Carlo Consiglio, CINA: LAVORI FORZATI DEGLI UIGURI

Spread the love
Campo di rieducazione Uiguri in Cina

CARLO CONSIGLIO, CINA: LAVORI FORZATI

Leader religiosi di tutto il mondo hanno condannato la persecuzione del popolo degli Uiguri da parte del Governo cinese. I denuncianti sono oltre  70 ed includono tra gli altri il rappresentante del Dalai Lama in Europa, l’arcivescovo copto di Londra ed il già arcivescovo di Canterbury. Secondo la denuncia, lo scopo delle autorità cinesi è sradicare l’identità degli Uiguri spezzandone le origini e le connessioni. Più di un milione di Uiguri sono stati detenuti dal 2017 e molti di loro forzati a lavorare in campi ed aziende sparsi nella Cina. Oltre ai lavori forzati, sono stati riferiti altri abusi concernenti i diritti umani, inclusi sterilizzazione forzata, tortura ed espianti forzati di organi. L’associazione Freedom United ha raccolto oltre 32.000 firme chiedendo al Governo cinese di mettere fine ai sistematici lavori forzati degli Uiguri e di altri gruppi etnici (Cosacchi, Kirghisi e Hui) nella Regione autonoma degli Uiguri (Freedom United, 16 agosto 2020).

CONSIGLIONEWS N. 205
16 agosto 2020

Lascia un commento