Udienza in Tribunale a Parma del 31 Ottobre 2018: Processo Pellegrini contro Luigi Boschi

Sergio Pellegrini Luigi Boschi

Inizio udienza ore 10,30. Finito l’interrogatorio a Sergio Pellergrini, Luigi Boschi (difeso dall’avv. Giacomo Curzi) ha risposto alle domande dell’ avvocato di fiducia di Sergio Pellegrini  Michele Ambrosini; del PM e del Giudice, riservandosi comunque di depositare una propria memoria conclusiva, concordando di consegnarla poi alla fine dell’udienza odierna in modo che il Giudice ne potesse prendere visione anticipatamente, essendo un fascicolo con molti allegati.
Si è proceduto quindi a sentire tutti i testimoni convocati presenti nella lista testi a suo tempo depositata: 
Luigi Ferrari, Emanuele Buzi; Fabio Torrembini; Antonio Lubiani.
Coclusa l’udienza verso le ore 15, è stato concordato un rinvio per le conclusioni delle parti al 18 Gennaio 2019 ore 10,30. (Parma, 31/10/2018)

Luigi Boschi

Articoli correlati:

PELLEGRINI & MAGHENZANI: MENTIRE SEMPRE, ANCHE L’EVIDENZA!  Una sanzione ENPALS complessiva di  93.917,50 euro + 7.599 per diritti ed onorari + 207,20 di spese.

PS Cronaca di oggi in Tribunale: Sergio Pellegrini in Aula sotto giuramento ha dichiarato di “non aver mai ricevuto sanzioni ENPALS”.
E ha avuto il coraggio di querelarmi per diffamazione!

Le intimidatorie querele-vendetta di Sergio Pellegrini contro Luigi Boschi

Taci o ti querelo

Le initimidatorie querele-vendetta di Sergio Pellegrini e del suo avvocato Ambrosini

L’udienza del processo intentato da Sergio Pellegrini contro Luigi Boschi è stata rinviata al 31 ottobre 2018.
Ma  qual è lo scopo di Sergio Pellegrini con queste querele (due individuali DOC.PDF e una dell’avvocato Michele Ambrosini Doc.PDF), in cui si chiede addirittura il sequestro del mio socialblog? Non certo a fare chiarezza, né per amor della musica.

Il coraggio degli ex falsari del Regio di Parma non ha limiti

Sergio Pellegrini Luigi Boschi

il 25 gennaio 2018 ore 14 udienza a Parma del processo intentato da Sergio Pellegrini (ex OTR -Orchestra Teatro Regio di Parma srl) contro Luigi Boschi per diffamazione. L’eccelso clarinetto marpigiano (della città di Marpa – opera di Luigi Derlindati, edito da Derlo) ha pure chiesto in una querela integrativa il sequestro del socialblog luigiboschi.it
Il coraggio degli ex falsari del Regio non ha limiti! Ma il “fatto non sussiste”. Come a Torino per Erri De Luca spero che anche a Parma, il diritto di parola garantito dall’art.21 della Costituzione Italiana, prevalga sulle querele intimidatorie che non smentiscono i fatti avvenuti (scritti e documentati) all’interno del Teatro Regio negli anni di “Parma Capitale della Musica”Parma, 24 gennaio 2018
Luigi Boschi

Articoli correlati

Excursus tra ironia, satira, diffamazione con l’esempio di Pirandello

Edoardo Natale

Breve excursus tra ironia, satira, diffamazione con l’esempio di Pirandello

Parlare di satira, ironia e diffamazione in un solo articolo non è cosa facile. Cerchero? di farmi aiutare dagli esempi più noti che mi verranno in mente. L’autore che ha rappresentato al meglio questo spirito è stato Dario Fo con il suo tentativo di sfuggire alla censura e ai rischi di satira intesa già come atto diffamatorio con il suo grammelot. Questo strumento, nato sin dai tempi della Commedia dell’arte ha consentito di praticare il diritto al dissenso in modo da non essere perseguitato dal potere.

I Pellegriner (l’ OTR- Orchestra Teatro Regio srl in liquidazione- di Pellegrini e Maghenzani) perde la causa nei confronti della Fondazione Teatro Regio di Parma

Sergio Pellegrini

I Pellegriner, (l’ OTR- Orchestra Teatro Regio srl in liquidazione di Pellegrini e Maghenzani) perde la causa promossa nei confronti della Fondazione Teatro Regio di Parma. [DOC.SENTENZA PDF]
Erano stati chiesti danni al Regio per 3.670.000 euro, dopo aver abusato del nome nella ragione sociale per anni ed essersi arricchiti con il caporalato musicale e una convenzione irregolare secondo il Decreto legislativo 163/2006 denominato codice degli appalti. Cifra richiesta per danni in funzione del mancato utilizzo dell’orchestra in base alla Convenzione che, a loro dire, sarebbe stata rinnovata fino al 2015. Mi è sembrata fin da subito solo una chimera non praticabile in giurisprudenza; ma rientra nella loro avida cultura di esercizio del caporalato musicale; vedi anche le multe Enpals non versata (LINK)
La Sentenza è stata emessa dal competente Tribunale civile di Parma, dal magistrato dottoressa Vena Maria Pasqua Rita dove la causa era stata radicata fin dall’inizio, poi trasferita al Tribunale delle Imprese di Bologna, quindi ritornata a Parma per competenza di giudizio.

