Il Festival Verdi 2020 si accorcia: tre opere e un concerto

Spread the love
festival Verdi 2020: Teatro Regio di Parma

La rassegna perde un allestimento per ragioni di bilancio

Sarà “sostenibile” la ventesima edizione del Festival Verdi di Parma, in programma dal 24 settembre al 18 ottobre, nel senso che per far fronte ai problemi di budget in programma avrà tre opere e un quarto titolo solo in forma di concerto, perdendo quindi un allestimento.

“Lo abbiamo fatto per necessità – ha spiegato il direttore generale del Teatro Regio alla presentazione – perché in sospeso abbiamo il ricorso al Mibac per il mancato contributo. Non avremmo dovuto subire questa battuta d’arresto”.

Roberto Abbado, diventato direttore musicale del Festival Verdi di Parma nel 2018, continuerà ad esserlo anche per i prossimi tre anni. “Lo abbiamo blindato per il prossimo triennio – ha annunciato in conferenza stampa la direttrice del Teatro Regio Anna Maria Meo -. Sono contenta perché stiamo facendo un percorso e i percorsi hanno bisogno di continuità”.

Il programma prevede I Lombardi alla prima Crociata, Rigoletto, Macbeth nella versione francese, Ernani, eseguito in forma di concerto. 11 febbraio 2020

Fonte Link: parma.repubblica.it

 

Lascia un commento