgustosa "Festa de bagoin". Fra lazzi e frizzi si consumerà l’ennesimo assassinio di quell’ animale sensibile e intelligentissimo che è il maiale, fatto a pezzi e mangiato per la gioia di tutti i presenti. Tutti meno noi, che saremo lì non certo per mangiarci il maiale quanto per rappresentarlo, per ricordare lui e i milioni di animali ammazzati ogni giorno per finire nei piatti: dalle 10 di mattina fino a sera presidieremo l’ingresso a Villa Torlonia, dove si terrà la festa, con video, volantini e megafono. Se stai male ogni volta che in autostrada vedi passare un camion carico di maiali, questa è l’occasione per far sentire la tua voce: la loro voce!!!

Per info: 328/3317203
info@animalliberation.it

clicca qui per i dettagli di questa vergognosa "festa"