La querela di Sergio Pellegrini contro Luigi Boschi

Querela contro Luigi Boschi e richiesta di sequestro di questo giornale on line

ILLMO PROCURATORE DELLA REPUPPLICA

PRESSO lL TRIBUNALE DI PARMA

DENUNCIA-QUERELA

Io Sottoscritto SERGIO PELLEGRINI, nato il 25/10/1967 a Parma e ivi residente in via Barilli (C.F.PLLSRG67R25G337Y), attuale Presidente e Direttore artistico dell’Orchestra del Teatro Regio di Parma S.r.l. in liquidazione, dal 2006 sono vittima della condotta illecita posta in essere dal Sig. Luigi Boschi integrata da “atti persecutori”, e ancor prima diffamatori.

Più specificamente sono da anni destinatario di continui scritti denigratori pubblicati via web, quindi liberamente accessibili e consultabili da chiunque, a firma del Sìg. Luigi Boschi (All.1).

Pellegrini studi! In Italia ancora non c’è il pensiero unico. Nostalgia?

Pensiero Unico

Pene d’amore tradotte in querela con elucubrazioni di cyberstalking e diffamazione. Sergio Pellegrini, il clarinetto marpigiano, svolge una sbagliata lettura della partitura. Usa la Giustizia e il Tribunale solo per vendette personali a seguito della perdita del suo privilegio.

Lei sa Pellegrini che il sottoscritto ha sempre scritto la verità documentata su cosa si faceva con l’OTR (Orchestra Teatro Regio srl). Fin dai tempi del POE (Parma Opera Ensemble). Ho pure due memorie di Fabio Torrembini (risalgono fino al 1996) che prima o poi ne pubblicherò qualche stralcio. E se a Parma le indagini sono state svolte per conoscere i fatti, ebbene non so di cosa io possa essere imputato. Imputato per diritto di cronaca e satira? Abbiamo almeno la perizia di un letterato che valuti il mio testo? Le sue paturnie di cyberstalking riportate in querela sono ridicole! Giustamente nemmeno prese in considerazione dal PM.

Il procedimento intentato da Sergio Pellegrini contro Luigi Boschi presso il Tribunale di Parma, in udienza preliminare, torna al PM

All’udienza preliminare nel procedimento promosso da Sergio Pellegrini (ex presidete OTR), presente in aula con il suo legale Michele Ambrosini di Urbino, il Giudice Maria Cristina Sarli, ha accolto l’eccezione di vizio procedurale, presentato dal mio legale avv. Paolo Terbonati, ed ha rinviato gli atti al PM per il riesame del fascicolo.(Parma, 12/11/2015)

Luigi Boschi

Articoli correlati


Guido e Sergio Pellegrini e il commento del morto

Non ha nulla a che fare con la querela (LINK), ma costituisce senz’altro un episodio di rilievo nella dinamica culturale di Sergio Pellegrini, in cui rivela la sua trasparenza e coraggio personale e professionale. In stile “ufficiale e gentiluomo”.
Stanco di ricevere insulti e offese gratuite, da vigliacchi anonimi celati da nickname, nei commenti sul Regio, l’OTR, o la musica a Parma sul sito “parma.repubblica.it” senza che mai entrassero questi pavidi alfieri della vergogna di loro stessi nella smentita dei contenuti denunciati nei miei scritti, ma solo producendo offese uscendo pure dal tema trattato, soggetti che mascherano l’identità solo per l’offesa personale e una falsità oltre misura. A seguito di un commento pesante, rivolto anche alla mia famiglia originaria, in data 28 maggio 2013 sono andato alla polizia postale di Parma, presentando un esposto per conoscere l’ipocrita che si nascondeva dietro quel nickname “PINO”, ma in precedenza ve ne erano altri, come “Oslavio” a cui, invece avevo risposto direttamente sul mio blog (LINK).

La querela di Sergio Pellegrini (OTR) contro Luigiboschi.it approda all’udienza preliminare nel Tribunale di Parma

La querela di Sergio Pellegrini (OTR.orchestra Teatro Regio srl) contro Luigiboschi.it approda all’udienza preliminare nel Tribunale di Parma

Giovedì 12 novembre 2015 ore 11,45, presso il Tribunale di Parma si svolgerà l’udienza preliminare (Doc.PDF) nel procedimento intentato da Sergio Pellegrini a seguito di querela del medesimo, mediante l’avv. Michele Ambrosini di Urbino, presentata a dicembre 2012, contro Luigi Boschi e il suo giornale online.
Sergio Pellegrini è stato il Presidente della “Orchestra Teatro Regio srl”, dal 16/06/2012 in liquidazione (liquidatore Enrico Maghenzani), con sede a Carpi in via Aldo Moro 9/c presso lo Studio Soliani – Vignoli.  Produciamo la querela presentata da Pellegrini (DOC.PDF) e i link agli articoli contenenti le frasi oggetto di querela e del capo di imputazione:

