LA TOSCANINI APRE IL PARCO DELLA MUSICA A Cinque concerti

Spread the love
Le tettoie liberty nel parco dell’Auditorium Paganini

LA TOSCANINI APRE IL PARCO DELLA MUSICA 

Cinque concerti gratuiti sotto le tettoie liberty del Parco Eridania offerti alla città

Dopo il concerto dei Pentaclocks sabato 22 nell’ambito dell’anteprima di Parma 2020

altri quattro appuntamenti animeranno durante l’estate il grande polmone verde 

La Toscanini prosegue il suo nuovo cammino istituzionale con una assoluta novità e apre alla fruizione musicale dei cittadini anche il magnifico spazio verde ove essa ha sede, il Parco I Maggio che tutti conoscono come Eridania o ex-Eridania, presentando una rassegna di cinque concerti gratuiti che occuperanno il sabato pomeriggio o la domenica mattina sino alla fine del mese di luglio. Malgrado i molti spazi musicali che sorgono nel Parco e che costituiscono la sede della Fondazione o dei suoi concerti sinfonici, la scelta della Toscanini è di aprirsi ancor di più e di fare musica all’aperto. L’idea della rassegna, che porta il nome di #Inascolto, Virtuosismi d’estate al Parco, è quella di utilizzare le due grandi Tettoie Liberty che sorgevano in Piazza della Ghiaia e che sono state rimontate nel parco tra l’ingresso di Viale Barilla e il CPM Toscanini. Cinque concerti che nascono dalla volontà de La Toscanini di valorizzare il magnifico luogo e di offrire alla città una ulteriore occasione di svago senza rinunciare ad una chiara qualità artistica.

Anteprima di questa nuova serie l’attesissimo concerto La musica cambia di sabato 22 giugno alle 21.15 con i Penta-Clocks Ensemble guidato da Roger Catino, evento a cura de La Toscanini e Casa della Musica che si svolge per la Festa della Musica e nell’ambito dell’anteprima di Parma 2020. L’ensemble non comprende infatti solo i cinque formidabili percussionisti (Stefano Barbato, Paolo Grillenzoni, Denise Miraglia, Martino Mora, Tommaso Salvadori) ma anche il Coro e gli strumentisti del Liceo musicale Attilio Bertolucci di Parma (l’arpa di Maria Vittoria Domenichini, le percussioni di Giovanni Garsi, Lucia Furlotti, Alice Felisi, Martin Lopez, Riccardo Zardi Boni, il sintetizzatore di Viktor Vechiu). Il programma, bellissimo, comprende il Morricone medley con le musiche del grande compositore, la Toccata e fuga in re minore di Johann Sebastian Bach, Dill Pickles di Charles L. Johnson, Xylophonia di Joe Green, la Penta Clocks Suite di Roger Catino, ma anche musiche come Pirati dei Caraibi di Hans Zimmer, West Side Story Suite di Leonard Bernstein, il Medley degli Eroi (Il Gladiatore di Hans Zimmer, L’ultimo dei Mohicani di Trevor Jones, Mission impossible di Lalo Schifrin), la Roger Table Sound di Roger Catino e le celeberrime Danze polovesiane di Aleksandr Borodin (nella trascrizione per coro, percussioni, arpa e contrabbasso).

Domenica 30 giugno alle ore 11 toccherà invece al Quintetto di Ottoni della Toscanini presentare musiche di Debussy, Sousa, Verdi, Rossini, Modugno in un vasto viaggio nel mondo della musica per fiati che si presta particolarmente per concerti all’aperto e che rinnova un genere da sempre popolarissimo presso grandi e piccini.

Sabato 6 luglio alle ore 18 un assoluto evergreen della musica classica con gli Archi della Toscanini: guidati dal violino di Mihaela Costea, spalla della Filarmonica e interprete solistica essi eseguiranno le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi, i quattro concerti tratti dagli otto che compongono il suo Cimento dell’Armonia e dell’Invenzione e che sono uno dei brani più amati, eseguiti e popolari della musica classica.

Domenica 14 luglio 2019 alle ore 11.00 Noverse, l’Ensemble Pop del Conservatorio Boito (Andrea Cosentino voce, Daniele Arancino chitarra, Davide Lodesani basso, Claudio Miele batteria, Enrico Magnanini pianoforte e tastiere) presenterà musiche di Led Zeppelin, Battisti, Muse, Nigiotti, Abba, Van Halen, Beatles. Bob Marley, Ron, Pink Floyd, Sting, Eric Clapton, Vasco Rossi, Zucchero.

 

Domenica 21 luglio, nuovamente alle 11, si ritorna al classico: l’Ensemble della Toscanini ‘A Sonar, con il violino di Daniele Ruzza e il flauto di Andrea Oman, eseguirà celebri concerto solistici per violino, flauto e archi di Vivaldi e di Bach.

 

Le informazioni su tutti i concerti in programma possono essere richieste telefonando allo 0521/391339 o scrivendo a biglietteria@latoscanini.it.

Lascia un commento