Asp Ad Personam Parma cosa sta succedendo e quali siano le prospettive?

Spread the love

Asp Ad Personam, Lavagetto, Pezzuto, Eramo: Spiegare alla città cosa sta succedendo e quali siano le prospettive

Ci eravamo lasciati in Luglio, durante una Commissione consiliare piuttosto agitata, con gli amministratori di Asp Ad Personam che presentavano un bilancio 2018 con una perdita di 1 milione di euro e la prospettiva di una analoga situazione nel 2019. Avevamo espresso tutta la nostra preoccupazione (condivisa da tutti e anche dai rappresentanti del Comune) per un’Azienda di Servizi, partecipata a stragrande maggioranza dal Comune di Parma, che è di fondamentale importanza per welfare della Città, chiedendo continui aggiornamenti .

Erano state analizzate criticità relative all’aumento dei  costi del personale (su cui ci era stato detto non c’erano coperture immediate), era stata analizzata la situazione degli immobili con auspicio di nuove ristrutturazioni e cessioni di edifici ritenuti non strategici; tuttavia da allora sono passati 4 mesi, ma nulla è stato portato all’attenzione del Consiglio e della città, mentre si susseguono i richiami preoccupati del sindacato.

C’è quindi bisogno di fare chiarezza sui conti del 2019 e sulle prospettive future di Asp, e su quale sia il futuro che ha in testa il Comune di Parma: qui il problema non è tecnico, ma politico . Non si possono scaricare sulla struttura operativa le mancanze di prospettiva e le titubanze nell’affrontare i problemi palesati negli ultimi anni dal socio Comune di Parma.

Per questo è stata convocata una nuova seduta della Commissione Partecipate del Comune dedicata unicamente ad Asp Ad Personam in cui proseguire la discussione con l’Amministratore Unico e gli Assessori competenti.

Il 2019 è in chiusura e non vorremmo ritrovarci ulteriori sorprese nei prossimi mesi.

 

Lorenzo Lavagetto (Partito Democratico)

Fabrizio Pezzuto (Parma Unita – Centristi )

Pierpaolo Eramo (Parma Protagonista)

Lascia un commento