CIMITERO PER ELEFANTI

Spread the love

TRA SE’ E SE’ AL PARCO

-Crisi, crisi, crisi… eh la crisi… di che?
-Economica?
-Ah!
-Pensavo ambientale, sentimentale, di identità, di pensiero, di innovazione, di convivenza… etica… politica
-Ma no! Quelle ci sono sempre, ora è quella economica, della crescita e stagnazione dei consumi.
-Non riescono a capire come mai abbian smesso di consumare?
-Stanno cercando di risolvere il rebus: esperti da tutto il mondo!
-Sembra abbian "diversificato" i risparmi in derivati!
-Riusciranno a dar la colpa ai cittadini… ai loro sudditi…
-Eh sì, gli han venduto delle "ciofeche" per anni… Han giocato a monopoli e alla guerra… Ora gli presentano anche il conto da pagare!
-Han fatto porcherie, crimini contro l’umanità che bisognerebbe solo prenderli cacciarli in prigione come alloggio e ai lavori forzati a vita e invece!
-I morti di fame van dentro in preda alla disperazione di vita! Loro fuori a gestire il "caffè Barnum express".
-Dici bene, ma chi mette le mani su questi qui? Ehh! Ma chi lo fa?
-Hai ragione… sono tutti collusi e corrotti! Tra loro ammanettati… legami di sangue, indissolubili.
-Lo chiamano Mercato!
-Lo sfacelo istituzionale è tale che è ridicolo pensare una conversione di rotta… basta vedere a cosa han ridotto i Tribunali!
-Luoghi disabitati… Alcuni senza PM altri sotto organico…
-Pattumiere… di carta.
-ANM: "Si rischia la paralisi degli uffici di procura soprattutto al Sud e se si va avanti così si arriverà allo sfascio totale".
-La procedura e il cavillo deprimono la Giustizia che molto spesso non è mai Verità!
-E quindi non si fa né Giustizia, né Verità!
-Con tutti quegli avvocati…
-Quella pletora di conta balle in carta bollata…
-Gaber: "piuttosto di avere a che fare coi Tribunali mi faccio sodomizzare"!
-Un’Italia invasa da Caste depravate!
-Se denunci qualcosa corri il rischio di essere indagato…
-Pensano alla riforma della Giustizia, quando è fallito il Diritto Romano, incapace di poter rendere giustizia nella società complessa.
-Utilizzano strumenti jurassici per impedire il nuovo pensiero che destabilizzerebbe…
-I loro proventi soprattutto.
-La gente ora ha paura, cerca persone e luoghi liberi…
-Una dimensione romantica…
-Questi benefattori dell’umanità non vedono l’ora di metter le mani sulla rete…
-Come fanno in Cina.
-Con la paura in corpo la gente tace e soccombe!… e si presta a tutto.
-Se scappa qualcosa dalla loro rete ci pensano i servizi segreti…
-E quelli deviati!
-Cosa salveresti delle Istituzioni?
-E’ tutto infetto c’è solo da rimanere a distanza per non esserne contagiati inesorabilmente.
-Essere "veri" un esercizio relegato al virtuosismo individuale.
-Sembra quasi un modo innaturale, malsopportato ai più…
-Preferiscono contar balle…
-Una educazione programmata alla menzogna…
-Dio è morto!
-Sì, ma chi l’ha ucciso?
-Omicidio di Stato.
-Fantasia al potere? Mai!
-Piuttosto direi idioti, banditi… lottizzati.
-Questa crisi è uno stato di incredibile felicità per i prepotenti… posson fare quel che vogliono…
-Anziché dar risorse pubbliche alle persone, le danno alle banche, cioè a loro stessi!
-Mica stupidi!
-Anziché sostenere l’innovazione, mantengono il vecchio, le aziende decotte; anziché favorire cultura e ricerca la scoraggiano e celebrano i sempre soliti noti che costituiscono la loro credibilità…
-E i cervelli migrano.
-Maazel 1,5 miliardi di lire e casa; Meli 32.000 euro mese (il sovrintendente più pagato d’Europa), Temirkanov 600.000 euro l’anno…
-Mentre i professori d’orchestra a chiamata per 60 euro al giorno. E zitto altrimenti non ti richiamo.
-E’ così che si fa cultura!
-Anziché valorizzare la scuola la impoveriscono; anziché…
-Nessuno che dica chiaro e tondo che con la rivoluzione digitale si cambia vita! Che dove arriva la rete l’esistente subisce un processo di obsolescenza precoce. Tutti invece a silenziare, a tacere soffocando il nuovo… senza pensiero sul nuovo orizzonte…
