VAIRO RITORNERA´ PULITA?

Spread the love

VAIRO RITORNERA´ PULITA?
risposta al sindaco di Palanzano

Montali, non meni il maial per l´aia! Rispetti i suoi cittadini prima e i liberi movimenti politici indipendenti; o si pone censore della libertà di pensiero, di opinione, di rappresentanza politica? Non sia ridicolo! La responsabilità del nostro Movimento per cause, progetti, visioni anche impopolari è da molti riconoscita e ben lo sa! Piuttosto sia lei responsabile, visto il ruolo istituzionale che ricopre, evitando “sbandamenti” di stile.

La vicenda della Porcilaia di Vairo è ormai antica, risale a diversi anni fa. “Polis”, ancora settimanale, la rilevava penso nel 2000. Di liquame da allora ne è passato sotto i ponti!
Vedo inoltre che lei da navigato politichese non risponde ai temi sollevati, ma anziché limitarsi a dire che state prendendo iniziative che rispondono alle nostre istanze e a quelle dei cittadini di Vairo, cerca di denigrare chi ha lottato contro prepotenze e vandalismi ambientali, di cui il Comune in questi anni si è fatto complice.
-Non è forse vero che gli abitanti di Vairo si lamentano da anni dell´inquinamento della porcilaia?
-Non è forse vero che lei si era impegnato personalmente (ho testimoni) a rimuovere entro il 2002 l´allevamento di maiali?
-Non è forse vero che la falda acquifera sottostante la porcilaia risulta inquinata e l´eventuale bonifica richiederà venti anni almeno?
-Non è forse vero che la fontana del “Bosone” presenta un cartello con provvedimento comunale di non potabilità?
-Non è forse vero che nell´incontro tenuto a Vairo nell´estate del 2003 si era scusato di fronte a tutti i cittadini per il disagio e aveva di nuovo promesso la chiusura entro il 2003?
-Non è forse vero che anche il Senatore Vicini aveva compreso il malessere ambientale per gli abitanti e aveva promesso il proprio impegno per la chiusura?
-Non è forse vero che la tampa dell´allevamento non è in regola?
-Non è forse vero che vi sono state rilevazioni e sanzioni da parte degli organi competenti la sanità e la tutela ambientale nei confronti della Società?
-Non è forse vero che vi sono esposti in Procura con indagini in corso?
-Non è forse vero che lei stesso avalla l´inquinamento arrecato proponendo oggi la realizzazione di ciò che aveva già promesso nel 2002?
-Ci dica quanto è costato alla collettività in termini economici (contributi o agevolazioni pubbliche) la realizzazione dell´attuale caseificio e porcilaia? Chi la costruì (impresa e committente)? Quanto costerà (sempre alla collettività) la chiusura e la realizzazione della nuova opera? Chi la costruirà? Quanto costerà la bonifica dell´area, falda acquifera inclusa? Quanto costerà l´indennizzo agli abitanti di Vairo per il disagio e danno arrecato in questi anni dall´inquinamento ambientale di cui il Comune era a conoscenza.

Che oggi si sia arrivati a qualche risultato per il prossimo futuro, con delibere Comunali e della Comunità Montana, non può che far piacere a noi, ma soprattutto agli abitanti di Vairo, a cui abbiamo da sempre creduto e dato il nostro pieno appoggio. Preferiamo l´impopolarità alla demagogia e alla ricerca del consenso! Mi consenta infatti di sottolineare i tempi delle delibere: 28 e 19 aprile 2004; un po´ sospette vista l´imminenza delle successive elezioni.
Non sono le feste di montagna, a cui è sempre piacevole partecipare, ma è l´abuso del potere arbitrario da lei esercitato, Montali, causa delle sue “cantonate”; non cerchi di vedere negli altri i suoi difetti. Ne avremo certamente, ma l´opportunismo non ci appartiene, cosa di cui lei invece è maestro di “cantiere”, da sempre! Il silenzio tipico delle valli di montagna, le avrebbe dovuto suggerire altre risposte.
(Parma 11 settembre 2004)

Luigi Boschi

Lascia un commento