LOVE STORY INFINITA TRA GAZZETTA DI PARMA E ORCHESTRA TEATRO REGIO
articolo del 23/10/2009

Pellegriner e Fondazione Teatro Regio di Parma in Tribunale

Mi corre l’obbligo di fare alcuni doverosi contrappunti a parmaquotidiano.info in merito all’articolo: “Orchestrali in Tribunale contro il Regio. Giudice stoppa la causa” (LINK)
Vi sono infatti, nel testo, descrizioni che lasciano dubbi e non fanno chiarezza sul percorso storico e dei soggetti di questa causa. Con questo mio breve intervento vorrei, se mi riesce, dirimere eventuali dubbi o fraintendimenti.
Di questa vicenda me ne sono occupato ampiamente a suo tempo (prendendomi pure la querela di Pellegrini) e ho difeso la scelta di Pizzarotti.
a) Non sono “gli ex orchestrali del Regio”, nessun orchestrale è mai stato assunto in Fondazione, ma bensì la causa è stata intentata dalla società “Orchestra Teatro Regio di Parma srl” (società in liquidazione dal16/06/2012, e lo stesso Enrico Maghenzani ne è il liquidatore).

DA SOLA PARMA NON CE LA FA. OCCORRONO NUOVE STRATEGIE, NUOVO PROGETTO ARTISTICO, ADEGUATE RISORSE, NUOVE PERSONE.

Contrappunti all’articolo di Mauro Balestrazzi

Non sono qui a difendere Carlo Fontana, né a lodarlo, ma a puntualizzare cose non condivisibili di Mauro Balestrazzi (farebbe bene a documentarsi, prima di scrivere, il giornalista della Gazzetta dello Sport, appassionato di musica classica e lirica, fratello maggiore di Gabriele Balestrazzi della Gazzetta di Parma) nel suo articolo su parma.repubblica.it: Teatro Regio cosa lascia Fontana, ora bando pubblico per successore”,
perché è manipolare la verità e seppellire la cosa “giusta”. E questo non è accettabile da uomo di cultura e dell’informazione.(link: http://parma.repubblica.it/cronaca/2014/07/21/news/teatro_regio_cosa_lascia_fontana_ora_bando_pubblico_per_il_successore-92051296/ )

Ferraris, Fontana, Pizzarotti il trittico Lirico del Regio di Parma

20/07/2014 ore 10,35 Ricevo questa e-mail dall’assessore Maria Laura Ferraris:
Guardi che il Parco della Musica è un progetto di questa amministrazione. Quindi nella sua visione un flop. Come non aver liquidato la Fondazione e chiuso il Regio. Nella sua cultura direttamente proporzionale alla volgarità e violenza dei suoi interventi l’incoerenza impera. a partire dai “tre olandesi” che ha decantato finchè non si è visto escluso da remunerate posizioni in Regio. Così almeno dice la città. Invii le comunicazioni a chi si iscrive al suo blog. Dovrebbe essere tutela di legge, almeno poterne uscire. 

20/07/2014 ore 19,56 Rispondo 

Assessore Ferraris,
comprendo la sua risposta risentita, per la mia richiesta delle sue dimissioni a seguito dei suoi flop. Lei dichiara una precisa linea politica e rivela “acutezza nel merito”, ma non scalfisce la mia posizione. Le ho trasmesso i miei scritti, come a molti componenti della Giunta e del Consiglio Comunale, perché lei fosse informata come Assessore. Sono un cittadino che ha tutti i diritti, per legge, senza la sua autorizzazione, di trasmetterle la sua visione, il suo pensiero. Lei ha il dovere istituzionale, non la facoltà di leggermi, e eventualmente incontrarmi.  Vista la sua richiesta, comunque, non mi crea fastidi cancellarla dalla mia mailing list. Lei scrive e fa riferimento a “cosa dice la città”, bene, sappia che in città si dice che lei sia l’amante del Sindaco e faccia ampio uso di xanax (psicofarmaco). Non le dico come era soprannominata confidenzialmente da Fontana. Questa la tengo per me.
Sono altresì al corrente della sua opinione su Carlo Fontana prima dell’incarico, espressa a artisti che la incontrarono per perorarne la nomina.

Rinviata a settembre 2015 la causa promossa da OTR nei confronti della Fondazione Regio di Parma

E’ stata rinviata a settembre 2015 la prima udienza della causa promossa dall’OTR (Orchestra Teatro Regio srl) nei confronti della fondazione Teatro Regio di Parma per 3.690.000 euro.
Il tribunale del lavoro ha dichiarato invece la nullità del ricorso di Giancarlo Liuzzi (braccio destro di Meli al Regio durante la sua sovrintendenza) nei confronti della Fondazione Teatro Regio e a rifondere 1000 euro per le spese processuali. (Parma, 13/03/2014)

Luigi Boschi 

Aggiornamento: Recentemente la causa è stata spostata al 21 settembre 2016. (16/04/2014) LB

articoli correlati