Andrea Marsiletti giornalista a chiamata coopconnection

Spread the love

Andrea Marsiletti giornalista a chiamata Coop

Che Marsiletti sia la penna pagata da Antonio Costantino (Proges e Aurora Domus) è cosa nota. E’ sul suo libro paga.
D’altra parte il Tycoon dei servizi sociali parmigiano non può che augurarsi la conferma di Pizzarotti, visti i numerosi rapporti economici in essere con il Comune. Ne va di conseguenza che innescare mine vaganti attraverso l’arma letame di Marsiletti contro i possibili contendenti l’elezione di Sindaco della primavera 2017, rientra tra i giochi dei servizi resi e accordati. E Marsiletti da par suo si è esercitato inventando e usando ogni possibile ipocrisia e menzogna. 
Lo Scontro inventato “Dall’Olio/ Costi” rientra appunto in questo scenario.

La produzione di accuse senza un minimo di prove sono la sua specialità, ne ha dato spesso ampia abilità e pure questa volta.
Vi ricordate quando fece la guerra a Maria Teresa Guarnieri all’ASP di Fidenza? Il motivo era semplice. Forte di positivi risultati raggiunti e bilanci in equilibrio economico finanziario, non era favorevole all’esternalizzazione dei servizi in quanto più costosi e di minor qualità. Servizi appetiti da Proges e Aurora Domus. Insieme a Cartacanta [LINK] e al documentatissimo Raffaele Zinelli stigmatizzammo ogni sopruso e menzogna. E Marsiletti, di fronte a evidenze inappuntabili a scrivere valanghe di ipocrisie, falsi, ecc, con l’unico obiettivo di distruggere il progetto pubblico a favore della sua coop che lo mantiene unitamente ad altri incarichi pubblici in Asca, portaborse di Luigi Giuseppe Villani (FI), di cui in redazione si avvale dell’opera del di lui figlio figlio Nicola. Se questo si può chiamare coerente giornalismo… Marsiletti è “l’arma letame” di Parma del sistema “Coopconnection” [LINK] denunciato nel suo libro da Antonio Amorosi: “Comandiamo noi. Controlliamo le cose, siamo terzisti, fornitori e distributori…Non si muove foglia se noi non vogliamo. Nessuno entra in un appalto senza il nostro benestare”. “l’Emilia Romagna non ha infiltrazioni, è del tutto impregnata di mafia, da sempre”.
DOCUMENTI PDF COMPROVANTI
Documento uno 
composizione e componsi CDA Emiliambiete spa
Documento due 
composizione e compensi CDA Emiliambiente spa al 31/12/2011 (nella tabella si legge Marsiletti Amedeo, ma trattasi di refuso)
Documento tre   
composizione e compensi CDA Emiliambiente spa 2008
Documento quattro 
regione Emilia Romagna compenso portaborse Marsiletti Andrea 2009-2010
Documento cinque   
Polis articolo i portaborse parmigiani in Regione Emilia Romagna
Documento sei 
I 12 comuni soci di Emiliambiente e ASP FIDENZA
Documento sette  I ringraziamenti di Marxiletti alle istituzioni e al sistema cooperativo

Inquadrato il personaggio e la sua credibilità pubblica, veniamo ai fatti recenti:
In data 25 gennaio ’17 pubblicava un post [LINK] in cui accusava Dall’Olio che attraverso Facebook (senza pubblicare né i contenuti né lo screenshot) si sarebbe scagliato contro Dario Costi apostrofandolo con: “gli epigoni di Civiltà Parmigiana e della Parma da bere di Vignali”.
Ovviamente tutto falso e inventato, l’ufficio stampa Dall’Olio/Scarpa preferisce non dar peso alle idiozie. Dall’Olio smentisce di essersi scagliato su Costi in dialoghi con altri su Facebook);
Non finisce qui, in data 27/01/2017 pubblica un nuovo post [LINK] e fa dire a un certo Roberto Ranalli -membro del Coordinamento delle primarie- (Sinistra Italiana) “l’espulsione di Dall’Olio dal partito”.
Che Costi abbia avuto incarichi non è poi un mistero visto che ci sono le delibere anche in nostro possesso. E pure che stia usando un prestigioso edificio storico pubblico del Comune concesso per il suo “Parma Urban Center” dai tempi di Vignali. Lo stesso Pietro Vignali intervenuto pubblicamente ha dichiarato: “Costi lo abbiamo aiutato e sostenuto per quanto riguarda il Parma Urban Center (Puc). Gli abbiamo assegnato, quando partirono le attività della sua associazione, una bellissima sede nell’ex torrione di via Farnese all’ingresso del Parco Ducale, uno spazio pubblico che era stato da poco ristrutturato. Ricordo che partecipai alla presentazione. Successivamente, gli è stato concesso l’uso della ex chiesa di San Quirino in borgo Romagnosi” [LINK]
Di qui a lanciare accuse ne passa, e Dall’Olio è politico attento a non creare degli spiacevoli scontri a pochi giorni dal voto delle Primarie (05/03/2017). Una strategia studiata a tavolino da Marsiletti con il solo scopo di portare all’interno tra i candidati un alto tasso di conflittualità. L’obiettivo far perdere Scarpa/ Dall’Olio e sostenere l’amico Dario Costi. Il peso dei voti (oltre 4000 dipendenti) della supercoop parmigiana è notevole, usati come ricatto… e Marsiletti ci marcia, una vergogna. Così che ad un eventuale ballottaggio  tra Costi e Pizzarotti tornerà in sella, molto probabilmente, l’ipsiota inventato Sindaco dal comico di Genova. (30/01/2017)

Luigi Boschi 

articoli correlati:

 

3 pensieri riguardo “Andrea Marsiletti giornalista a chiamata coopconnection

  1. Egregio Direttore Luigi Boschi, scrivo ai fini della pubblicazione sul suo blog per smentire il contenuto dell’articolo “Andrea Marsiletti giornalista a chiamata coopconnection” pubblicato nei giorni scorsi nel quale di definisce “tutto falso e inventato” il post di Dall’Olio riportato da ParmaDaily “sugli epigoni di Civiltà Parmigiana e della Parma da bere di Vignali.” Nell’articolo si scrive che “l’ufficio stampa Dall’Olio/Scarpa preferisce non dar peso alle idiozie. Dall’Olio smentisce di essersi scagliato su Costi in dialoghi con altri su Facebook)”. Allego lo screenshot del post in oggetto che attesta la completa falsità dell’articolo da lei pubblicato. Cordiali saluti Andrea Marsiletti
    post su facebook di Dall'Olio inoltrato da Andrea Marsiletti

Lascia un commento