LE INIZIATIVE NATALIZIE DELLA TOSCANINI

Spread the love
CPM Ingresso giardino dei Nespoli

LE INIZIATIVE NATALIZIE DELLA TOSCANINI
Presentate oggi le molte iniziative legate alle Feste,
dalle eccellenze enogastronomiche di Capodanno
alle Gift Card ed al cioccolatino Toscanini

“Sarà una presentazione festosa” – ha dichiarato il sovrintendente della Toscanini Alberto Triola iniziando l’intervento introduttivo della conferenza stampa con la quale sono state presentate le molte e variegate iniziative legate alle Festività Natalizie ed in particolare al Concerto di Capodanno 2020, e così è stato. Festosa non per il tono ma per le intenzioni ed il sottofondo che aleggiava mentre venivano illustrate proposte che nascono dalla collaborazione della Toscanini con alcuni dei più importanti marchi enogastronomici di Parma e del suo territorio, diffuse e promosse grazie ad ASCOM e a Parma Incoming

Erano presenti Cristina Mazza, Vice Direttore di Ascom, Daniela Ferrari in rappresentanza di Parma Incoming, Andrea Ferrari, direttore dell’azienda vinicola Monte delle Vigne, e Monica Piazza Galloni, del prosciuttificio Galloni di Langhirano, che ha rappresentato anche l’Azienda agricola biologica La Villa di Neviano degli Arduini. Si tratta delle eccellenze enogastronomiche che saranno presenti con i loro prodotti, insieme alla Dolceria Zanlari di Parma e alla Beccheria, sempre di Parma, al conviviale organizzato dalla Toscanini, subito dopo la fine del concerto diretto da Nikolaj Znaider il 1 gennaio alle 10.45, per sole 200 persone (costo € 35) all’interno della Sala prove Gavazzeni.

“Il 2020 sarà un anno stra-ordinario per Parma – ha ricordato in seguito Triola – e la Toscanini ha voluto realizzare iniziative che siano di forte impatto simbolico sul territorio. Se vi è l’ambizione che il Concerto di Capodanno [LINK] diventi nel tempo una tradizione musicale dell’Emilia occidentale, come a Vienna e Venezia ma con una sensibilità territoriale adatta ad una città che ha le caratteristiche di una capitale della musica, dall’altra vi è il desiderio di valorizzare un altro patrimonio culturale, quello enogastronomico, che è di assoluta eccellenza e che merita di essere promosso anche in questa occasione. Presentare prodotti di altissima gamma e di produttori di assoluto livello è un’occasione per presentare nuovi percorsi comuni verso un unico obiettivo, quello di ampliare, alzare e coordinare un’offerta sempre più interessante per chi visita Parma e ne viene a conoscere i tesori e le eccellenze”.

“Ascom è veramente contenta di partecipare ad un percorso di crescita così importante“ – ha dichiarato la vicedirettrice Cristina Mazza portando anche i saluti del direttore Franchini – “Siamo lieti di una iniziativa di qualità indiscussa che è il genere di prodotto richiesto per una efficace valorizzazione dell’indotto turistico e in linea con quegli investimenti economici sul territorio che producono indotto. Basti pensare che le 150 persone – la maggior parte straniere – che parteciperanno al concerto grazie a Parma Incoming dovrebbero riversare sul territorio un valore di 180 mila euro complessivi tra alberghi, ristoranti, acquisti.

Daniela Ferrari, che rappresentava proprio Parma Incoming, ha infatti rilevato come siano “le iniziative di altissima qualità come questa ad essere attrattive per gli stranieri e per chi proviene da altre regioni italiane”.

Andrea Ferrari di Monte delle Vigne ha osservato come “iniziative come queste siano tipiche di realtà più grandi della nostra e come il Concerto e la sua modalità di realizzazione siano espressione di una volontà di uscire dal provincialismo che non è avvertito da chi visita i nostri luoghi e le nostre realtà. Si tratta di visitatori molto ben informati, interessati al patrimonio di eccellenza che noi continuiamo a proporre e del quale la cultura è una parte assai significativa.”

Nel suo intervento Cristina Piazza Galloni si è dichiarata emozionata per un Concerto così importante che si lega alle eccellenze del nostro territorio e che consente di rappresentare al meglio i suoi prodotti migliori. “Un vero e proprio fil rouge” ha aggiunto “lega quello che, musica, prodotti di eccellenza, bellezza del territorio, è di fatto un patrimonio dell’umanità, una nostra tradizione offerta a chi vuole conoscerne le bellezze.”

Al termine della presentazione, dopo aver annunciato la creazione del cioccolatino Toscanini, contenente la nespola così amata dal Maestro e realizzato dalla Dolceria Zanlari che sarà presto in vendita alla Toscanini e in occasione dei prossimi concerti, il sovrintendente Triola ha confermato che sarà ripreso il Concerto dell’Epifania (il 4 gennaio 2020 alle 17 in Sala Pizzetti del CPM), un’altra iniziativa a prezzi promozionali che così tanto fece felici grandi e piccini lo scorso anno, e illustrato i regali di Natale a marchio Toscanini: si va dalla Gift Card di importo a scelta del donatore che diventa un elegante presente per ascoltare la musica della Filarmonica, a carnet di biglietti (con 60 euro – anziché 100 – 4 biglietti alla stagione Fenomeni, con 100 euro – anziché 160 – 4 biglietti alla stagione Filarmonica) a offerte per il Concerto di Capodanno (2 ingressi a € 60 anziché 80 e 4 a € 120 anziché 160). Infine per chi vuole abbinare musica e grandi eccellenze enogastronomiche 2 ingressi e 2 pranzi a 120 euro anziché 150 per trascorrere una memorabile prima giornata dell’anno.

Restano in vendita anche gli splendidi cataloghi della stagione 19/20, un vero e proprio libro ricco di spunti, di illustrazioni, di notizie che si può avere con 18 euro (9 euro sino a Natale per gli abbonati della Toscanini).

Si tratta complessivamente di un’offerta adatta per chiunque desideri fare un regalo di valore, un valore che non è solo economico ma che incontra il gusto e la disponibilità di ognuno e che è pensato proprio per facilitare il dono e la sua fruibilità. I carnet di biglietti, ad esempio, sono molto flessibili: si va da 4 biglietti per uno stesso concerto, una serata in compagnia, all’opposto, un biglietto per quattro diversi concerti a scelta di chi ha ricevuto il dono.

Naturalmente, per cambiare la Gift Card in biglietti o scegliere le serate nelle quali utilizzare il dono ricevuto, occorre presentarsi alla biglietteria della Toscanini – all’interno del Centro di Produzione Musicale (CPM) Arturo Toscanini, Viale Barilla 27/A – che sarà aperta dalle 10 alle 13 (da martedì a sabato) e dalle 14 alle 17 (venerdì pomeriggio). Informazioni: Tel. 0521-391339 E-mail: biglietteria@latoscanini.it.

Lascia un commento