-Tutelano meglio i loro privilegi…
-Con il clientelismo coltivato nell’assistenzialismo!
-E’ l’ipocrisia della classe dirigente.
-La più bella è il tutor economico per le famiglie!
-Cioè? 
-Ci sono Comuni così bravi a far di conto, a gestire le risorse, vedi società e fondazioni in cui han le mani in pasta (qui a Parma per esempio il Teatro Regio, la Fondazione Orchestra Toscanini, l’Azienda Autotrasporti, ecc… Molte poi sono "Cartelli dell’inutilità e inefficienza programmata", posti lottizzati, ma i casi sono in tutta Italia e in tutti i settori), son così bravi a creare buchi di bilancio che han suggerito il tutor per le famiglie… in difficoltà!
-Un esperto! Che gli suggerirà?
-Ma non so a non usare l’auto blu, che serve a loro; di tener meno accesa la luce, perché loro devono avere i palazzi vuoti, ma illuminati; di non eccedere nell’acqua che deve servire per le fontane; di abitare in pochi metri quadrati, giusto una stanza per il letto e la televisione, come i loro luoghi di lavoro e rappresentanza… Non sono loro l’esempio da seguire?
-Vuoi vedere che son capaci di tirar fuori una familiopoli?
-E se andassimo noi cittadini a fare un po’ di ripulisti sulle spese dei Comuni? Le consulenze, i portaborse, i portavoce, i portacarta… quegli appaltucci così cari al clientelismo!
-Eh, una revisione dei costumi e consumi!
-Lo dice anche la Corte dei Conti: "L’Italia è uno dei paesi al mondo dove dilaga di più la corruzione".
-C’è una stupidità così invasiva in ogni apparato…
-Venduti come "Servizi pubblici", sono di fatto "Stipendi sociali"!
-Menzogne con l’aggravante della consapevolezza premeditata.
-Tutto così inutile e così vecchio!
-Guarda cosa fanno con i trasporti pubblici in città? Anziché favorire la mobilità collettiva già prepagata, la impediscono con controllori e tickets.
-In un periodo di crisi economica sarebbe un tangibile segno di intelligenza sociale…
-Un sistema obsoleto… un dispiegamento di mezzi inefficace e inutile per un inesistente ritorno economico…
-Come vessare i cittadini!
-E’ un mondo in mano a spietati sanguinari, mercenari e a miserabili servitori.
-La vita nella società non ha più valore, né significato e…
-Un sistema che rifiuta il diverso e il non integrato…
-Là dove invece avviene il cambiamento…
-Se un senso rimane è nella sensibilità della propria intimità, nelle coscienze, nelle relazioni con quelle persone con cui hai potuto costruire una amicizia sui valori etici, di intesa culturale, di solidarietà; se hai saputo realizzare un amore, vero; se sei rimasto un amante della vita che coccoli e a cui dai sempre il meglio di te e non la brutalizzi.
-Basta vedere tutta la comunicazione…
-Eh! Seduzione e Stupri in plance… e tv… con i Tg che sulle tragedie poi ci marciano!
-A fianco magari trovi la campagna antiviolenza…
-E’ come quando lo Stato incassava con le sigarette con una mano e con l’altra diceva di non fumare.
-Stessa cosa per l’alcol.
-E’ il fallimento della vita sociale, quella in cui le Istituzioni han messo mano, minando anche quella privata.
-Un branco di idioti senza scrupoli al potere!
-Basta vedere gli incarichi, come ci arrivano… alle poltrone; pochi, rari quelli da salvare… Il mezzo è il messaggio!
-La speranza?
-Far finta che questi non esistano… o cambiar Paese se uno ne ha la possibilità! Questo è un luogo che ha rinnegato i suoi valori culturali, per intenderci, quelli del Rinascimento, non quelli del dopo guerra. Bene che vada qui trovi un cimitero per elefanti!
-Il talento è un di più inutile che non serve… c’è bisogno di manodopera usa e getta e consumatoi umanoidi dal potenziale infinito da stipare.
Céline: "gente del tutto sprovvista d’immaginazione, priva di senso critico, dei cretini, ecco quello che ci vuole…"
-Dei Sottouomini!
(Parma, 14/02/2009)

Luigi Boschi

12 pensieri riguardo “CIMITERO PER ELEFANTI

Lascia un commento